Domenica 26 Gennaio 2020 | 02:42

NEWS DALLA SEZIONE

Le dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
L'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
Nel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, 2 cadaveri trovati in una casa: dopo una furiosa lite, le vittime si sono accoltellate a vicenda

 
Nel Brindisino
Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

 
L'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
nel brindisino
Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

 
Il caso
Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

 
Operazione della Polizia
Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

 
Nel Brindisino
Fasano, ha il divieto di avvicinamento e incendia auto degli amici dell'ex compagna: arrestato

Fasano, incendiava auto degli amici dell'ex compagna: arrestato stalker

 
sulla ss 379
Auto esce fuori strada e finisce contro alberi nel Brindisino: grave 18enne di Ostuni

Ostuni, auto finisce fuori strada e si schianta contro alberi: grave 18enne

 
Intimidazione
Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

 

Il Biancorosso

serie c
Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLe dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
FoggiaIl furto
San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

 
BatNel Nordbarese
Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

 
Tarantoil caso
Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

A savelletri

«Il riccio sugli scogli»
è morto l'inventore
di una nuova gastronomia

Andrea Guarini aveva 81 anni e per primo aveva «spaccato» i frutti di mare a riva

ricci di mare

di GINO BIANCO 

FASANO - Una vera e propria icona che da sempre ha rappresentato quella che sarebbe diventata una vera cultura gastronomica. Andrea Guarini è venuto a mancare l’altro giorno. Aveva ottantuno anni e assieme alla mamma Tetella, al padre Pietro ed ai fratelli Nina, Madia, Nico e Maria già alla fine degli anni cinquanta inventò di sana pianta la vendita dei ricci sugli scogli.

I «diversamente giovani» ricordano, senza dubbio, quell’angolo di Savelletri ubicato in largo Amati dove su un piccolo tavolo con alcuni recipienti venivano offerti al modico prezzo di 15 lire montagne di ricci. Una famiglia che avrà “spaccato” milioni e milioni di quel frutto di mare che nel corso di oltre mezzo secolo è diventato una cultura gastronomica di questa città.

Andrea è sempre stato il più giocherellone, il simpatico della famiglia già da quando lavorava. In pensione da tempo viveva a Savelletri dove con sole, pioggia o vento era facile incontrarlo mentre passeggiava. Bastava salutarlo per ricevere subito un complimento, una battuta. “Una persona - come ha ricordato durante la sua omelia Don Carlos - esempio di semplicità, di simpatia di amore verso il prossimo.

Lui probabilmente, assieme alla sua famiglia, non aveva consapevolezza di quello che rappresenta per la storia di questo borgo marino passato da anni agli onori della notorietà internazionale. La famiglia Guarini è un pezzo di storia, è la famiglia che ha creato la cultura del riccio.

“Andrea – ha detto ancora don Carlos – amava Savelletri, la sua gente e, con la sua semplicità e la sua simpatia, cercava il contatto con il prossimo a cui raccontava la storia di Savelletri, le abitudini, i personaggi che in oltre cinquant’anni hanno animato questa frazione”.

Il mondo del riccio, passando gli anni, si è “evoluto” e tante sono adesso le ricciaie che durante il periodo dei ricci diventano meta preferita di migliaia e migliaia di residenti e vacanzieri. Certo non parliamo più di quindici lire a riccio bensì anche di 50 centesimi e di questo Andrea non se n’è mai fatto una ragione.

Onore agli imprenditori che hanno saputo fare di Savelletri una meta internazionale, onore a chi da sempre ha creduto alle potenzialità di questo borgo, onore ad Andrea ed alla sua famiglia che sono stati gli antesignani di quella che sarebbe diventata una vera e propria cultura gastronomica per questa città.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie