Sabato 18 Gennaio 2020 | 07:51

NEWS DALLA SEZIONE

La tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
Buon compleanno
Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

 
Nel Brindisino
S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

 
Il caso
Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

 
La storia
Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

 
Abusivismo
Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

 
Un 26enne
Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

 
I funerali
Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

 
Scarcerato
Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

 
Il video
Tap, Castoro Sei arriva a Brindisi: a breve la posa della sezione sottomarina del gasdotto

Brindisi, arriva la nave Castoro Sei: a breve la posa della sezione sottomarina per Tap

 
La rissa
Fasano, espulso da centro di accoglienza: migrante aggredisce direttrice e carabinieri

Fasano, espulso da centro di accoglienza: migrante aggredisce direttrice e carabinieri

 

Il Biancorosso

mercato
Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLa tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
TarantoA Taranto
«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

 
PotenzaLa relazione Dia
In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

 
Leccenel Leccese
Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

 
Barila procura
Bari, chiesto processo per ex giudice Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

Bari, chiesto processo per Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

 
Batnel nordbarese
Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare Silvestris: si indaga

Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare: si indaga

 
MateraIl caso
Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

 

i più letti

Corruzione e appalti confessa ex sindaco di Cellino San Marco

Corruzione e appalti confessa ex sindaco di Cellino San Marco
BRINDISI – In un interrogatorio durato sette ore dinanzi al pm di Brindisi Antonio Costantini, l’ex sindaco di Cellino San Marco (Brindisi) Francesco Cascione, avvocato penalista, avrebbe reso ampia confessione sulle ipotesi di associazione per delinquere, corruzione, concussione, turbativa d’asta e peculato contestate a lui e ad altre persone, tra le quali gran parte della giunta comunale. 

L’ente è stato poi commissariato per infiltrazioni mafiose.

Cascione, assistito dal suo legale, Giuseppe Guastella, intenderebbe formulare richiesta di patteggiamento a una pena di 3 anni e 6 mesi; l’ex sindaco è ora agli arresti domiciliari. Era stato arrestato dai carabinieri di Brindisi e trasferito in carcere il 10 aprile scorso insieme ad altre 13 persone, tra politici e imprenditori, che avrebbero lucrato sugli appalti pubblici. Nel calderone ci sono anche un concorso per vigili urbani che sarebbe stato 'pilotatò, dietro compenso, e le assunzioni imposte alle aziende per ottenere in cambio l'affidamento. Ad essere favoriti, per quanto è emerso, sarebbero stati disoccupati che avevano assicurato voti al primo cittadino durante l’ultima campagna elettorale.

L'ex sindaco di Cellino ha ottenuto i domiciliari il 29 aprile scorso dal tribunale del Riesame: dopo lo scioglimento del Comune di Cellino era stato anche emesso un decreto di incandidabilità. Cascione ha già dichiarato di aver abbandonato ogni intenzione di tornare in politica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie