Giovedì 23 Gennaio 2020 | 03:04

NEWS DALLA SEZIONE

Intimidazione
Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

 
Nel Brindisino
Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

 
Nel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
La tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
Buon compleanno
Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

 
Nel Brindisino
S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

 
Il caso
Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

 
La storia
Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

 
Abusivismo
Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

 
Un 26enne
Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari in nottuna al San Nicola (ore 20.45) contro la Sicula Leonzio

Bari, gol di Simeri porta biancorossi a meno 6 dalla capolista
Bari-Sicula Leonzio 1-0

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'incidente nel 2008
Taranto, operaio morì dopo volo da ponteggio Altoforno 4 Ilva: una condanna

Taranto, operaio morì dopo volo da ponteggio Altoforno 4 Ilva: una condanna

 
BariDelitto Sciannimanico
Bari, i giudici di appello sul killer Perilli: mai pentito dell'omicidio

Bari, i giudici di appello sul killer Perilli: mai pentito dell'omicidio

 
FoggiaIl Riesame
Foggia, torna libero dopo 3 mesi ex parlamentare Angelo Cera

Foggia, torna libero dopo 3 mesi ex parlamentare Angelo Cera

 
BatBat
La vicepresidente della Provincia eletta con zero voti

La vicepresidente della Provincia eletta con zero voti

 
LecceL'annuncio
«Christian Dior» sfilerà a maggio a Lecce

«Christian Dior» sfilerà a maggio a Lecce

 
HomeIntimidazione
Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

 
MateraOperazione di CC e Gdf
Matera, truffa e riciclaggio: in cella ex direttore banca. Sequestrato noto ristorante

Matera, truffa e autoriciclaggio: in cella ex direttore di banca. Sequestrato noto ristorante nei Sassi (VD)

 

i più letti

Forse abbandonate dai pescatori di frodo

Reti «fantasma» nelle acque
dell'oasi di Torre Guaceto

Reti «fantasma» nelle acque  dell'oasi di Torre Guaceto

CAROVIGNO - Le chiamano «reti fantasma», ma di fantasma hanno ben poco. Le reti fantasma sono comuni attrezzi da pesca che, abbandonati in mare dai pescatori, possono continuare svolgere l’azione di cattura della fauna marina per diversi anni. L’altro ieri una rete è stata recuperata dagli operatori sulla scogliera della Riserva Naturale di Torre Guaceto. In un luogo come la Riserva che regala natura a 360 gradi, questa volta è arrivata dal mare una rete da pescatore e, come spesso accade, il mare restituisce sempre quello che viene abbandonato. Ed è quello che è accaduto nel rinvenimento di una rete nella Riserva, giunta non si sa da dove o come, e cosa abbia impedito ai rispettivi proprietari di tirarla a bordo nella barca.

Il primo pensiero è che i pescatori si trovassero a ridosso o peggio ancora all’interno dell’area Protetta della Riserva, area con divieto di pesca, e che volessero portarsi qualche chilo di pesce. Sono numerosi infatti i pescatori di frodo che tentano di approfittare ma, grazie alla stretta collaborazione tra il Consorzio e le autorità, vengono fermati in tempo. Forse, per non incappare in qualche controllo e beccarsi la denuncia per pesca di frodo, i pescatori hanno con ogni probabilità preferito abbandonare alla deriva tutto quanto poteva essere corpo di reato, quindi la rete da pesca. «Uno dei problemi in ambito di conservazione degli habitat e tutela della comunità faunistica che affliggono i nostri mari, in particolar modo quelli poco profondi come l’Adriatico, è rappresentato dalle ghost fishing.

L’abbandono volontario, verificatosi in diversi episodi a Torre Guaceto, - spiega il Consorzio- capita soprattutto quando vi è il sopraggiungere per i normali controlli di routine dei mezzi della Capitaneria o del reparto navale della Guardia di Finanza. Nel tentativo di scongiurare il fermo in flagranza di reato, i pescatori di frodo abbandonato in mare i propri attrezzi da pesca». Non è la prima volta che nella Riserva accadono queste cose. Solo negli ultimi giorni il personale addetto della Riserva ha recuperato una grande rete fantasma che si era impigliata sugli isolotti di una delle spiagge dell’Area Marina Protetta, ma il pericolo è stato scongiurato grazie appunto all’intervento tempestivo degli operatori.

Pasquale Camposeo

carovignoinquietante rinvenimento e allarme lanciato dai responsabili del consorzio di gestione dell’area

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie