Martedì 28 Gennaio 2020 | 02:15

NEWS DALLA SEZIONE

Il salvataggio
Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

 
Shoah
Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

 
L'aggressione
Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

 
In piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
Una 50enne romena
Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

 
Le dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
L'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
Nel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, trovati morti in casa: si sono uccisi a coltellate dopo una lite

 
Nel Brindisino
Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

 
L'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
nel brindisino
Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Perrotta salva il Bari al Granillo: 1-1 in casa della Reggina. La diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatL'accusa
«Mio fratello pestato in cella»: la denuncia della sorella dell'andriese Filippo Griner

«Mio fratello pestato in cella»: la denuncia della sorella dell'andriese Filippo Griner

 
Potenzaregione basilicata
Potenza, manca il numero legale, sciolta riunione del consiglio regionale

Potenza, manca il numero legale, sciolta riunione del consiglio regionale

 
FoggiaL'intervento
San Severo, riprende la raccolta rifuti dopo l'incendio dei mezzi della Buttol

San Severo, riprende la raccolta rifuti dopo l'incendio dei mezzi della Buttol

 
HomeIl giallo
Bari, recuperato in mare il cadavere di una donna: forse un suicidio

Bari, recuperato in mare il cadavere di una donna: forse un suicidio (FOTO)

 
TarantoIl caso
Omicidio in sala giochi: 3 condanne a 30 anni a Taranto

Omicidio in sala giochi: 3 condanne a 30 anni a Taranto

 
BrindisiIl salvataggio
Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

 
MateraIl caso
Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

 
LecceNel centro storico
Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

 

i più letti

Contro il bullismo premiate tre scuole di Brindisi e Trinitapoli

BARI – Tre scuole pugliesi sono state premiate con una targa oggi in Prefettura a Bari nel corso della cerimonia finale del concorso 'Un sms per dire no a droga e bulli', iniziativa lanciata in Puglia il 2 dicembre scorso dalla Prefettura di Bari e dall’Ufficio scolastico regionale per promuovere tra i ragazzi delle scuole il numero telefonico 43002, attivato dal ministero dell’Interno per segnalare in forma anonima episodi di bullismo o di spaccio davanti alle scuole
Contro il bullismo premiate tre scuole di Brindisi e Trinitapoli
BARI – Tre scuole pugliesi sono state premiate con una targa oggi in Prefettura a Bari nel corso della cerimonia finale del concorso 'Un sms per dire no a droga e bulli', iniziativa lanciata in Puglia il 2 dicembre scorso dalla Prefettura di Bari e dall’Ufficio scolastico regionale per promuovere tra i ragazzi delle scuole il numero telefonico 43002, attivato dal ministero dell’Interno per segnalare in forma anonima episodi di bullismo o di spaccio davanti alle scuole.

Agli studenti spettava il compito di creare slogan ed elaborati per promuovere il numero verde contro il bullismo. Gli studenti delle scuole pugliesi premiate hanno realizzato manifesti che saranno affissi all’ingresso degli istituti. Le scuole premiate sono il II Istituto comprensivo di Francavilla Fontana (Brindisi) – plesso primaria 'Sant'Orsola' classe 4^G, il II Istituto comprensivo di Francavilla Fontana (Brindisi) - plesso secondaria 'V. Bilotta' (terze classi) e l’Istituto d’istruzione superiore 'Scipione Staffà di Trinitapoli (Bat) classe 5^M.

In tutto sono stati 71 gli istituti che hanno partecipato al concorso e 290 gli elaborati prodotti. La scuola primaria ha partecipato con otto istituti e 62 elaborati, la scuola secondaria di primo grado con 37 istituti e 147 elaborati e la scuola secondaria di secondo grado con 26 istituti e 81 elaborati.
"E' il completamento di un progetto che abbiamo ritenuto molto importante" ha detto il prefetto di Bari, Antonio Nunziante, durante la cerimonia. E riguardo al bullismo, ha ricordato l'aggressione avvenuta il 24 dicembre a Bari sostenendo che alla base di tutto deve esserci sempre "il rispetto delle persone". Il Prefetto ha aggiunto però che "con il Questore di Bari ci aspettavamo molto di più. Qualche segnalazione in più che non siamo riusciti ad avere pur assicurando l’anonimato".

Ma l'esperimento andrà avanti e i ragazzi potranno continuare a ricorrere al 43002 in caso di bisogno o per segnalare episodi di cui sono al corrente. Nunziante ha poi rimarcato l’importanza del ruolo svolto dai docenti e ha fatto appello ai genitori affinchè seguano di più i ragazzi. "Noi crediamo molto nella sicurezza partecipata e nella prevenzione – ha aggiunto il Prefetto – pensiamo che sia un momento di educazione sul campo".

"Non soggiacete al bullo di turno o all’amico che vi porta a provare l’esperienza della sostanza stupefacente" ha detto ai ragazzi che hanno partecipato alla cerimonia il questore di Bari, Antonio De Iesu, lamentando l'assenza di segnalazioni per episodi di bullismo e pochissimi per presunto spaccio di droga davanti alle scuole. Alla cerimonia, oltre ai vertici delle forze dell’ordine, hanno partecipato, tra gli altri, il prefetto della Bat, Clara Minerva, e di Brindisi, Nicola Prete e, per l’Ufficio scolastico regionale, Anna Cammalleri e Rosa Diana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie