Giovedì 21 Marzo 2019 | 12:44

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
Centrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
L'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
Dopo due anni
Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

 
In pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
Al rione Bozzano
Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

 
Denunciato
Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

 
Ordinanza del Questore
San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

 
Indagano i Cc
Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

 
Maltrattamento di animali
Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

 
Il caso
Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Leccese
Trepuzzi: furto al Comune nella notte, rubati 7 computer

Trepuzzi: furto al Comune nella notte, rubati 7 computer

 
BrindisiNel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
PotenzaRegionali 2019
Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

 
BatAnalisi e scenari
Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

 
FoggiaCieli aperti
Foggia, droni a go-go Amendola vuole più sicurezza

Foggia, droni a go-go Amendola vuole più sicurezza

 
TarantoNel tarantino
Castellaneta Marina, sequestrato ristorante sulla spiaggia completamente abusivo

Castellaneta Marina, sequestrato ristorante in spiaggia abusivo

 
BariL'inchiesta
Mercato nero della legna: un business malavitoso

Mercato nero della legna: un business malavitoso

 
MateraInfortunio sul lavoro
Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

 

Latiano

Nuovo immobile comunale
da mesi in balia dei vandali

Rifiuti ovunque e danni a strutture e impianti: si presenta così, da mesi, il «nuovo» centro commerciale nella centralissima via Roma

Nuovo immobile comunaleda mesi in balia dei vandali

LATIANO Fortemente voluto e realizzato (ma non ancora completamente ultimato) dalla precedente amministrazione comunale (sindaco De Giorgi) il «nuovo» centro commerciale di via Roma (costato all’incirca 6/700mila euro alla comunità) si presenta già come un rudere abbandonato e alla mercè dei vandali. Pareti abbattute, impianti elettrici danneggiati, marmi rotti e tanti rifiuti, persino pneumatici (da oltre un anno e mai rimossi). Una situazione di degrado nel pieno centro della città che farebbe arrossire chiunque. Invece nulla, nessuno interviene.

Un bene pubblico che ad oggi nessuno sa ancora quale sarà la sua definitva destinazione d’uso. Nelle settimane scorse l’amministrazione ha siglato un protocollo di intesa con la Asl che dovrebbe trasferire qui alcuni uffici (liberando quelli attualmente occupati che il Comune assegnerà poi al Liceo delle Scienze Umane). Dei restanti sei locali (su dieci) invenduti (e oggetto di contenzioso) però nulla si sa. Di certo quel bene, ogni giorno che passa continua a subire gravi danni.

Così che quando (e se) quei locali «nuovi» troveranno possibili acquirenti (disposti a pagare 1.100 euro a metro quadro), bisognerà riparare i danni causati dall’incuria e abbandono.

A denunciare nei giorni scorsi la grave situazione di degrado è stata l’associazione culturale «L'Isola che non c'è» che sulla pagina Facebook ha annunciato di rivolgersi con una lettera ufficiale al sindaco di Latiano (e per conoscenza alle autorità preposte: Procura e Corte dei Conti) per chiedere un intervento urgente a tutela di quel bene».

Nella lettera, l'Associazione («a cui aderiscono circa una settantina di cittadini latianesi, comprese personalità del mondo della scuola e della Università e diversi professionisti») «chiederà al primo cittadino - spiega il presidente Tiziano Fattizzo - di adottare con urgenza misure idonee a proteggere il bene immobile interamente di proprietà comunale, dunque della intera comunità, attraverso la semplice perimetrazione del sito (oggi delimitato da transenne posticce) al fine di evitare che quello che doveva essere uno dei "fiori all'occhiello" delle scelte di precedenti amministrazioni diventi, ogni giorno che passa, un luogo di degrado e di abbandono». Oltre che pericoloso: il quadro elettrico che illumina l’intera area non è protetto.

Al di là di quelle che potranno essere le scelte sulla futura destinazione d'uso di quell'immobile (ad oggi ancora interamente di proprietà del Comune) «sarebbe giusto - scrive l’associazione - evitare che nuovi atti vandalici possano ulteriormente danneggiare e dunque far aumentare i successivi costi di risanamento e ristrutturazione eventuali».

Al sindaco l'Associazione ricorda che è fatto obbligo (non solo per legge) all'ente comunale di adoperarsi per tutelare e salvaguardare i beni pubblici».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400