Mercoledì 29 Gennaio 2020 | 16:11

NEWS DALLA SEZIONE

l'operazione
Brindisi, turbativa d'asta nella vendita di beni all'asta: due ai domiciliari

Brindisi, turbavano le aste giudiziarie per aggiudicarsi i beni: due arrestati

 
Operazione dei Cc
Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino a scuola a Ostuni

Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino scuola a Ostuni

 
Il salvataggio
Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

Brindisi, non ce l'ha fatta il cucciolo di foca spiaggiato: morto tra le braccia dei veterinari

 
Shoah
Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

 
L'aggressione
Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

 
In piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
Una 50enne romena
Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

 
Le dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
L'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
Nel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, trovati morti in casa: si sono uccisi a coltellate dopo una lite

 
Nel Brindisino
Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

 

Il Biancorosso

Calcio
Bari, acquistato il difensore Ciofani dal Pescara

Bari, acquistato il difensore Ciofani dal Pescara

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl risarcimento
Taranto, operaio morì di mesotelioma per colpa dell'amianto: 500mila euro agli eredi

Taranto, operaio morì di mesotelioma per colpa dell'amianto: 500mila euro agli eredi

 
PotenzaPsicosi
Potenza, «coronavirus»: il questore «Non c'è pericolo per i poliziotti»

Potenza, «Coronavirus»: il questore «Non c'è pericolo per i poliziotti»

 
Homela sentenza
Bisceglie, crac Divina Provvidenza: condannato ex senatore Azzollini

Bisceglie, crac Divina Provvidenza: condannato ex senatore Azzollini

 
Materala scoperta
Policoro, incendiano auto: denunciati 2 piromani

Policoro, incendiano auto: denunciati 2 piromani

 
FoggiaLa segnalazione
Foggia, allarme bomba, evacuato il Tribunale

Foggia, falso allarme bomba nel Tribunale

 
Brindisil'operazione
Brindisi, turbativa d'asta nella vendita di beni all'asta: due ai domiciliari

Brindisi, turbavano le aste giudiziarie per aggiudicarsi i beni: due arrestati

 
HomeIl fenomeno
Morbillo, allarme in Salento 40 casi in un mese: anche 4 bimbi, due figli di «no vax»

Morbillo, in Salento due casi al giorno, coinvolti adulti e bimbi: anche figli di «no vax»

 

i più letti

Tra Ostuni e San Michele

Rapina a mano armata
con sequestro di persone

OSTUNI - Rapina a mano armata a casa di imprenditore: i banditi – il commando era composto da quattro uomini, che hanno agito con il volto coperto da passamontagna ed erano armati di un fucile – hanno fatto irruzione nella villa mentre l’intera famiglia era in casa. Di fronte alla reazione dell’imprenditore, i rapinatori gli hanno rotto la testa con il calcio del fucile.

E’ successo l’altra sera, intorno alle 21 e 30, in contrada Salinola, tra Ostuni e San Michele Salentino, a circa un chilometro e mezzo dalla città bianca. Nel mirino di una gang di banditi armati e pronti a tutto è finito Giovanni Puteo, imprenditore ostunese operante nel settore della commercializzazione di vini. Quando i rapinatori hanno fatto irruzione nella villa all’interno della residenza c’erano il padrone di casa, la moglie e i due figli della coppia, che hanno 7 e 11 anni. Trovandosi, da un momento all’altro, un vero e proprio commando all’interno della sua abitazione e temendo per l’incolumità dei suoi cari, l’imprenditore, stando quel poco che è stato possibile sapere, avrebbe accennato una reazione, che i malviventi hanno subito stroncato colpendolo alla testa con il calcio del fucile. Quando l’incubo è finito e la gang di rapinatori è andata via l’imprenditore ha dovuto fare ricorso alle cure dei medici del Pronto soccorso della città bianca che, dopo avergli suturato le ferite che gli avevano provocato i malviventi, lo hanno dimesso giudicandolo guaribile in una decina di giorni.

Il bottino della rapina, su cui indagano i poliziotti del commissariato di pubblica sicurezza di Ostuni, ammonta a circa 2000 euro. Una cosa è certa: a mettere a segno il colpo sono stati professionisti di questo genere di reati. Gente capace di mantenere il sangue freddo nelle concitate fasi di una rapina messa a segno in presenza di due bambini. Con ogni probabilità, i rapinatori prima di entrare in azione avevano studiato con molta attenzione le abitudini di vita quotidiana del 47enne imprenditore ostunese. Messa a segno la rapina, i quattro banditi, stando a quello che la vittima ha raccontato agli investigatori, sono fuggiti a piedi nelle campagne circostanti la villa del commerciante di vini. Non è escluso che la gang avesse un’auto “pulita” nascosta nei pressi della residenza dell’imprenditore e l’abbia usata per dileguarsi dopo il colpo.

[Mimmo Mongelli]

OSTUNI-S. MicheleMomenti di terrore dopo l’irruzione in casa di quattro malviventi armati: bottino 2000 euro

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie