Mercoledì 20 Febbraio 2019 | 08:38

NEWS DALLA SEZIONE

A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
Provoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
Sulla via di San Vito
Brindisi, cc scoprono casolare con 50 africani tra droga e degrado, un arresto

Brindisi, scoperti 50 africani in casolare tra droga e degrado: un arresto

 
La rapina a Brindisi
Brindisi, legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

Legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

 
Dai cc di Brindisi Casale
Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

 
Il caso
Oria, sequestrati dalla Gdf villa e terreno ad esponente della Scu

Oria, sequestrati dalla Gdf villa e terreno ad esponente della Scu

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceComponente di una banda
Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

 
MateraNel Materano
Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

 
BariInaugura il 21 febbraio
Sculture da indossare: la mostra di Anna Maria Di Terlizzi all'archivio di Stato di Bari

Sculture da indossare: la mostra di Anna Maria Di Terlizzi all'archivio di Stato di Bari

 
TarantoAl Teatro Fusco
La nuova vita di Diodato, senza confini ma con emozioni

La nuova vita di Diodato, senza confini ma con emozioni

 
BrindisiA Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
BatDopo la denuncia
Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

 
FoggiaLa storia
«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Bardi candidato unico del centrodestra

 

latiano

La scuola prima di tutto
per rilanciare la cultura

La scuola prima di tutto per rilanciare la cultura

LATIANO - Un appello dell'Associazione «L'Isola che non c'è» rivolto alle istituzioni - Amministrazione Comunale, Asl, Provincia di Brindisi, Stp e coinvolgendo gli stessi cittadini - affinchè si investa sulla Cultura e la Bellezza a cominciare dalla Scuola. 

«Nelle prossime ore - si legge in un comunicato dell'Associazione - vorremmo stilare insieme ai cittadini, alle istituzioni e a tutto il Consiglio Comunale una sorta di Manifesto programmatico sul tema della cultura a partire dalla Scuola che abbia come titolo: "La Scuola prima di tutto".»«Le strade del centro sempre - si legge - sempre più deserte, la mancanza di decoro, le strade colabrodo, i parchi abbandonati, la assenza di regole nella scelta dell'arredo delle attività commerciali (vedi via Roma) hanno un unico denominatore: la bellezza. La bellezza perduta». 

Cosa c'entra la bellezza con la Cultura e la Scuola?, si chiede provocatoriamente l'Associazione?Ecco la risposta: «Se per i prossimi anni questa città - suggerisce - investisse nella Scuola tutto il resto verrebbe fuori come per magia. E allora la nostra proposta è quella di investire nella Scuola a partire da quella secondaria superiore che qui a Latiano è diventato un vero e proprio fiore all'occhiello. Che rischia però di appassire (guardate le foto della struttura che ospita il Liceo delle Scienze Umane nei locali della Benedetto Croce di proprietà del Comune)». 

«Per cercare di salvare questo patrimonio, non solo culturale, nelle prossime ore cercheremo di organizzare con la collaborazione delle istituzioni - continua la nota - un tavolo per mettere insieme Asl, Provincia di Brindisi, docenti del Liceo delle Scienze Umane dell'Istituto Palumbo, Stp e Consiglio Comunale. Obiettivo: cercare di trovare una soluzione che consenta di ampliare l'offerta didattica fino alla apertura a Latiano di una sezione del Liceo linguistico». «Una ipotesi questa possibile soli se si riuscisse a trasferire gli uffici, attualmente occupati dalla Asl (che ne è proprietaria) dagli attuali locali adiacenti la Benedetto Croce, in un altro sito così da consentire all'istituto di aprire altre tre sezioni per il nuovo anno. Tre nuove sezioni vuol dire almeno altri 300 studenti che si aggiungerebbero agli attuali 350 che frequentano quella scuola. Una popolazione di studenti provenienti dai paesi vicini che insieme al personale docente potrebbero cambiare la geografia culturale di questo piccolo paese che oggi non è in grado di investire nella propria Storia. Vedi il caso della vendita a privati della casa natale di Bartolo Longo (che noi cercheremo di bloccare con l'aiuto delle istituzioni) o persino il tentativo (sventato) di chiudere il collegamento diretto con il Santuario di Cotrino che le Ferrovie vorrebbero cancellare». 

«La Scuola dunque- conclude il comunicato - per creare Cultura (altri tempi quando si organizzava il Maggio Latianese, oggi solo sagre e Fiere o addirittura orribili bambole vestite a nero appese ai lampioni, in nome di una presunta tradizione popolare di cui nessuno ne conosce il significato) e sperare di ritrovare finalmente la Bellezza perduta».

«La nostra prossima battaglia - annuncia l'Associazione - sarà questa». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400