Sabato 18 Gennaio 2020 | 03:42

NEWS DALLA SEZIONE

La tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
Buon compleanno
Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

 
Nel Brindisino
S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

 
Il caso
Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

 
La storia
Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

 
Abusivismo
Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

 
Un 26enne
Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

 
I funerali
Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

 
Scarcerato
Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

 
Il video
Tap, Castoro Sei arriva a Brindisi: a breve la posa della sezione sottomarina del gasdotto

Brindisi, arriva la nave Castoro Sei: a breve la posa della sezione sottomarina per Tap

 
La rissa
Fasano, espulso da centro di accoglienza: migrante aggredisce direttrice e carabinieri

Fasano, espulso da centro di accoglienza: migrante aggredisce direttrice e carabinieri

 

Il Biancorosso

mercato
Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLa tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
TarantoA Taranto
«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

 
PotenzaLa relazione Dia
In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

 
Leccenel Leccese
Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

 
Barila procura
Bari, chiesto processo per ex giudice Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

Bari, chiesto processo per Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

 
Batnel nordbarese
Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare Silvestris: si indaga

Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare: si indaga

 
MateraIl caso
Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

 

i più letti

ostuni

Dimenticarono ago e filo nell'anca
del paziente indagati quattro medici

Dimenticarono ago e filo nell'anca del paziente indagati quattro medici

Piero Argentiero

Citazione diretta in giudizio per un caso di presunta malasanità che si sarebbe verificato nel reparto di Ortopedia dell’ospedale di Ostuni.

Quattro gli imputati: Francesco Loconte, 68 anni, di Fasano, residente a Brindisi, direttore medico; Giovanni Manfredi, 61 anni, di Fasano, chirurgo; Donatello De Vitis, 44 anni, di San Vito dei Normanni, residente a Brindisi, e Massimiliano Di Viesto, 47 anni, di San Vito dei Normanni, collaboratori chirurgo. Sono ritenuti responsabili di lesioni colpose in danno di Domenico Caramia il quale dovette subire un secondo intervento chirurgico per rimuovere il materiale (un ago e un frammento di filo di sutura) lasciato nelle parti molli dell’anca del paziente.

I fatti risalgono all’autunno del 2013. Il paziente impiegò oltre quaranta giorni per riprendersi dal doppio intervento.

Il pubblico ministero Antonio Costantini in precedenza aveva chiesto l’archiviazione, sulla base di una perizia che escludeva responsabilità mediche, alla quale la parte offesa fece opposizione. Il giudice per l’udienza preliminare dispose una nuova perizia che ha fatto emergere probabili responsabilità. E di conseguenza il pubblico ministero chiuse le indagini lo scorso gennaio, ha chiesto la citazione diretta in giudizio per i quattro.

I quattro indagati, come si legge nel capo di imputazione, «per colpa consistita in imperizia, imprudenza e negligenza cagionavano a Domenico Caramia, anche a causa del perdurante dolore direttamente connesso alla colposa dimenticanza di un ago con filo all’esito dell’intervento, lesioni gravi che determinavano una malattia e una incapacità di attendere alle ordinarie occupazioni per un tempo superiore ai quaranta giorni».

Caramia fu ricoverato nell’ospedale di Ostuni per essere sottoposto ad intervento chirurgico a seguito della frattura del femore sinistro. Un intervento di sostituzione dello stelo protesico ed osteosintesi in persona portatrice di protesi d’anca. Si legge ancora nel capo di imputazione: «Nonostante nella cartella clinica si facesse riferimento ad azioni preventive effettuate per la riduzione del rischio di abbandono di materiale chirurgico (procedura di conteggio pre e post operatoria evidentemente non eseguita con perizia e diligenza) dimenticavano, e comunque omettevano tutti di effettuare il necessario controllo diretto affinché il personale paramedico non dimenticasse, nei tessuto molli dell’anca operata, un ago di sutura e un frammento di filo di nylon». Dimenticanza che provocò una infezione periprotesica.

Una volta scoperta la causa dell’infezione Caramia fu sottoposto ad un secondo intervento chirurgico per rimuovere ago e filo.Loconte è difeso da Giacomo Serio; Manfredi da Riccardo Pagliarulo; De Vita da Mario Guagliani e Di Viesto da Carmela Roma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie