Mercoledì 24 Aprile 2019 | 13:10

NEWS DALLA SEZIONE

Stalking
Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

 
Sventata truffa
Ceglie Messapica, anziana mette in fuga finto maresciallo e finto avvocato

Ceglie M., anziana mette in fuga finto maresciallo e finto avvocato

 
La denuncia
Brindisi, si faceva inviare video hard da sua allieva di 12 anni

Brindisi, si faceva inviare video hard da sua allieva di 12 anni

 
Vento forte
Brindisi, maltempo blocca nel porto traghetto per Valona

Brindisi, traghetto bloccato dal vento nel porto: era diretto a Valona

 
L'ordinanza
Brindisi, Sì alle spiagge «plastic-free» ma materiale sostitutivo è carente

Brindisi, Sì alle spiagge «plastic-free» ma materiale sostitutivo è carente

 
Molestie in famiglia
Turturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

Tuturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

 
I controlli su strada
S. Pancrazio Salentino, beccato con mazza da baseball in auto: denunciato

S. Pancrazio Salentino, beccato con mazza da baseball in auto: denunciato

 
Stalking
Brindisi, molestava l'ex compagna e la figlioletta: arrestato 48enne

Brindisi, molestava l'ex compagna e la figlioletta: arrestato 48enne

 
Curiosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 
L'incidente
Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

 
Il caso
Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, e adesso cosa si fa?Si accarezza il sogno scudetto

Bari, e adesso cosa si fa?
Si accarezza il sogno scudetto

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceL'operazione dei cc
Lecce, distruggono i vetri di 5 auto e di un’ambulanza: denunciati

Lecce, distruggono i vetri di 5 auto e di un’ambulanza: denunciati

 
BrindisiStalking
Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

 
Homeemergenza in puglia
Xylella nel Barese, Noci firma l'ordinanze per bloccare il batterio

Xylella nel Barese, Noci firma l'ordinanza per bloccare il batterio

 
HomeLa visita
Ex Ilva, Di Maio a Taranto: scatta il sit in oltre la zona rossa

Ex Ilva, Di Maio a Taranto: «Immunità penale? È una vittoria dei tarantini»
Scatta sit in oltre zona rossa

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 
PotenzaIl nuovo volto della regione
Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

 
BatBotta e risposta
Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

 

Oria, impiegata postale svuota conto di un cliente Spariti 21mila euro

Oria, impiegata postale svuota conto di un cliente Spariti 21mila euro
di Eliseo Zanzarelli

ORIA- Spariti 21mila euro dal conto, denunciata un’impiegata delle Poste di OriaSe fosse vero, sarebbe gravissimo. Se è vero, cercheranno di stabilirlo Procura, carabinieri e, più in là, probabilmente un giudice. Appropriazione indebita è l’ipotesi di reato a carico di una dipendente delle Poste italiane in servizio a Oria - già sospesa dal servizio e in odore di trasferimento provvisorio e cautelare in un’altra sede della provincia - dopo che, ai primi di novembre, avrebbe fatto sparire dal conto di una pensionata 63enne qualcosa come 21mila euro. L’anziana si è accorta quasi per caso dell’ammanco, quando un giorno è stata contattata dalla direttrice della filiale che, conoscendone le abitudini, le ha chiesto come mai all’improvviso (per la precisione il 10 novembre 2015) avesse deciso di prelevare tutto quel denaro.

La donna, peraltro rimasta vedova da qualche mese, ha dapprima negato qualunque prelievo di quel tenore - abituata com’è a pagare appena qualche bolletta o, al limite, l’indispensabile per vivere - poi è scoppiata in lacrime. Non a caso, l’ultimo prelievo di una certa entità – recita l’estratto conto – è stato quello per pagare i funerali del marito, qualche giorno dopo il 19 maggio scorso. Così, disperata e sempre piangendo, ha deciso di rivolgersi a un avvocato, il vicino di casa Fabio Stranieri del foro di Brindisi, per invocare giustizia. Ché da quel giorno le sono rimasti soltanto 65,85 euro. E con quelli non ci paga neanche la luce o il gas.Ma chi - e perché - aveva ripulito il conto della signora? A suo stesso dire sarebbe stata una dipendente dell’ufficio postale, la quale poi si sarebbe offerta di restituirle l’intero importo con un assegno che avrebbe potuto tranquillamente versare sul suo conto: e, infatti, la direzione provinciale delle Poste di Brindisi ha “congelato” un titolo di 24mila euro.

Ora la priorità per la presunta vittima resta comunque quella di tornare quanto prima in possesso dei suoi pochi avere, di quei sudati risparmi di una vita volatilizzatisi dall’oggi al domani con un semplice click sulla tastiera del terminale. C’è da dire che, oltre alla denuncia presso la locale stazione carabinieri e alla polizia postale, anche le Poste hanno avviato un procedimento interno per chiarire cosa sia accaduto e a chi siano da attribuire le responsabilità prima di adottare i provvedimenti del caso. Uno di questi provvedimenti, a prescindere da eventuali accordi tra le parti, potrebbe essere la restituzione delle somme alla legittima proprietaria. Un altro potrebbe riguardare la posizione dell’impiegata. Dove siano stati dirottati tutti quei soldi, lo verificherà la polizia postale. Con l’avvocato Stranieri che annuncia la possibilità che la sua assistita si costituisca parte civile per reclamare direttamente a processo i danni dopo aver rischiato quasi un infarto una volta realizzato di aver perso tutto, ma proprio tutto. A tranquillizzarla ha pensato poi la direttrice della filiale delle Poste, che - ammette - con lei si è comportata come una figlia avrebbe fatto con sua madre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400