Sabato 23 Febbraio 2019 | 00:02

NEWS DALLA SEZIONE

Furto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
No all'omofobia a scuola
Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

 
A ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili VD

 
l'emergenza
Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

 
Il caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaVerso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
LecceSalento
Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa un passo indietro e ritira l'interrogazione

Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa retromarcia e ritira interrogazione

 
BariLa sentenza
Bari, offese tra ragazzi via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

Bari, offese tra ragazzini via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

 
HomeIl siderurgico
Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

Una donna di 61 anni

San Pietro V., esce da ospedale
e muore: indaga la procura

San Pietro V., esce da ospedalee muore: indaga la procura

La casa della vittima

GIUSEPPE DE MARCO

SAN PIETRO VERNOTICO - Muore dopo le dimissioni dal Pronto soccorso, ora i parenti i parenti chiedono chiarezza.
Sarebbe deceduta dopo essere stata dimessa dal Pronto soccorso dell’ospedale «N. Melli» di San Pietro Vernotico, dove si era recata poche ore prima perché non si sentiva bene, la 61enne del posto Rita Carrisi è stata trovata senza vita nel suo letto nella mattinata di domenica 26 Marzo.
Ora la sua famiglia vuole vederci chiaro sulle cause del decesso. I familiari hanno sporto denuncia presso la locale stazione dei carabinieri, al comando del comandante maresciallo Giuseppe Pisani, e la salma, alle 13 di ieri è stata trasportata a Brindisi per l’autopsia, disposta dal pubblico ministero di turno Vincenzo Carluccio.
Secondo quanto ricostruito la paziente era affetta da defibrillazione cronica, con stato di agitazione psicomotoria. Visitata dal medico di turno ed effettuato un Elettrocardiogramma, veniva confermata la fibrillazione atriale cronica a bassa frequenza. Effettuati ancora ulteriori accertamenti, in particolare gli enzimi cardiaci risultava di conseguenza non patologia di natura ischemica.
Alle ore 21, quindi veniva dimessa con le indicazioni di proseguire la terapia anticoagulante. Alle 6, prima che si allontanasse il marito per recarsi in campagna, la moglie era ancora viva anche se continuava a dire di non sentirsi bene. Questo è quanto è stato raccontato ai carabinieri.
Ora la famiglia vuole vederci chiaro, ed il suo avvocato Luigi D’Arpe, intende capire se al Pronto soccorso dell’Ospedale “N. Melli” sia stato fatto tutto il possibile per accertare il suo reale stato di salute e se la morte della donna è da imputare a qualche negligenza medica o se, invece, il decesso è sopraggiunto per altre cause non collegabili agli accertamenti eseguiti al Pronto soccorso.
Certamente, dopo l’autopsia se ne saprà di più. Intanto, contestualmente, sono state notificate alcune informazioni di garanzia per permettere a tutte le parti di essere presenti all’esame autoptico con un proprio perito.
Una vicenda, dunque, dai contorni tutti da chiarire.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400