Mercoledì 20 Marzo 2019 | 20:08

NEWS DALLA SEZIONE

Centrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
L'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
Dopo due anni
Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

 
In pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
Al rione Bozzano
Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

 
Denunciato
Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

 
Ordinanza del Questore
San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

 
Indagano i Cc
Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

 
Maltrattamento di animali
Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

 
Il caso
Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

 
Champions League
CR7, dopo la vittoria la festa nel locale del fasanese Ancona

CR7, dopo la vittoria la festa nel locale del fasanese Ancona

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraInfortunio sul lavoro
Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

 
LecceIl fatto nel 2015
Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

 
BariCassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
BatNel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
FoggiaNel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 

Mesagne, sabotava stampante della collega condannato un 67enne

Mesagne, sabotava stampante della collega condannato un 67enne
di Piero Argentiero

MESAGNE - Aveva preso di mira la stampante della collega che puntualmente se la trovava piena di acqua. In un’occasione l’acqua provocò un corto circuito che bloccò l’attività dell’intero ufficio. Un danno denunciato alla Digos dall’Amministrazione provinciale dalla quale dipende l’Ufficio del lavoro di Mesagne nel quale avvenivano i sabotaggi. O meglio lo stalking. Perché alla fine di questo si è trattato: della persecuzione sistematica di una impiegata da parte di un collega. Ieri l’uomo è stato condannato pesantemente. Si tratta di Pasquale Guerriero, 67 anni, di Torre Santa Susanna,difeso dall’avvocato Cosimo Lodeserto.Il giudice Genantonio Chiarelli lo ha condannato a quattordici mesi di reclusione senza sospensione della pena. Vale a dire, quando la sentenza diverrà definitiva, se la pena resterà invariata, dovrà scontarli. Inoltre l’uomo dovrà risarcire il danno alla parte offesa (Filomena Coppola, assistita dall’avvocato Gianvito Lillo) e dovrà pagare le spese di costituzione della parte civile. Il pubblico ministero di udienza (un giudice onorario) aveva chiesto la condanna a sei mesi.

Una discussione durata quattro ore, seguita da due ore di camera di Consiglio e poi la sentenza di condanna senza sospensione della pena.

L’uomo aveva attuato una vera e propria persecuzione nei confronti della collega, entrambi dipendenti dell’Ufficio del lavoro provinciale, distaccati nella sede di Mesagne. Non solo la stampante, ma anche altre vessazioni. Come il danneggiamento delle foto dei due figli della dipendente dell’Ufficio del lavoro. Lei le appendeva al muro del suo box e una mano ignota le imbrattava con i pennarelli. Una persecuzione durata due anni, che aveva portato l’impiegata a rivolgersi ad un Centro di igiene mentale perché lo stress subìto sul posto di lavoro le aveva procurato dei forti disturbi. E per mesi è stata in cura.

Alla fine il persecutore dell’impiagata viene scoperto. E’ il collega Pasquale Guerriero. Il pubblico ministero Pierpaolo Montinaro lo iscrive nel registro degli indagati per avere «molestato e minacciato Filomena Coppola» e per avere «reso inservibile la stampante in dotazione della stessa, di proprietà della Provincia», e la giudice per le indagini preliminari Paola Liaci gli impone di stare ad almeno trecento metri di distanza dalla donna, sia fuori sia dentro l’ufficio. Per cui viene trasferito in altra sede.

I poliziotti della Digos lo identificano attraverso i filmati registrati dalla telecamera piazzata nell’ufficio dell’impiegata con autorizzazione della giudice Liaci, su richiesta del pubblico ministero Montinaro, titolare dell’inchiesta aperta a seguito della denuncia presentata dalla dirigente del Mercato del lavoro della Provincia. Dai filmati si nota l’uomo mentre mette in atto la persecuzione nei confronti della collega.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400