Martedì 23 Aprile 2019 | 01:54

NEWS DALLA SEZIONE

Molestie in famiglia
Turturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

Tuturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

 
I controlli su strada
S. Pancrazio Salentino, beccato con mazza da baseball in auto: denunciato

S. Pancrazio Salentino, beccato con mazza da baseball in auto: denunciato

 
Stalking
Brindisi, molestava l'ex compagna e la figlioletta: arrestato 48enne

Brindisi, molestava l'ex compagna e la figlioletta: arrestato 48enne

 
Curiosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 
L'incidente
Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

 
Il caso
Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

 
Turismo
«Super ponte» in arrivo, piovono le prenotazioni: al top Ostuni

«Super ponte» in arrivo, piovono le prenotazioni: al top Ostuni

 
Il batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
A Ostuni
Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

 
Nel Brindisino
Fasano, GdF sequestra 570mila euro di beni a ex contrabbandiere

Fasano, GdF sequestra 570mila euro di beni a ex contrabbandiere

 
Operazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa raccolta differenziata
Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

 
TarantoIl caso
Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

 
BrindisiMolestie in famiglia
Turturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

Tuturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

 
LecceA Ugento
Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

 
BatLa sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 

Il veicolo appartiene a una 36enne incensurata

A Mesagne automobile
crivellata di proiettili

A Mesagne automobile crivellata di proiettili

MESAGNE - Una raffica di colpi di arma da fuoco è stata esplosa nel cuore della scorsa notte contro l’auto di una 36enne mesagnese.

L’auto – una Nissan Micra – era parcheggiata in contrada Chiancaro, agro di Mesagne, nei pressi dell’abitazione della proprietaria. Erano circa le 2 e 30 quando qualcuno ha aperto il fuoco contro l’utilitaria di fabbricazione giapponese. Non si può certo dire che i pistoleri della notte abbiano fatto economia di piombo: gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza di Mesagne, che sono intervenuti in contrada Chiancaro appena avuta notizia di quello che era successo, hanno rilevato che cinque proiettili avevano attinto la Micra sforacchiandola in più punti della carrozzeria. Non è escluso che i colpi esplosi dall’anonimo attentatori siano stati anche di più: qualche proiettile, infatti, potrebbe non aver raggiunto l’obiettivo.

Avvertimento o altro? Gli investigatori per il momento non escludono nessuna ipotesi. Dagli ambienti investigativi sull’accaduto non trapela alcunchè. Per comprensibili ragioni. Quello che è accaduto è un fatto inquietante. E non poco. Si indaga a 360 gradi, senza accantonare nessuna pista. La proprietaria dell’auto finita nel mirino degli anonimi pistoleri della notte è una persona che non ha mai avuto problemi con la giustizia e con la legge. Gli attentatori - sempre ammesso che il prosieguo dell’indagine accerti che ad agire sono state più persone e non un malvivente solitario - sono entrati in azione nel cuore della notte. Nessuno, almeno sino a questo momento, si è presentato agli investigatori per dire di aver visto qualcosa. Come sempre in questi frangenti, gli investigatori si sono subito messi alla ricerca di eventuali immagini filmate dalle telecamere in funzione nella zona. Ma, anche se la ricerca ha portato alla luce elementi utili per risolvere il giallo, i poliziotti si guardano bene dall’andare a raccontarlo ai cronisti. Almeno per il momento.

Mimmo Mongelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400