Venerdì 22 Marzo 2019 | 01:40

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
Centrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
L'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
Dopo due anni
Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

 
In pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
Al rione Bozzano
Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

 
Denunciato
Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

 
Ordinanza del Questore
San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

 
Indagano i Cc
Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

 
Maltrattamento di animali
Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

 
Il caso
Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

 

Il Biancorosso

LA NOTIZIA
Vi ricordate lo steward della Turris?Condannato a cinque anni di Daspo

Vi ricordate lo steward della Turris?
Condannato a cinque anni di Daspo

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaL'omicidio
Mattinata, ammazzata a fucilate vicino casa boss del clan Romito

Mattinata, boss clan Romito ammazzato a fucilate vicino casa

 
BariComune
Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

 
TarantoIl siderurgico
Taranto, da Regione corsi di riqualificazione per i lavoratori ex Ilva

Taranto, da Regione corsi di riqualificazione per i lavoratori ex Ilva

 
LecceEmergenza batterio killer
Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

 
PotenzaLa foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
Materail «diplomificio» dello jonio
Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

 
BrindisiNel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
BatAnalisi e scenari
Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

 

Cisternino

Caffè, cornetto e droga
Arrestato il barista

Caffè, cornetto e droga  Arrestato il barista

CISTERNINO - Caffè, cornetto e, per chi ne faceva richiesta, “fumo” ed “erba”.

L’intraprendente gestore di un bar ubicato in pieno centro di Cisternino aveva impiantato, all’interno del pubblico esercizio, una fiorente attività parallela del tutto illegale. L’altra sera, all’imbrunire, i carabinieri della stazione di Cisternino, che evidentemente avevano raccolto in giro più di una voce sull’emporio degli stupefacenti aperto in pieno centro cittadino, sono andati a far visita a Giuseppe Bufano, cistranese di 29 anni, titolare di un pubblico esercizio ubicato in via Roma, pieno centro della cittadina della Valle d’Itria. Nel bar i militari dell’Arma hanno trovato alcune dosi di “fumo” e di “erba”. Altra sostanza stupefacente dello stesso tipo è stata trovata dai carabinieri a casa del titolare del bar. Complessivamente i militari dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrato una decina di grammi tra marijuana e hashish. Gli involucri contenenti la sostanza stupefacente erano nascoste sotto il registratore di cassa del bar di proprietà del 29enne. Giuseppe Bufano è stato arrestato in flagranza di reato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente ed è finito agli arresti domiciliari.

Lo spaccio in un luogo insospettabile: i carabinieri della stazione di Cisternino da tempo avevano notato che quel bar, ubicato in pieno centro di Cisternino, era frequentato da giovani e giovanissimi che i militi conoscono come abituali consumatori di sostanze stupefacenti. L’altro ieri, “approfittando” della circostanza che i cani addestrati a fiutare l’eventuale presenza di droga erano stati fatti arrivare a Cisternino da Modugno, dove ha sede il nucleo cinofili dell’Arma, i carabinieri hanno deciso che era arrivato il momento di andare a prendere un caffè – si fa per dire – in quel bar. La sostanza stupefacente in effetti c’era. Non era un grosso quantitativo, ma le modalità con cui era conservata, il fatto che fosse suddivisa in dosi pronte per la vendita, la circostanza che a casa del titolare del bar i militi hanno trovato, in un mobile della camera da letto, altra sostanza stupefacente dello stesso tipo, hanno convinto il pm che il pubblico esercizio fosse stato trasformato in una sorta di emporio degli stupefacenti. Di qui la decisione di arrestare il gestore del bar.

Nella mattinata dello stesso giorno, a Casalini, frazione di Cisternino, i carabinieri hanno rinvenuto a casa di F.N., 53 anni, cistranese, un grammo di hashish e uno di marijuana. Il 53enne è stato segnalato al Prefetto.

Mimmo Mongelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400