Sabato 23 Febbraio 2019 | 18:34

NEWS DALLA SEZIONE

San Pietro Vernotico
Scontro frontale nel Brindisino: muoiono 3 persone

Scontro frontale nel Brindisino:
muoiono 3 persone

 
La polemica
Fasano, tassa di soggiorno tutto l'anno: guerra Comune-albergatori

Fasano, tassa di soggiorno tutto l'anno: guerra Comune-albergatori

 
Furto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
No all'omofobia a scuola
Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

 
A ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili VD

 
l'emergenza
Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

 
Il caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariAl teatro petruzzelli
Kiss Me Kate, il musical d'ispirazione shakesperiana arriva a Bari

Kiss Me Kate, il musical d'ispirazione shakesperiana arriva a Bari

 
FoggiaPrimarie
Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

 
PotenzaVoto il 24 marzo
Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

 
BrindisiSan Pietro Vernotico
Scontro frontale nel Brindisino: muoiono 3 persone

Scontro frontale nel Brindisino:
muoiono 3 persone

 
LecceNel Salento
Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 28enne

Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 27enne

 
MateraA Tokyo
Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

 
BatDavanti alla stazione
Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

 

Corruzione e appalti confessa ex sindaco di Cellino San Marco

Corruzione e appalti confessa ex sindaco di Cellino San Marco
BRINDISI – In un interrogatorio durato sette ore dinanzi al pm di Brindisi Antonio Costantini, l’ex sindaco di Cellino San Marco (Brindisi) Francesco Cascione, avvocato penalista, avrebbe reso ampia confessione sulle ipotesi di associazione per delinquere, corruzione, concussione, turbativa d’asta e peculato contestate a lui e ad altre persone, tra le quali gran parte della giunta comunale. 

L’ente è stato poi commissariato per infiltrazioni mafiose.

Cascione, assistito dal suo legale, Giuseppe Guastella, intenderebbe formulare richiesta di patteggiamento a una pena di 3 anni e 6 mesi; l’ex sindaco è ora agli arresti domiciliari. Era stato arrestato dai carabinieri di Brindisi e trasferito in carcere il 10 aprile scorso insieme ad altre 13 persone, tra politici e imprenditori, che avrebbero lucrato sugli appalti pubblici. Nel calderone ci sono anche un concorso per vigili urbani che sarebbe stato 'pilotatò, dietro compenso, e le assunzioni imposte alle aziende per ottenere in cambio l'affidamento. Ad essere favoriti, per quanto è emerso, sarebbero stati disoccupati che avevano assicurato voti al primo cittadino durante l’ultima campagna elettorale.

L'ex sindaco di Cellino ha ottenuto i domiciliari il 29 aprile scorso dal tribunale del Riesame: dopo lo scioglimento del Comune di Cellino era stato anche emesso un decreto di incandidabilità. Cascione ha già dichiarato di aver abbandonato ogni intenzione di tornare in politica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400