Domenica 19 Gennaio 2020 | 16:25

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
La tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
Buon compleanno
Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

 
Nel Brindisino
S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

 
Il caso
Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

 
La storia
Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

 
Abusivismo
Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

 
Un 26enne
Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

 
I funerali
Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

 
Scarcerato
Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

 

Il Biancorosso

il match
Bari - Rieti: la diretta della partita

Bari - Rieti: la diretta della partita

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeLa tragedia
Basilicata, auto con tifosi del Melfi investe 2 tifosi del Rionero: uno è morto, l'altro è grave

Basilicata, auto con tifosi del Melfi investe 2 tifosi del Rionero: uno è morto, l'altro è grave

 
FoggiaTragedia sfiorata
Manfredonia, finiscono con l'auto in mare: due ragazzi salvi per miracolo

Manfredonia, finiscono con l'auto in mare: due ragazzi salvi per miracolo

 
BrindisiNel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
Materaarte
Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

 
Leccenel Salento
S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

 
Batl'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 
TarantoL'intervista
Taranto, torna Conte. Sottosegretario Turco: «Decreto per il rilancio pronto»

Conte torna a Taranto. Sottosegretario Turco: «Decreto per il rilancio pronto»

 

i più letti

L'origine è dolosa

Carovigno, a fuoco auto
ingegnere ufficio tecnico

Carovigno, a fuoco autoingegnere ufficio tecnico

Un attentato. In piena regola. Un piromane, che al momento non ha un nome, ha incendiato la scorsa notte le auto dell’ing. Dino Scatigna (tantissimi gli attestati di solidarietà) che lavora all’Ufficio tecnico del Comune di Carovigno e della moglie del professionista. Le due macchine – una Renault Kaleos e una Jeep – erano in sosta nei pressi dell’abitazione dell’ingegnere, una villetta che è ubicata in contrada Carisciola, a Torre Santa Sabina, quando sono state avvolte dalla fiamme.
Per avere ragione delle lingue di fuoco è stato necessario l’intervento di una squadra dei Vigili del fuoco, che si sono mossi alla volta del borgo marinaro partendo dal distaccamento di Ostuni. Per quanto i pompieri possano aver fatto il prima possibile ad arrivare sul luogo dell’incendio, il rogo ha provocato ingenti danni alle due auto.
E’ stato un attentato. Questo è scontato. Per appiccare le fiamme all’interno degli abitacoli delle due auto il piromane – sempre ammesso che l’azione sia opera di una sola persona – ha, stando alla ricostruzione delle Forze dell’ordine, prima sfondato i cristalli delle due macchine. A seguire ha appiccato il fuoco e si è dileguato prima che qualcuno potesse notarlo.
Per entrare in azione l’attentatore ha atteso che fosse notte fonda, in modo da essere sicuro che nessuna potesse accorgersi di quello che stava facendo.
In contrada Carisciola, dove è ubicata la villetta di proprietà dell’ingegnere che lavora all’Ufficio tecnico del Comune di Carovigno, oltre ai Vigili del fuoco l’altra notte si sono recati i carabinieri della stazione di Carovigno e della compagnia di San Vito dei Normanni.
Negli ambienti investigativi il muro del riserbo sulle indagini in corso è impenetrabile. Una delle ipotesi al vaglio dei carabinieri è che, dando fuoco alle due automobili, qualcuno abbia voluto mandare un messaggio intimidatorio di quelli che “pesano” al professionista. Chiunque sia stato ha fatto in modo che l’attentato avesse una cassa di risonanza di non poco conto. Se, come tutto lascia pensare, era questo che il piromane o chi ha “armato” la mano dell’attentatore voleva, l’obiettivo è stato raggiunto.
Il rogo notturno delle due auto ha alzato – e non di poco – l’asticella dell’apprensione. In tutti, nessuno escluso. Anche perché a Carovigno è il fuoco da sempre lo strumento preferito da chi vuole far arrivare sinistri messaggi intimidatori ad amministratori della cosa pubblica e ai dipendenti della pubblica amministrazione.
Anche il sindaco della cittadina è stato vittima di un attentato incendiario. Prima di lui l’assessore ai Lavori pubblici fu aggredito e picchiato a sangue da due energumeni mentre si trovava all’interno del suo ufficio a Palazzo di città.
Mimmo Mongelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie