Mercoledì 20 Febbraio 2019 | 18:59

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
Provoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
Sulla via di San Vito
Brindisi, cc scoprono casolare con 50 africani tra droga e degrado, un arresto

Brindisi, scoperti 50 africani in casolare tra droga e degrado: un arresto

 
La rapina a Brindisi
Brindisi, legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

Legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

 
Dai cc di Brindisi Casale
Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeDurante il comizio
Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

 
AnalisiL'analisi
Badante di condominio: la creatività dei lucani

Badante di condominio: la creatività dei lucani

 
BatIl caso
Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

 
TarantoDecide il giudice del lavoro
Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

 
LecceNel mirino della criminalità
Lecce, nuova «sfida» al prete antimafia Don Coluccia

Lecce, nuova «sfida» al prete antimafia Don Coluccia

 
BrindisiIl caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
FoggiaGuerra fra clan
Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

 
MateraUn 21enne materano
Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

 

Titolare bar-tabacchi sequestrato per rapina tre arresti a Mesagne

Titolare bar-tabacchi sequestrato per rapina tre arresti a Mesagne
MESAGNE (BRINDISI) – Prima la richiesta estorsiva al titolare di un bar-tabacchi e, dopo il rifiuto, il sequestro di persona e la rapina: è il motivo per cui tre persone sono state arrestate a Mesagne dai poliziotti del commissariato. Si tratta di Danilo Zuccaro, 25 anni, Giovanni Liveri di 31 anni e Marco Gravina, 23 anni, tutti del posto, l'ultimo nipote di un collaboratore di giustizia.

I tre sono stati catturati dopo una fuga sui tetti di alcune abitazioni. I poliziotti sono intervenuti verso l’una della scorsa notte nella rivendita di tabacchi, nella quale il proprietario era rimasto chiuso per alcune ore. L’uomo, dolorante, ha chiesto aiuto, riferendo che tre persone erano fuggite dalla porta posteriore. I tre, secondo quanto riferito dal tabaccaio, erano entrati nel locale poco dopo la mezzanotte, con il volto coperto da passamontagna, e lo avevano costretto a restare immobile mentre tentavano di svaligiare le slot machine, colpendolo anche colpito alla testa.

I malfattori sono stati catturati dagli agenti, che li hanno rincorsi sui tetti, e devono rispondere di tentata rapina aggravata, lesioni personali, sequestro di persona, danneggiamento e porto di arnesi atti allo scasso. Due di loro sono stati anche denunciati per tentata estorsione, una volta emerso che si trattava delle stesse persone che ieri sera verso le 22 avevano chiesto denaro al proprietario del bar-tabacchi e che probabilmente avevano compiuto l’assalto per recuperare la somma che non era stata loro accordata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400