Domenica 26 Gennaio 2020 | 12:17

NEWS DALLA SEZIONE

In piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
Una 50enne romena
Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

 
Le dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
L'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
Nel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, trovati morti in casa: si sono uccisi a coltellate dopo una lite

 
Nel Brindisino
Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

 
L'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
nel brindisino
Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

 
Il caso
Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

 
Operazione della Polizia
Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

 
Nel Brindisino
Fasano, ha il divieto di avvicinamento e incendia auto degli amici dell'ex compagna: arrestato

Fasano, incendiava auto degli amici dell'ex compagna: arrestato stalker

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato. Alle 15 la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiIn piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
GdM.TVAttentato
San Severo, il racket dei rifiuti: incendio distrugge 23 mezzi azienda raccolta.

San Severo, il racket dei rifiuti: incendio distrugge 23 mezzi azienda raccolta.

 
PotenzaCittà europea dello sport 2021
Potenza, quando Donato Sabia ci portò alle Olimpiadi: il video saluto

Potenza, quando Donato Sabia ci portò alle Olimpiadi: il video saluto

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
BatNel Nordbarese
Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

 
Tarantoil caso
Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

abbattuti i ruderi

Torre Guaceto, ordinanza
contro gli immobili abusivi

Torre Guaceto, ordinanzacontro gli immobili abusivi

di Pasquale Camposeo

CAROVIGNO - Su ordinanza della Regione Puglia sono state demolite quattro case abusive nell’area della Riserva naturale di Torre Guaceto e precisamente sulla strada che porta alla spiaggia di Penna Grossa in zona C. Non rimane nessuna traccia delle case se non quella del biancore della polvere lasciata dalle ruspe. Tutto viene portato via e ripulito di tutto punto. Alcuni sedie e utensili che si trovavano all’interno delle case sono stati posti sotto un albero di pino, ma anche quelli saranno portati via. Non c’è stato nessun clamore né presa di posizioni da parte dei proprietari per la demolizione di vecchie “lamie”, costruite anni fa, su sette ettari di terreni dell’Ente Riforma e mai condonate in tutto questo tempo.

Già da tempo i proprietari erano a conoscenza che da un giorno all’altro sarebbero state abbattute perché considerate case abusive. Ieri i proprietari, tutti abitanti di Carovigno che hanno ereditato dai loro nonni i poderi, non hanno potuto fare altro che procedere all’abbattimento delle case per non incappare non solo in guai giudiziari, ma soprattutto per acquisire tutti e sette gli ettari di terreni adibiti alla agricoltura di ogni genere. Infatti, soprattutto nel periodo estivo, bagnanti e turisti in quel posto comprano i prodotti della loro terra sulle bancarelle poste davanti alle case rurali. Ora dopo circa 40 anni con la scure dei caterpillar sono state abbattute le abitazioni che da due giorni lavorano sul posto.

L’ultima abitazione rimasta ancora in piedi questa mattina verrà demolita. Un nodo alla gola e i ricordi della sua infanzia trascorsa con il nonno e la famiglia in quella “lamia”, di modesta grandezza pari a circa 50 metri quadrati, fa capolino nella memoria di Daniele Luperti, uno dei proprietari delle abitazioni, mentre osserva la ruspa che in soli pochi minuti abbatte la casa e con se anche tanti ricordi. ” Siamo nati e vissuti in questo posto insieme con la mia famiglia e i nonni e qui abbiamo trascorso tempi belli, - ha commentato Luperti-. Non si è mai riusciti a sistemare la vicenda dell’abusivismo. Ora stiamo facendo ciò che la legge prevede, cioè procedere alla demolizione della casa. Se non procediamo alla demolizione non possiamo acquisire i terreni. Siamo sempre vissuti con il lavoro della terra, - ha aggiunto Daniele Luperti- e lo facciamo ancora oggi”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie