Domenica 26 Gennaio 2020 | 04:34

NEWS DALLA SEZIONE

Le dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
L'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
Nel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, 2 cadaveri trovati in una casa: dopo una furiosa lite, le vittime si sono accoltellate a vicenda

 
Nel Brindisino
Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

 
L'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
nel brindisino
Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

 
Il caso
Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

 
Operazione della Polizia
Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

 
Nel Brindisino
Fasano, ha il divieto di avvicinamento e incendia auto degli amici dell'ex compagna: arrestato

Fasano, incendiava auto degli amici dell'ex compagna: arrestato stalker

 
sulla ss 379
Auto esce fuori strada e finisce contro alberi nel Brindisino: grave 18enne di Ostuni

Ostuni, auto finisce fuori strada e si schianta contro alberi: grave 18enne

 
Intimidazione
Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

 

Il Biancorosso

serie c
Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLe dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
FoggiaIl furto
San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

 
BatNel Nordbarese
Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

 
Tarantoil caso
Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

sanità

Rifiuta il ricovero
per non spostarsi da Fasano
muore poco dopo

ospedale di Fasano

di MIMMO MONGELLI 

FASANO - La chiusura di quel (poco) che restava dell’Umberto I in attuazione del piano di riordino della rete ospedaliera pugliese ha fatto la prima “vittima.”
Nella mattinata del 22 febbraio scorso, primo giorno del blocco dei ricoveri all’ospedale di via Nazionale dei Trulli in vista della chiusura fissata per il 28 febbraio prossimo, al Pronto soccorso dell’Umberto I è arrivata una 70enne fasanese. La signora avvertiva dei dolori al petto. Il medico di guardia, dopo averla visitata, ha richiesto per la paziente una consulenza cardiologica. Il cardiologo che ha visitato la 70enne ha riscontrato nella paziente un versamento pericardico e un’ectasia aortica. Il medico ha vivamente consigliato alla signora il ricovero in ospedale per essere sottoposta ad ulteriori accertamenti e per un costante monitoraggio del suo quadro clinico. Quando, però, la pensionata ha sentito che non c’era possibilità di ricovero nell’ospedale di Fasano – perché i tre posti riservati a pazienti con problemi cardiologici nel reparto di Medicina dell’Umberto I erano stati congelati, così come disposto dalla direzione dell’Azienda sanitaria locale – non ha voluto sentire ragioni. Di fronte alla prospettiva di essere ricoverata nell’ospedale di un’altra città la signora, creando disagi ai suoi familiari (il marito non guida, i figli hanno le loro famiglie e i loro impegni lavorativi), ha scelto di tornare a casa. Prima, però, ha firmato il modulo di rifiuto del ricovero. Dal punto di vista formale, quindi, tutto ineccepibile.

Nel tardo pomeriggio dello stesso giorno la signora, continuando ad avvertire gli stessi dolori, è tornata al pronto soccorso dell’Umberto I. Il medico che in quel momento era di guardia ha chiesto una nuova consulenza cardiologica. Il cardiologo, un professionista diverso da quello che aveva visitato la 70enne la mattina dello stesso giorno, ha reiterato la raccomandazione alla signora di ricoverarsi in ospedale. La donna non ha voluto sentire ragioni: se non c’era la possibilità di trovare un posto letto a Fasano per il momento sarebbe tornata a casa. Ed è quello che ha fatto, ovviamente dopo aver firmato il modulo di rifiuto del ricovero. Il mattino successivo la signora, di cui non pubblichiamo il nome perchè non è questa la cosa importante, è stata trovata morta dai familiari nel suo letto.
Nessuno – questo è scontato – si sognerà mai di aprire un’inchiesta penale sulla morte della 70enne fasanese. Ma è indubbio che il decesso della donna è la prima tragica “conseguenza” della chiusura dell’Umberto I.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie