Giovedì 21 Febbraio 2019 | 16:30

NEWS DALLA SEZIONE

A ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

 
l'emergenza
Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

 
Il caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
Provoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
Sulla via di San Vito
Brindisi, cc scoprono casolare con 50 africani tra droga e degrado, un arresto

Brindisi, scoperti 50 africani in casolare tra droga e degrado: un arresto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariI fatti nel 2017
Monopoli, tentò di uccidere moglie e ferì la figlia: chiesti 20 anni

Monopoli, tentò di uccidere moglie e ferì la figlia: chiesti 20 anni

 
HomeLa decisione
Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

 
BrindisiA ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

 
TarantoArrestato pregiudicato
Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

 
FoggiaHanno agito in quattro
Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

 
PotenzaL'intervista
Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

 
BatLa denuncia
Barletta, stazione senza ascensore: non ha mai funzionato

Barletta, stazione senza ascensore: non ha mai funzionato

 
Materail Truffatore è barese
Si fa dare 3 Rolex da negoziante fingendo di essere figlio di un amico: arrestato a Matera

«Mio padre è tuo amico», si fa dare 3 Rolex da rivenditore: arrestato a Matera

 

san michele salentino

I banditi fanno troppo rumore
e... la spaccata fallisce

spaccata negozio, rapina

SAN MICHELE SALENTINO - La spaccata – sarebbe stata l’ennesima nel Brindisino ad opera della stessa gang – fallisce perché i rumori causati dal tentativo dei banditi di forzare la saracinesca del negozio di profumeria-pelletteria svegliano un residente nella zona. Il cittadino si affaccia, nel cuore della notte, alla finestra e chiede ai malviventi cosa stanno facendo. I banditi gli rispondono di non preoccuparsi: stanno togliendo il disturbo.
E’, per filo e per segno, quello che è successo la notte scorsa a San Michele Salentino. Nel mirino di una gang di malviventi, che è arrivata nel paese a bordo di un’Audi A3 con targhe tedesche, è finita la profumeria-pelleteria “Piero”, negozio ubicato in via San Michele Arcangelo. Erano all’incirca le 3 quando la banda, probabilmente la stessa che ha compiuto nei giorni scorsi una serie di spaccate e di tentate spaccate nel Brindisino, ha raggiunto la profumeria. I banditi hanno iniziato ad armeggiare attorno alla serranda metallica che protegge l’ingresso del negozio quando i rumori hanno svegliato un residente, che si è affacciato alla finestra della sua abitazione per rendersi conto di quello che sta avvenendo. A seguire ha telefonato ai carabinieri. Il militare dell’Arma in servizio alla centrale operativa della compagnia CC di San Vito dei Normanni ha subito dirottato in via San Michele Arcangelo, a San Michele Salentino, la pattuglia più vicina. I carabinieri hanno incrociato l’Audi su cui viaggiava la gang delle spaccate in via XXIV Maggio. Giusto il tempo per i militari dell’Arma si fare inversione di marcia che la berlina tedesca è scomparsa nel buio della notte. Le ricerche, immediatamente diramate a tutte le auto dell’Arma e delle altre forze di polizia in servizio nei comuni del Brindisino, non hanno dato alcun esito. Il vantaggio temporale accumulato dai banditi sulle forze dell’ordine si è rivelato, almeno al momento, incolmabile.
La banda della tentata spaccata alla profumeria-pelletteria di San Michele Salentino dovrebbe essere la stessa che ha messo a segno un colpo in una tabaccheria di Brindisi e che, un paio di notti fa, ha tentato una spaccata ad un negozio di abbigliamento ubicato a Ostuni, lungo il centralissimo viale Pola. [m. mong.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400