Mercoledì 20 Febbraio 2019 | 08:07

NEWS DALLA SEZIONE

A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
Provoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
Sulla via di San Vito
Brindisi, cc scoprono casolare con 50 africani tra droga e degrado, un arresto

Brindisi, scoperti 50 africani in casolare tra droga e degrado: un arresto

 
La rapina a Brindisi
Brindisi, legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

Legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

 
Dai cc di Brindisi Casale
Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

 
Il caso
Oria, sequestrati dalla Gdf villa e terreno ad esponente della Scu

Oria, sequestrati dalla Gdf villa e terreno ad esponente della Scu

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceComponente di una banda
Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

 
MateraNel Materano
Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

 
BariInaugura il 21 febbraio
Sculture da indossare: la mostra di Anna Maria Di Terlizzi all'archivio di Stato di Bari

Sculture da indossare: la mostra di Anna Maria Di Terlizzi all'archivio di Stato di Bari

 
TarantoAl Teatro Fusco
La nuova vita di Diodato, senza confini ma con emozioni

La nuova vita di Diodato, senza confini ma con emozioni

 
BrindisiA Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
BatDopo la denuncia
Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

 
FoggiaLa storia
«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Bardi candidato unico del centrodestra

 

Indagine dei Cc

Francavilla, arresto bis
per il dinamitardo killer

Alessandro Cavallo, ai domiciliari per un attentato, era evaso per compiere un agguato insieme al fratello

Francavilla, arresto bisper il dinamitardo killer

Francavilla Fontana: aggravata la misura cautelare per CAVALLO Alessandro ritenuto responsabile il 6 gennaio 2017 di aver collocato e fatto deflagrare un ordigno in una ferramenta di villa castelli, e il 24 aprile 2017 del tentato omicidio commesso unitamente al fratello di un sorvegliato speciale.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana hanno notificato una “ordinanza di aggravamento di misura cautelare” nei confronti di Alessandro Cavallo, 29 anni. Il provvedimento è stato emesso dalla Corte d’Appello di Lecce in relazione ai reati commessi durante il periodo in cui era ai domiciliari. L’uomo, la notte del  6 gennaio 2017 aveva collocato un ordigno posizionandolo nelle vicinanze dell’ingresso della ferramenta “Chiodo Fisso” di Villa Castelli, facendolo poi esplodere. Le tempestive indagini condotte dai militari consentivano di raccogliere elementi di reità nei confronti del dinamitardo e di rintracciarlo nel pronto soccorso dell’ospedale Perrino di Brindisi dove si era recato con gravi lesioni al volto e agli arti inferiori compatibili con l’evento.

Arrestato, era stato posto ai domiciliari - per disastro doloso, porto e detenzione di esplosivo - da dove, il 24 aprile 2017, non esitava ad evadere e, unitamente al fratello Pietro, a bordo dell’autovettura Alfa 147 di quest’ultimo, organizzava una spedizione punitiva contro Cosimo Canovari tentando di ucciderlo esplodendogli contro 4 colpi di arma da fuoco. Grazie anche all’acquisizione delle immagini dei vari sistemi di videosorveglianza pubblici e privati della zona l'auto con la quale era stato commesso il tentato omicidio: da qui veniva acclarata la responsabilità di Alessandro Cavallo che veniva arrestato su ordinanza di custodia cautelare eseguita il 13 marzo scorso. Ora, anche la misura (inizialmente dei domiciliari) per l’attentato esplosivo è stata aggravata con la custodia in carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400