Martedì 21 Gennaio 2020 | 08:52

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
La tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
Buon compleanno
Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

 
Nel Brindisino
S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

 
Il caso
Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

 
La storia
Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

 
Abusivismo
Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

 
Un 26enne
Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

 
I funerali
Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

 
Scarcerato
Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, contro la Sicula Leonzio mancherà Di Cesare

Bari calcio, contro la Sicula Leonzio mancherà Di Cesare

 

NEWS DALLE PROVINCE

Materaprocura di matera
Furti per 500mila euro in scuole Puglia e Basilicata: 2 arresti e 5 denunce

Furti per 500mila euro in scuole Puglia e Basilicata: 2 arresti e 5 denunce

 
LecceGiustizia svenduta
Pm arrestati, per la Procura: «Imprenditore Introno è attendibile»

Pm arrestati, per la Procura: «Imprenditore D'Introno è attendibile»

 
BariIl concorso
Bari, la sfida dell'acciaio: obiettivo raggiungere 400 tonnellate riciclate in un anno

Bari, la sfida dell'acciaio: obiettivo raggiungere 400 tonnellate da riciclare in un anno

 
FoggiaIl caso
Foggia, danneggiata Camera del Lavoro Cgil: «Serve reazione»

Foggia, danneggiata Camera del Lavoro Cgil: «Serve reazione»

 
TarantoIl processo
Ex Ilva, in serata il deposito delle repliche dei commissari ex Ilva

Mittal, Tar boccia ricorso in As su bonifica. Stop Acciaieria 1, Usb: 250 esuberi mascherati

 
BrindisiNel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
Batl'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 

i più letti

tra ceglie e ostuni

Litiga con il vicino di casa
prende il fucile e gli spara

CEGLIE - Litiga con il vicino e gli spara con il fucile. Arrivano i carabinieri e tenta la fuga. Raggiunto e bloccato dai militari dell’Arma, Pietro Gatti, cegliese di 42 anni, è finito in carcere. E’ accusato di minaccia aggravata e detenzione di arma clandestina. Ad arrestare il 42enne sono stati i carabinieri della stazione di Ostuni in collaborazione con i loro colleghi forestali della stazione della città bianca.

Quando al 112, il numero di pronto intervento dell’Arma, è arrivata la segnalazione di detonazioni in contrada Sessana grande, sulla direttrice Ostuni-Ceglie Messapica, in agro della città bianca, chi ha telefonato ha fatto riferimento alla presenza in zona di un bracconiere. Invece, a sparare non era stato un cacciatore di frodo, ma un residente nella zona, che aveva appena avuto un diverbio con un suo vicino di casa, e non aveva sparato contro un animale ma contro un essere umano. La segnalazione è stata girata dalla centrale operativa ai carabinieri forestali e ai militari dell’Arma della stazione di Ostuni. I primi ad arrivare in contrada Sessana sono stati i forestali. Subito dopo i carabinieri. Gatti è stato subito individuato e i militari dell’Arma, nel frattempo sono arrivati anche i carabinieri, si sono lanciati al suo inseguimento del fuggitivo. L’uomo non aveva con se il fucile con cui poco prima aveva sparato al suo vicino di casa – un 60enne ostunese – per fortuna senza ferirlo. I carabinieri hanno accertato che il 42enne, che è già noto alle forze dell’ordine, aveva sparato da una quindicina di metri di distanza dall’obiettivo.

Fermato il fuciliere, i militari dell’Arma si sono messi a perlustrare il tragitto percorso dal 42enne per allontanarsi dal luogo in cui aveva sparato per trovare il fucile usato dall’uomo per sparare al suo vicino. La tenacia dei carabinieri, di quelli in divisa nera e dei forestali, è stata premiata: l’arma è stata rinvenuta all’interno di un fosso. Si tratta di un fucile calibro 12 a cui era stata parzialmente alterata la matricola. Di fatto, si tratta di un’arma clandestina. La successiva perquisizione eseguita a casa del 42enne cegliese ha portato al rinvenimento (e al sequestro) di altre cartucce calibro 12, quelle esplose contro il 60enne ostunese.

Gatti – hanno accertato gli investigatori – non ha il porto di armi. Quel fucile, dunque, non poteva detenerlo. Questa circostanza, unita al fatto che non si era fatto alcuna remora a imbracciarlo e a sparare contro la persona con cui aveva appena avuto un dissidio, hanno determinato la decisione del magistrato di turno in Procura di spedirlo in carcere, a Brindisi, dove resterà almeno sino all’udienza di convalida del provvedimento restrittivo adottato a suo carico.

m. mong.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie