Venerdì 22 Marzo 2019 | 01:22

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
Centrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
L'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
Dopo due anni
Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

 
In pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
Al rione Bozzano
Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

 
Denunciato
Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

 
Ordinanza del Questore
San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

 
Indagano i Cc
Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

 
Maltrattamento di animali
Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

 
Il caso
Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

 

Il Biancorosso

LA NOTIZIA
Vi ricordate lo steward della Turris?Condannato a cinque anni di Daspo

Vi ricordate lo steward della Turris?
Condannato a cinque anni di Daspo

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaL'omicidio
Mattinata, ammazzata a fucilate vicino casa boss del clan Romito

Mattinata, boss clan Romito ammazzato a fucilate vicino casa

 
BariComune
Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

 
TarantoIl siderurgico
Taranto, da Regione corsi di riqualificazione per i lavoratori ex Ilva

Taranto, da Regione corsi di riqualificazione per i lavoratori ex Ilva

 
LecceEmergenza batterio killer
Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

 
PotenzaLa foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
Materail «diplomificio» dello jonio
Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

 
BrindisiNel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
BatAnalisi e scenari
Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

 

a brindisi

Pini «sacrificati» lungo il viale
tra le proteste di tanti cittadini

pini tagliati a brindisi

BRINDISI - “Strage” di pini in viale San Giovanni Bosco tra le proteste dei cittadini. Quell’immagine relativa agli alberi tagliati di netto per esigenze di sicurezza stradale e decoro urbano non è andata giù a tanta gente e ieri, mentre gli addetti ai lavori procedevano a rimuovere tutti i pini (ben 14) all’interno delle aiuole spartitraffico, la redazione della Gazzetta è stata tempestata di telefonate da parte di brindisini che contestavano la drastica soluzione adottata dalla gestione commissariale per poter rimettere a nuovo il manto stradale del lungo viale.

Ma andiamo con ordine. «In data odierna - preannunciava ieri una nota diffusa da Palazzo di Città - avrà inizio la rimozione dei “Pinus pinea” insistenti nel primo tratto di viale San Giovanni Bosco, tra le vie Appia e Magenta. L’intervento, eseguito dalla Multiservizi, si è reso necessario in seguito alle verifiche sulle condizioni di stabilità delle alberature, eseguite dalla stessa società in house con l’ausilio di tecnici specializzati in concomitanza con i lavori di rifacimento del manto stradale, resosi pericoloso per la viabilità a causa dell’emergenza degli apparati radicali. Il cantiere stradale, come è noto - proseguiva la nota - ha avuto una sospensione delle attività in attesa delle risultanze della valutazione della stabilità dei pini dopo la rimozione dei primi strati carrabili e delle radici emergenti. Le risultanze della valutazione della stabilità eseguita hanno chiaramente indicato la necessità di dover rimuoverli. I pini saranno immediatamente rimpiazzati con la messa a dimora di giovani piante di tiglio».

Detto, fatto. Come si vede dalle immagini in alto, i tronchi sono stati tranciati uno dietro l’altro e ciò ha indispettito tanti cittadini, soprattutto residenti: «Quei pini hanno non meno di sessant’anni - protestava ieri una donna - ed è inaccettabile, a prescindere dal fatto che verranno sostituiti con altre piante, che vengano trattati in questo modo. Che fine faranno? Possono essere ripiantati altrove o sono destinati a morire tutti?». [p. potì]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400