Sabato 20 Aprile 2019 | 18:36

NEWS DALLA SEZIONE

L'incidente
Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

 
Il caso
Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

 
Turismo
«Super ponte» in arrivo, piovono le prenotazioni: al top Ostuni

«Super ponte» in arrivo, piovono le prenotazioni: al top Ostuni

 
Il batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
A Ostuni
Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

 
Nel Brindisino
Fasano, GdF sequestra 570mila euro di beni a ex contrabbandiere

Fasano, GdF sequestra 570mila euro di beni a ex contrabbandiere

 
Operazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 
3 denunce
Porto Brindisi, GdF sequestra 57mila paia di infradito Havaianas false

Porto Brindisi, GdF sequestra 57mila paia di infradito Havaianas false

 
Il caso
Mesagne, non c'è assistenza: negata gita a bimbo disabile

Mesagne, non c'è assistenza: negata gita a bimbo disabile

 
Junior 54 Kg
Boxe, il brindisino Iaia convocato in Nazionale

Boxe, il brindisino Iaia convocato in Nazionale

 
Nel Brindisino
San Michele Salentino, calci e pugni agli anziani genitori: arrestato

San Michele Salentino, calci e pugni agli anziani genitori: arrestato

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiL'incidente
Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

 
BariIn città
Bari: grosso nido d'api in via Salvemini, zona messa in sicurezza

Bari: grosso nido d'api in via Salvemini, zona messa in sicurezza

 
LecceNel Salento
Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

 
HomeLe festività pasquali
Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

 
BatLotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
GdM.TVOperazione Ultimo Avamposto
Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

 
PotenzaElezioni del 26 maggio
Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

 
TarantoL’edificio è in piazza Ebalia
Ex sede Banca d’Italia a Taranto: c’è chi vuole comprarla

Ex sede Banca d’Italia a Taranto: c’è chi vuole comprarla

 

Savelletri

Caos «dehor», verso altri
sequestri della Procura

Caos «dehor», dopo le relazioni  si va verso altri sette sequestri

FASANO - Caos «dehor»: il giorno dopo i sequestri dei gazebo, ubicati all’esterno di ristoranti, pizzerie e bar, da parte dei vigili urbani in città non si è parlato d’altro. Le ricadute che il sequestro dei «dehor» può avere sull’occupazione e, più in generale, sull’economia della città preoccupano tutti, amministratori compresi.

Ieri non ci sono stati altri sequestri di strutture, ma questo non significa che i vigili urbani abbiano ultimato di apporre i sigilli a quelle ubicate all’esterno dei pubblici esercizi siti nel centro cittadino e nelle frazioni.

La giornata di “pausa” è servita agli uomini del maggiore Fernando Virgilio per completare la redazione degli atti relativi ai sequestri operati l’altro ieri. Ogni operazione di sequestro comporta, infatti, un notevole lavoro burocratico.

Oggi gli uomini della Municipale dovrebbero tornare all’opera: stando a quello che è stato possibile sapere, sono in programma i sequestri di altri sette «dehor». Apposti i sigilli a questi gazebo, praticamente tutti i «dehor» realizzati dopo il 2012, anno in cui è entrato in vigore il regolamento comunale che disciplina la materia, saranno stati posti sotto sequestro.

Al momento si tratta di sequestri senza facoltà d’uso da parte dei proprietari delle strutture. Questo significa che, in piena stagione turistica, i ristoratori, da un momento all’altro, non potranno più contare sui posti a sedere realizzati all’interno dei gazebo. Per l’economia di Savelletri, in particolare, e di Fasano in generale, è una mazzata di quelle che potrebbero rivelarsi letale. Proprio partendo da questa considerazione, che è scontata, a Palazzo di città il sindaco e i suoi collaboratori stanno cercando, combattendo una vera e propria lotta contro il tempo, di individuare una possibile via d’uscita da questa situazione. Il Comune, ad onor del vero, al momento può fare poco: la “palla” è in mano alla magistratura. La Procura, ma anche il gip del Tribunale di Brindisi, sono dell’idea che il regolamento, adottato dal Consiglio comunale di Fasano cinque anni fa per disciplinare l’installazione dei «dehor», sia “fuori legge”.

In estrema sintesi, il regolamento prevede che per la realizzazione di un «dehor» sia sufficiente avere titolo per occupare il suolo pubblico. Lo stesso regolamento, partendo dall’assunto che si tratta di strutture precarie e che, per loro stessa natura, devono essere smontabili e facilmente rimovibili, statuisce per la realizzazione di un «dehor» non è necessaria nessuna autorizzazione edilizia. Non la pensano allo stesso modo i vigili urbani di Fasano, la Procura della Repubblica e il gip del Tribunale di Brindisi. Di qui la convalida, chiesta e ottenuta dal gip Tea Verderosa da parte del sostituto procuratore della Repubblica Luca Miceli, del gazebo realizzato all’esterno del ristorante di Savelletri. Un sequestro che ha poi avuto effetto domino; a seguire sono stati o stanno per essere sequestrati tutti i «dehor» impianti nel Fasanese.

m. mong.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400