Giovedì 21 Marzo 2019 | 04:38

NEWS DALLA SEZIONE

Centrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
L'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
Dopo due anni
Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

 
In pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
Al rione Bozzano
Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

 
Denunciato
Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

 
Ordinanza del Questore
San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

 
Indagano i Cc
Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

 
Maltrattamento di animali
Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

 
Il caso
Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

 
Champions League
CR7, dopo la vittoria la festa nel locale del fasanese Ancona

CR7, dopo la vittoria la festa nel locale del fasanese Ancona

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraInfortunio sul lavoro
Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

 
LecceIl fatto nel 2015
Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

 
BariCassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
BatNel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
FoggiaNel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 

Il veicolo appartiene a una 36enne incensurata

A Mesagne automobile
crivellata di proiettili

A Mesagne automobile crivellata di proiettili

MESAGNE - Una raffica di colpi di arma da fuoco è stata esplosa nel cuore della scorsa notte contro l’auto di una 36enne mesagnese.

L’auto – una Nissan Micra – era parcheggiata in contrada Chiancaro, agro di Mesagne, nei pressi dell’abitazione della proprietaria. Erano circa le 2 e 30 quando qualcuno ha aperto il fuoco contro l’utilitaria di fabbricazione giapponese. Non si può certo dire che i pistoleri della notte abbiano fatto economia di piombo: gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza di Mesagne, che sono intervenuti in contrada Chiancaro appena avuta notizia di quello che era successo, hanno rilevato che cinque proiettili avevano attinto la Micra sforacchiandola in più punti della carrozzeria. Non è escluso che i colpi esplosi dall’anonimo attentatori siano stati anche di più: qualche proiettile, infatti, potrebbe non aver raggiunto l’obiettivo.

Avvertimento o altro? Gli investigatori per il momento non escludono nessuna ipotesi. Dagli ambienti investigativi sull’accaduto non trapela alcunchè. Per comprensibili ragioni. Quello che è accaduto è un fatto inquietante. E non poco. Si indaga a 360 gradi, senza accantonare nessuna pista. La proprietaria dell’auto finita nel mirino degli anonimi pistoleri della notte è una persona che non ha mai avuto problemi con la giustizia e con la legge. Gli attentatori - sempre ammesso che il prosieguo dell’indagine accerti che ad agire sono state più persone e non un malvivente solitario - sono entrati in azione nel cuore della notte. Nessuno, almeno sino a questo momento, si è presentato agli investigatori per dire di aver visto qualcosa. Come sempre in questi frangenti, gli investigatori si sono subito messi alla ricerca di eventuali immagini filmate dalle telecamere in funzione nella zona. Ma, anche se la ricerca ha portato alla luce elementi utili per risolvere il giallo, i poliziotti si guardano bene dall’andare a raccontarlo ai cronisti. Almeno per il momento.

Mimmo Mongelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400