Martedì 28 Gennaio 2020 | 16:46

NEWS DALLA SEZIONE

Operazione dei Cc
Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino a scuola a Ostuni

Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino scuola a Ostuni

 
Il salvataggio
Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

Brindisi, non ce l'ha fatta il cucciolo di foca spiaggiato: morto tra le braccia dei veterinari

 
Shoah
Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

 
L'aggressione
Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

 
In piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
Una 50enne romena
Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

 
Le dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
L'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
Nel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, trovati morti in casa: si sono uccisi a coltellate dopo una lite

 
Nel Brindisino
Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

 
L'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Perrotta salva il Bari al Granillo: 1-1 in casa della Reggina. La diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariProcesso Pandora
Mafia a Bari, 90 condanne ai clan Diomede, Mercante e Capriati. La sentenza

Mafia ultimi 15 anni a Bari, 90 condanne ai clan Diomede, Mercante e Capriati.
La sentenza

 
TarantoIl caso
Manduria, anziano pestato a morte: messa alla prova per altri 11 minori

Manduria, anziano pestato a morte: messa alla prova per altri 11 minori

 
BatIl processo
Mafia, chiesti 16 anni a pregiudicato per 2 tentati omicidi nel Nord Barese

Mafia, chiesti 16 anni a pregiudicato per 2 tentati omicidi nel Nord Barese

 
PotenzaIl caso
Potenza, adescano un 70enne e gli rubano i soldi: denunciate 2 donne

Potenza, adescano un 70enne e gli rubano i soldi: denunciate 2 donne

 
FoggiaOperazione dei Cc
Foggia, nel casale bunker 7 chili di droga e 6 bombe artigianali: 4 arresti

Foggia, nel casale bunker 7 chili di droga e 6 bombe artigianali: 4 arresti

 
HomeIl fenomeno
Morbillo, allarme in Salento 40 casi in un mese: anche 4 bimbi, due figli di «no vax»

Morbillo, in Salento due casi al giorno, coinvolti adulti e bimbi: anche figli di «no vax»

 
BrindisiOperazione dei Cc
Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino a scuola a Ostuni

Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino scuola a Ostuni

 
MateraIl caso
Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

 

i più letti

Fasano

Docente vince causa
contro il Ministero

Ha ottenuto anche il risarcimento delle spese processuali

di Mimmo Mongelli

FASANO - La storia che si ripete: Davide sconfigge Golia. Proprio come nell’episodio biblico, una docente (Davide, per l’appunto), appena entrata in ruolo, l’ha spuntata (in un’aula di giustizia) contro il ministero dell’Università e della ricerca e l’Ufficio scolastico regionale della Lombardia (Golia). La docente in questione – è una fasanese – aveva presentato, tramite i suoi legali, reclamo alla sezione lavoro del Tribunale di Milano avverso la decisione del giudice dello stesso Tribunale che aveva rigettato il ricorso con cui la professoressa aveva chiesto di essere assegnata ad una scuola ubicata nel Comune di Fasano.

La professoressa aveva avanzato questa richiesta motivandola con il fatto di essere stata eletta consigliere comunale a Fasano. Per poter, quindi, esercitare il suo mandato elettivo (oggi è assessore comunale) la docente aveva chiesto di essere assegnata “provvisoriamente presso l’ambito territoriale di Brindisi”. Non avendo ricevuto riscontro alla sua richiesta da parte delle autorità scolastiche, la docente-assessore ha presentato ricorso (ex articolo 700) chiedendo al giudice “l’accertamento del proprio diritto ad essere assegnata presso una scuola ubicata nel Comune di Fasano o in un Comune limitrofo ovvero in un Comune della provincia di Brindisi)”. Il giudice del lavoro, con provvedimento del 17 novembre scorso, ha respinto il ricorso. Avverso quella decisione la professoressa ha proposto reclamo “ribadendo il proprio diritto all’assegnazione indicata”. I giudici del Tribunale di Milano hanno sentenziato che “il reclamo è fondato e merita accoglimento”.

“Gli amministratori lavoratori dipendenti – si legge nell’ordinanza –, pubblici e privati, non possono essere soggetti, se non per espresso consenso, a trasferimenti durante l’esercizio del mandato. La richiesta dei predetti lavoratori – aggiungono i giudici – di avvicinamento ai luoghi in cui viene svolto il mandato amministrativo deve essere esaminata dal datore di lavoro con criteri di priorità”.

I giudici del capoluogo meneghino hanno chiarito che il trasferimento di un dipendente pubblico che ricopre un incarico elettivo “va mantenuto al di fuori della normale programmazione attinente alla movimentazione ordinaria, anche per non penalizzare le aspettative di chi è inserito anche da lungo tempo nelle relative graduatorie, e deve essere istruito a parte”.

Dai giudici di Milano è arrivata una “bacchettata” al Ministero e all’Ufficio scolastico provinciale.

“Non si può ritenere che le amministrazioni convenute – scrive il collegio – abbiano adeguatamente motivato l’impossibilità di accogliere la domanda della ricorrente”.

Davide vince su Golia su tutti i fronti: il Tribunale ha anche condannato Ministero e Ufficio scolastico a rimborsare alla docente fasanese le spese di lite (che il collego giudicante ha liquidato in complessivi 2000 euro).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie