Lunedì 20 Gennaio 2020 | 06:53

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
La tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
Buon compleanno
Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

 
Nel Brindisino
S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

 
Il caso
Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

 
La storia
Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

 
Abusivismo
Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

 
Un 26enne
Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

 
I funerali
Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

 
Scarcerato
Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

 

Il Biancorosso

Serie C
Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl 22 gennaio
Bari, al via il convegno «Il senso delle parole» con FNSI e Martella

Bari, al via il convegno «Il senso delle parole» con FNSI e Martella

 
FoggiaL'operazione dei cc
Cerignola, beccati 4 giovanissimi ladri di moto: arrestati

Cerignola, beccati 4 giovanissimi ladri di moto: arrestati

 
TarantoIl caso
Capitale della Cultura italiana 2021: prove di sintesi fra Taranto e Grecìa Salentina

Capitale della Cultura italiana 2021: prove di sintesi fra Taranto e Grecìa Salentina

 
BrindisiNel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
Materaarte
Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

 
Leccenel Salento
S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

 
Batl'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 

i più letti

Erbicida tossico irrorato nel campo vicino all'asilo

BRINDISI - Alla faccia di bambini, persone e animali, in particolare quelli domestici. E c’è già chi ha etichettato sui social network l’iniziativa come pura follia. Un potentissimo diserbante viene utilizzato in questi giorni dagli operai della Multiservizi per irrorare i prati di rione Bozzano distanti una ventina di metri da un asilo comunale e da un campo di calcio. Una operazione altamente pericolosa quindi per tutto il circondario
Erbicida tossico irrorato nel campo vicino all'asilo
BRINDISI - Alla faccia di bambini, persone e animali, in particolare quelli domestici. E c’è già chi ha etichettato sui social network l’iniziativa come pura follia. Un potentissimo diserbante viene utilizzato in questi giorni dagli operai della Multiservizi per irrorare i prati di rione Bozzano distanti una ventina di metri da un asilo comunale e da un campo di calcio. Una operazione altamente pericolosa quindi per tutto il circondario nonostante i cartelli (peraltro piccoli e poco visibili lamenta qualcuno) recanti la scritta «zona avvelenata». Un modo, tra l’altro, per certificare la nocività del prodotto.

Il diserbante utilizzato - almeno secondo le etichette apposte vicino ai cartelli è il «Glifone» (erbicida post emergenza) che già come indicato dalle specifiche tecniche dei produttori dovrebbe essere utilizzato al massimo tra agosto e settembre. Ma al di là dei tempi d’impiego, quello che conta è la pericolosità del prodotto. E non a caso la prima raccomandazione è quella di tenerlo fuori dalla portata dei bambini. Bambini che si trovano ad un tiro di schioppo da dove è stato diffuso. Alla voce «nocività» viene indicata l’espressa tossicità del prodotto «per gli insetti utili, per gli animali domestici i pesci ed il bestiame».

Tra le altre indicazioni quella di evitare l’uso del diserbante nei pressi di zone coltivate e la raccomandazione esplicita a «non lavorare i terreni per almeno 2-3 settimane» dopo il suo impiego. Insomma anche la stessa azienda chimica che lo produce lo considera pericoloso e da usare con cautela. Ma tra i brindisini, che hanno avuto modo di rendersi conto di quanto sta avvenendo, monta la preoccupazione sia per l’avvelenamento della zona e delle ripercussioni che questo trattamento può avere sui terreni, sugli animali e soprattutto sui bambini.

Qualcuno sostiene anche che lo stesso prodotto venga utilizzato anche per irrorare «Parco Di Giulio» particolarmente frequentato da bambini e animali domestici che rischiano quindi l’avvelenamento. Sarebbe opportuno riflettere sull’impiego del prodotto e se fosse il caso di evitarlo completamente prima che qualcuno si faccia del male. [A. P.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie