Sabato 23 Febbraio 2019 | 01:24

NEWS DALLA SEZIONE

Furto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
No all'omofobia a scuola
Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

 
A ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili VD

 
l'emergenza
Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

 
Il caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaVerso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
LecceSalento
Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa un passo indietro e ritira l'interrogazione

Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa retromarcia e ritira interrogazione

 
BariLa sentenza
Bari, offese tra ragazzi via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

Bari, offese tra ragazzini via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

 
HomeIl siderurgico
Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

Carovigno

Minaccia la convivente
con il fucile da sub

Minaccia la convivente  con il fucile da sub

CAROVIGNO - Non si è fatto alcuna remora ad aggredire per strada la convivente. La donna ha trovato rifugio a casa di un amico e lui, invece di desistere, ha tentato, armato di un fucile da sub con fiocina inserita e due grossi coltelli, di sfondare la porta di accesso dell’abitazione per completare l’“opera”. Ad evitare alla 24enne carovignese ulteriori conseguenze derivanti dall’aggressione da parte del convivente è stato il provvidenziale intervento di una pattuglia dei carabinieri dell’aliquota radiomobile della compagnia di San Vito dei Normanni. I militari dell’Arma hanno arrestato in flagranza di reato un 25enne di Carovigno. Il giovane, che peraltro è già noto alle forze dell’ordine, dovrà rispondere, oltre che di atti persecutori, anche di porto abusivo di arma. Questa seconda accusa gli deriva dal fatto che ha minacciato la sua compagna con fucile da sub e coltelli. Il 25enne, così come disposto dal pm che l’altro ieri era di turno in Procura a Brindisi, è finito agli arresti domiciliari.

L’aggressione alla 24enne è dell’altro ieri, nel pomeriggio, a Carovigno, in pieno centro cittadino. Agli investigatori non è noto il motivo scatenante dell’aggressione del 25enne alla sua convivente. Fatto sta che, da un momento all’altro, il giovane, che non ha un’occupazione fissa, è andato su tutte le furie e ha aggredito la compagna.

Sarà pure vero, come dice un vecchio adagio, che “l’amore non è bello se non è litigarello“, ma una lite di quel tenore poteva facilmente sfociare in qualcosa di grave. Tant’è che quando al 112, il numero di emergenza dell’Arma è arrivata la richiesta di intervento per una lite in corso lungo le strade della cittadina della N’Zegna, l’operatore che ha risposto alla telefonata ha immediatamente inviato sul posto la pattuglia che in quel momento era più vicina al luogo dell’aggressione. Il tempestivo intervento della gazzella dei CC ha evitato ulteriori conseguenze non solo alla compagna del 25enne, ma anche al suo amico, “colpevole” di aver offerto rifugio alla donna.

m.mong.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400