Domenica 26 Gennaio 2020 | 12:02

NEWS DALLA SEZIONE

In piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
Una 50enne romena
Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

 
Le dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
L'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
Nel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, trovati morti in casa: si sono uccisi a coltellate dopo una lite

 
Nel Brindisino
Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

 
L'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
nel brindisino
Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

 
Il caso
Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

 
Operazione della Polizia
Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

 
Nel Brindisino
Fasano, ha il divieto di avvicinamento e incendia auto degli amici dell'ex compagna: arrestato

Fasano, incendiava auto degli amici dell'ex compagna: arrestato stalker

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato. Alle 15 la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiIn piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
GdM.TVAttentato
San Severo, il racket dei rifiuti: incendio distrugge 23 mezzi azienda raccolta.

San Severo, il racket dei rifiuti: incendio distrugge 23 mezzi azienda raccolta.

 
PotenzaCittà europea dello sport 2021
Potenza, quando Donato Sabia ci portò alle Olimpiadi: il video saluto

Potenza, quando Donato Sabia ci portò alle Olimpiadi: il video saluto

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
BatNel Nordbarese
Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

 
Tarantoil caso
Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

in un istituto superiore di Brindisi

Fu palpata dal bidello
risarcita dal ministero

Fu palpata dal bidello  risarcita dal ministero

BRINDISI - Arriva a quasi 7 anni dai fatti e coinvolge direttamente il ministero dell’Istruzione una sentenza di condanna pronunciata ieri dal Tribunale di Lecce (I sezione civile, giudice Nicola Quaranta) in virtù della quale lo stesso dicastero del Governo italiano dovrà pagare - in solido con l’Assicuratrice Inter Partner Assistence - la somma di 50mila euro a titolo di risarcimento dei danni patiti da una studentessa mesagnese (al tempo dei fatti minorenne) già riconosciuta vittima di violenza sessuale da parte di un operatore scolastico all’epoca in servizio presso l’istituto superiore di Brindisi Itis «Giorgi», frequentato dalla ragazza.

Il dipendente dell’istituto - tale F. P. per quei fatti già condannato in sede penale con sentenza divenuta irrevocabile pronunciata nel 2009 - fu ritenuto colpevole di aver palpato seno e glutei della giovanissima «con atto insidiosamente repentino». Atti sufficienti, per la legge, a configurare la fattispecie della violenza sessuale e come tale del resto riconosciuta nel corso del processo penale a carico dell’operatore scolastico. Quest’ultimo - sempre stando agli atti del processo penale - avrebbe perpetrato le molestie in questione nel periodo a cavallo tra l’ottobre 2008 e il dicembre 2009, approfittando del fatto che la ragazza gli fosse stata affidata per ragioni di vigilanza.

Ieri è giunta pure la sentenza del processo civile, con la condanna del ministero dell’Istruzione da parte del giudice che ha accolto l’istanza dei legali della ragazza - da sempre assertori della responsabilità del dicastero in merito all’accaduto - riconoscendo la sussistenza dei presupposti per la richiesta risarcitoria. Un risarcimento, quindi, che vede ritenuto direttamente responsabile il ministero dell’Istruzione, «in virtù - si legge in una nota a firma dell’avv. Giovanni Luca Aresta, difensore della ragazza assieme al collega Francesco Cavaliere - del rapporto di collegamento organico con esso del personale dipendente, del danno che sia cagionato al minore al tempo in cui in cui è sottoposto alla vigilanza di detto personale, quindi, di surroga al personale per gli illeciti dallo stesso compiuti».

Antonio Negro

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie