Mercoledì 29 Gennaio 2020 | 16:06

NEWS DALLA SEZIONE

l'operazione
Brindisi, turbativa d'asta nella vendita di beni all'asta: due ai domiciliari

Brindisi, turbavano le aste giudiziarie per aggiudicarsi i beni: due arrestati

 
Operazione dei Cc
Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino a scuola a Ostuni

Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino scuola a Ostuni

 
Il salvataggio
Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

Brindisi, non ce l'ha fatta il cucciolo di foca spiaggiato: morto tra le braccia dei veterinari

 
Shoah
Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

 
L'aggressione
Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

 
In piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
Una 50enne romena
Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

 
Le dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
L'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
Nel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, trovati morti in casa: si sono uccisi a coltellate dopo una lite

 
Nel Brindisino
Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

 

Il Biancorosso

Calcio
Bari, acquistato il difensore Ciofani dal Pescara

Bari, acquistato il difensore Ciofani dal Pescara

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl risarcimento
Taranto, operaio morì di mesotelioma per colpa dell'amianto: 500mila euro agli eredi

Taranto, operaio morì di mesotelioma per colpa dell'amianto: 500mila euro agli eredi

 
PotenzaPsicosi
Potenza, «coronavirus»: il questore «Non c'è pericolo per i poliziotti»

Potenza, «Coronavirus»: il questore «Non c'è pericolo per i poliziotti»

 
Homela sentenza
Bisceglie, crac Divina Provvidenza: condannato ex senatore Azzollini

Bisceglie, crac Divina Provvidenza: condannato ex senatore Azzollini

 
Materala scoperta
Policoro, incendiano auto: denunciati 2 piromani

Policoro, incendiano auto: denunciati 2 piromani

 
FoggiaLa segnalazione
Foggia, allarme bomba, evacuato il Tribunale

Foggia, falso allarme bomba nel Tribunale

 
Brindisil'operazione
Brindisi, turbativa d'asta nella vendita di beni all'asta: due ai domiciliari

Brindisi, turbavano le aste giudiziarie per aggiudicarsi i beni: due arrestati

 
HomeIl fenomeno
Morbillo, allarme in Salento 40 casi in un mese: anche 4 bimbi, due figli di «no vax»

Morbillo, in Salento due casi al giorno, coinvolti adulti e bimbi: anche figli di «no vax»

 

i più letti

Carbonile Enel , coperta una delle due «cupole»

Carbonile Enel , coperta una delle due «cupole»
BRINDISI - Parco carbone della centrale Enel «Federico II» di Cerano: si volta pagina, perchè iniziano le prove tecniche sulla prima delle due cupole che Enel ha realizzato per la copertura del parco carbone. «Il carbone abbandona il parco scoperto e prende vita un’opera da 150 milioni di euro di grande importanza per l’ambiente e il territorio», dicono dalla società elettrica. «I lavori sul carbonile coperto della centrale Enel volgono al termine e cominciano le prove tecniche sulla prima delle due cupole che, in linea con il programma di lavori comunicato al Ministero dell’Ambiente, entrerà in esercizio entro la fine di settembre - spiegano da Enel -. Per centrare l’obiettivo sono in corso le fasi tecniche di messa a punto dei nastri trasportatori e delle macchine necessarie allo stoccaggio del carbone: il combustibile fossile sarà trasportato dalle navi giunte nel porto di Costa Morena all’interno del carbonile coperto attraverso un percorso totalmente chiuso. Si procederà dunque alle prove che prevedono la ripresa del carbone per l’invio ai gruppi di produzione, anch’esso mediante un percorso totalmente coperto».

Ma com’è la struttura? «Composto da due cupole dette ‘dome’, il nuovo carbonile è un’opera di alta ingegneria, pienamente condivisa con le Istituzioni del territorio, in grado di garantire ulteriormente la sostenibilità ambientale dell’impianto brindisino - dicono da Enel -. L’opera è interamente automatizzata ed è stata realizzata in adiacenza e sostituzione dell’attuale parco di stoccaggio che verrà pertanto dismesso grazie alle nuove installazioni. Entro la fine di settembre il carbone sarà per sempre isolato all’interno del nuovo carbonile coperto». Ulteriore dettagli: «nei lavori di costruzione e ammodernamento sono stati impiegati più di 300 lavoratori, che si aggiungono ai mille con cui opera a regime l’impianto, e sono state coinvolte l’imprenditoria e la manodopera per lo più del territorio».i numeri di un’impresaOgni dome ha un diametro di 150 metri e altezza di circa 45 metri per una capacità di stoccaggio di circa 180.000 tonnellate di combustibile. «È dotato di macchine ad alto grado di automatizzazione per la messa a parco e ripresa del carbone - aggiungono da Enel -. Per consentire una logistica del carbone totalmente coperta sono stati installati anche nuovi nastri e torri dello stesso tipo di quelli già esistenti presso la ‘Federico II’ per collegare l’attuale sistema carbone ai nuovi carbonili. La copertura realizzata con dome, adottando soluzioni tecniche d’avanguardia sia in termini di capacità di stoccaggio sia in termini ingegneristici: la copertura dei dome è stata realizzata utilizzando una struttura geodetica in legno lamellare del tutto innovativa per dimensioni e soluzioni adottate, porta la centrale ‘Federico II’ a standard ambientali internazionali molto elevati».

Enel è convinta: «La sostenibilità è stata uno dei cardini del progetto: infatti è stato utilizzato legno proveniente da foreste gestite in modo sostenibile e nell’ambito di processi certificati. Questa nuova opera, assieme ai lavori ambientali realizzati presso le unità di produzione per il costante miglioramento dell’efficienza e delle performance ambientali, a quelli di ammodernamento delle strutture sulla banchina di Costa Morena e alle opere condivise con gli Enti locali nel 2006, ai lavori sulla logistica del trasporto carbone, all’impianto di cattura della CO2 - concludono dalla società -, costituiscono il programma di investimenti ambientali realizzati da Enel con un impegno di risorse di circa 500 milioni di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie