Sabato 23 Febbraio 2019 | 01:51

NEWS DALLA SEZIONE

Furto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
No all'omofobia a scuola
Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

 
A ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili VD

 
l'emergenza
Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

 
Il caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaVerso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
LecceSalento
Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa un passo indietro e ritira l'interrogazione

Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa retromarcia e ritira interrogazione

 
BariLa sentenza
Bari, offese tra ragazzi via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

Bari, offese tra ragazzini via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

 
HomeIl siderurgico
Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

Morti sospette a Brindisi pool di esperti al lavoro

Morti sospette a Brindisi pool di esperti al lavoro
BRINDISI – E' un pool di esperti dell’istituto di medicina legale e del dipartimento di Malattie infettive dell’università degli studi di Foggia ad occuparsi degli approfondimenti medico-legali richiesti dal pm, Milto Stefano De Nozza, sulle 19 morti sospette all’ospedale 'Perrinò di Brindisi su cui dal 2013 è in corso una inchiesta che riguarda numerosi casi di infezione da klebsiella, batterio che colpisce principalmente le vie respiratorie. La consulenza si concentra sulle cartelle cliniche dei pazienti deceduti due anni fa, 13 in tutto. Sei sono le morti che invece risalgono a un periodo compreso tra il maggio e il settembre del 2015.

Gli esperti sono al lavoro da alcuni mesi, vista la complessità degli accertamenti richiesti dalla procura che chiede di verificare se vi sia una correlazione tra il contagio da klebsiella e il decesso di persone già affette da malattie gravi.

L'ipotesi di reato per cui si procede è omicidio colposo plurimo: le indagini sono condotte dai carabinieri dei Nas di Taranto che hanno acquisito nei giorni scorsi documentazioni presso le sedi della Asl di Brindisi. La magistratura sta valutando anche se siano state effettuate correttamente le manutenzioni e se le segnalazioni riguardo i contagi da klebsiella siano state compiute secondo quanto previsto dalle procedure. Proprio la Asl, il 14 ottobre scorso, ha istituito una task force per contenere l’emergenza determinata dalle infezioni ospedaliere. Una squadra di tecnici è all’opera, al Perrino, per sostituire i filtri dei condizionatori nei quali si annidano le sacche di concentrazione del batterio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400