Domenica 26 Gennaio 2020 | 19:13

NEWS DALLA SEZIONE

In piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
Una 50enne romena
Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

 
Le dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
L'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
Nel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, trovati morti in casa: si sono uccisi a coltellate dopo una lite

 
Nel Brindisino
Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

 
L'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
nel brindisino
Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

 
Il caso
Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

 
Operazione della Polizia
Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

 
Nel Brindisino
Fasano, ha il divieto di avvicinamento e incendia auto degli amici dell'ex compagna: arrestato

Fasano, incendiava auto degli amici dell'ex compagna: arrestato stalker

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato. Alle 15 la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'inchiesta
Taranto, falsi steward allo stadio: chiesto giudizio per 68

Taranto, falsi steward allo stadio: chiesto giudizio per 68

 
BatLa storia
Barletta, Antonella e il suo giro per il mondo a piedi e in bici: il viaggio nel sangue

Barletta, Antonella e il suo giro per il mondo a piedi e in bici: il viaggio nel sangue

 
BrindisiIn piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
GdM.TVAttentato
San Severo, il racket dei rifiuti: incendio distrugge 23 mezzi azienda raccolta.

San Severo, il racket dei rifiuti: incendio distrugge 25 mezzi azienda raccolta

 
PotenzaCittà europea dello sport 2021
Potenza, quando Donato Sabia ci portò alle Olimpiadi: il video saluto

Potenza, quando Donato Sabia ci portò alle Olimpiadi: il video saluto

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

torre guaceto

Dissequestrati chiosco
e bagni a Penna Grossa

Lo ha deciso il gip che ha revocato il decreto dell'agosto scorso

Dissequestrati chiosco  e bagni a Penna Grossa

Carovigno - «Gli errori si possono fare ma non certo quello di abusivismo. Ho avuto sempre fiducia nella magistratura e questo è stato il risultato».

Il presidente del Consorzio di Torre Guaceto Enzo Epifani e il sindaco di Carovigno Carmine Brandi nella conferenza stampa di ieri hanno voluto fornire chiarimenti in merito alle polemiche nate nel corso di questa estate su alcune presunte irregolarità all’interno di Torre Guaceto e che, a parere dell’Ente, possono dirsi definitivamente archiviate. Infatti, il giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Brindisi, dott.ssa Paola Liaci, ha revocato venerdì scorso il decreto di sequestro preventivo emesso in data 5 agosto, quando all’interno di Torre Guaceto furono evidenziate alcune presunte irregolarità di strutture quali un chiosco bar, dei bagni e delle pozze imhoff interrate. Ora il gip, esaminata la documentazione presentata dal Consorzio, ha disposto la restituzione all’avente diritto, ossia al Consorzio di Torre Guaceto.

Dopo tante polemiche, dunque, arriva una buona notizia per il Consorzio che si dice pronto a querelare chi ha indotto a dire cose false. «Eravamo convinti dell’esito positivo della magistratura perché avevamo fatto delle perizie - ha detto Epifani -. Se ci sono gli estremi per qualche querela procederemo senz’altro perchè abbiamo subito un danno di immagine enorme e vessazioni giornaliere. Ora tutti i nodi vengono al pettine. È bene che prima di parlare ci si argomenti e non si prendano posizioni per partito preso. Hanno perso una occasione per stare in silenzio. Quest’anno c’è stata una guerra intestina. Adesso siamo nelle condizioni di poter dire che le vittime sono state il Consorzio di Torre Guaceto e il territorio di Carovigno».

Tuttavia, rimangono ancora da risolvere questioni importanti come i parcheggi di Punta Penna Grossa. «L’anno scorso ci siamo trovati ad aver la Riserva senza parcheggi. Non avendo più parcheggi ci siamo inventati cosa fare - ha spiegato Epifani -. Ci siamo mossi per tempo, tuttavia la competenza dei territori sono delle amministrazioni comunali. L’assemblea si aggiornerà nei primi di ottobre per dare delle indicazioni su come risolvere il problema delle aree di servizio. A dicembre avremo già una idea di come affrontare al meglio l’estate prossima. Tutti i disservizi che ci sono stati quest’anno non sono addebitabili a noi e ci adopereremo in tempo affinchè non si verifichino più. Nel 2013 abbiamo ereditato una situazione non buona. Ci rimboccheremo le maniche e risolveremo i problemi che hanno creato gli altri».

La Regione Puglia ha accordato al Consorzio un finanziamento per la progettazione di opere per quanto riguarda il riutilizzo dei reflui provenienti dall’impianto di depurazione e quindi l’interruzione dello scarico degli stessi nella Riserva. La Regione ha valutato la proposta progettuale positivamente e attualmente è in corso la possibilità di un finanziamento per un importo pari a 8 milioni di euro.

Pasquale Camposeo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie