Lunedì 14 Ottobre 2019 | 09:53

NEWS DALLA SEZIONE

nel Brindisino
Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

 
Fasano, auto in fiamme: rogo danneggia sede azienda mensa scolastica

Fasano, rogo distrugge centro cottura Ladisa: prepara pasti per scuole fasanesi e di Martina

 
nel brindisino
Mesagne, droga nascosta nel vano dell'autoradio: arrestato 35enne

Mesagne, droga nascosta nel vano dell'autoradio: arrestato 35enne

 
nel Brindisino
Erchie, droga nascosta sotto i tappetini dell'auto: due arresti

Erchie, droga nascosta sotto i tappetini dell'auto: due arresti

 
Il caso nel Brindisino
Mesagne, diventa mamma a 65 anni e reclama il «bonus bebè»

Mesagne, diventa mamma a 65 anni e reclama il «bonus bebè»

 
Il progetto
S. M. Salentino, addio piatti e posate di plastica: la mensa diventa plastic free

S. M. Salentino, addio piatti e posate di plastica: la mensa diventa plastic free

 
In mattinata
Allarme bomba al Tribunale di Brindisi: evacuato palazzo

Rientrato allarme bomba al Tribunale di Brindisi: ripresa attività

 
Il caso
Brindisi, in cambio di sesso la accompagna a prostituirsi: nei guai un 87enne

Brindisi, in cambio di sesso la accompagna a prostituirsi: nei guai un 87enne

 
Spettacoli
Brindisi, con «Apulia Film Forum» la città è capitale del cinema

Brindisi, con «Apulia Film Forum» la città è capitale del cinema

 
Sanità
Brindisi, tagli alle prestazioni per i disabili, protestano enti gestori e famiglie

Brindisi, tagli alle prestazioni per i disabili, protestano enti gestori e famiglie

 
Il caso
San Vito, sasso contro bus di studenti sulla Sp Brindisi: pullman evacuato

San Vito, sasso contro bus di studenti sulla Sp Brindisi: pullman evacuato

 

Il Biancorosso

Bari Ternana 2-0
Bari asfalta la Ternana al San Nicola: eurogol di Hamlili

Bari asfalta la Ternana al San Nicola: eurogol di Hamlili  Foto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Baritecnologia
Bari, arriva Pepper, robot sociale che gioca con i bambini

Bari, arriva Pepper, robot sociale che gioca con i bambini

 
Foggianel Foggiano
Carapelle, incendio in centro raccolta rifiuti: bruciano 3 compattatori

Carapelle, incendio in centro raccolta rifiuti: bruciano 3 compattatori

 
Batnel Nordbarese
Trinitapoli, lampeggiano per segnalare posto di blocco: 5 automobilisti multati

Trinitapoli, lampeggiano per segnalare posto di blocco: 5 automobilisti multati

 
Potenzanel Potentino
Latronico, sistema della «gabbie» per mettere un freno all'invasione dei cinghiali

Latronico, sistema della «gabbie» per mettere un freno all'invasione dei cinghiali

 
Lecceil caso
Salento, allieve molestate a scuola? Indagini sul prete prof

Salento, allieve molestate a scuola? Indagini sul prete prof

 
Brindisinel Brindisino
Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

 
Tarantole polemiche
Medicina a Taranto, protesta degli studenti baresi: «Noi costretti a migrare per studiare»

Medicina a Taranto, protesta degli studenti baresi: «Noi costretti a migrare per studiare»

 
MateraIl caso
Sparatoria nella notte a Policoro, due feriti: scatta un fermo

Mafia: duplice tentato omicidio a Policoro, fermato 49enne

 

i più letti

Marco Dinota

Minacce candidato a Brindisi
Sanofi: azienda non informata

comune di Brindisi

BRINDISI - «In nessun momento l’azienda è stata informata di tali episodi relativi a minacce o aggressioni, sia all’interno sia all’esterno del sito produttivo». Lo riferisce in una nota l’azienda Sanofi Aventis in relazione ad un episodio denunciato ieri alla Digos da un dipendente, Marco Dinota, candidato consigliere comunale a Brindisi nella lista 'Viva Brindisì che sostiene l’aspirante sindaco Nicola Massari (supportato anche da Forza Italia e Fratelli d’Italia), il quale avrebbe subito il furto del portafogli e dei bigliettini elettorali, gettati nel cestino dell’ufficio, per poi ustionarsi le mani nel tentativo di riappropriarsene. Secondo quanto riferito nella denuncia, all’interno del cestino sarebbe stato versato liquido irritante. Lo stesso Dinota, tra l’altro, aveva riferito agli investigatori di aver subito in precedenza minacce.

«A seguito del sopralluogo con le forze dell’ordine - specifica Sanofi Aventis - non si è avuta alcuna evidenza di quanto riportato, sia dal punto di vista della dinamica sia da quello dei contenuti riferiti. L’azienda, a tutela sua e di tutti i colleghi dello stabilimento, auspica pertanto che si faccia piena chiarezza rispetto ai fatti riportati e resta a completa disposizione dell’attività della magistratura».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie