Sabato 20 Aprile 2019 | 06:40

NEWS DALLA SEZIONE

Il batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
A Ostuni
Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

 
Nel Brindisino
Fasano, GdF sequestra 570mila euro di beni a ex contrabbandiere

Fasano, GdF sequestra 570mila euro di beni a ex contrabbandiere

 
Operazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 
3 denunce
Porto Brindisi, GdF sequestra 57mila paia di infradito Havaianas false

Porto Brindisi, GdF sequestra 57mila paia di infradito Havaianas false

 
Il caso
Mesagne, non c'è assistenza: negata gita a bimbo disabile

Mesagne, non c'è assistenza: negata gita a bimbo disabile

 
Junior 54 Kg
Boxe, il brindisino Iaia convocato in Nazionale

Boxe, il brindisino Iaia convocato in Nazionale

 
Nel Brindisino
San Michele Salentino, calci e pugni agli anziani genitori: arrestato

San Michele Salentino, calci e pugni agli anziani genitori: arrestato

 
Con Easyjet
Brindisi vola alla scoperta di Bristol: dal 3 luglio nuovo collegamento estivo

Brindisi vola alla scoperta di Bristol: dal 3 luglio nuovo collegamento estivo

 
L'operazione della Gdf
Ostuni, non versa ritenute Irpef: maxi sequestro di beni a titolare supermarket

Ostuni, non versa ritenute Irpef: maxi sequestro di beni a titolare supermarket

 
A Brindisi
Ruba farmaci da reparti, licenziato dipendente Sanitaservice

Ruba farmaci da reparti, licenziato dipendente Sanitaservice

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl caso
Cerignola, beccato mentre smontava delle auto: arrestato 41enne

Cerignola, beccato mentre smontava delle auto: arrestato 41enne

 
LecceLa decisione
Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

 
BrindisiIl batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
TarantoA grottaglie (Ta)
Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

 
Materavittima un materano
Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

 
PotenzaL'annuncio
Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

 
BatÈ incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 

Omicidio a Brindisi c'è un quarto fermato

BRINDISI – Un uomo di 33 anni, Francesco Coffa, di Brindisi, è stato posto in stato di fermo dai carabinieri con l’accusa di concorso nell’omicidio e nel tentato omicidio rispettivamente di Cosimo e Luca Tedesco, padre e figlio, in una sparatoria avvenuta a Brindisi l’1 novembre scorso.
Omicidio a Brindisi c'è un quarto fermato
BRINDISI – Un uomo di 33 anni, Francesco Coffa, di Brindisi, è stato posto in stato di fermo dai carabinieri con l’accusa di concorso nell’omicidio e nel tentato omicidio rispettivamente di Cosimo e Luca Tedesco, padre e figlio, in una sparatoria avvenuta a Brindisi l’1 novembre scorso.

Il provvedimento di fermo è stato emesso dal sostituto procuratore di Brindisi Iolanda Daniela Chimienti. Le indagini sul delitto avevano portato subito dopo i fatti all’emissione di un primo provvedimento di fermo a carico del fratello di Francesco Coffa, Alessandro di 31 anni, anche lui di Brindisi. Il fermo era stato convalidato dal gip, che però subito dopo aveva disposto la scarcerazione dell’indagato per assenza di gravi indizi di colpevolezza. Oggi in piazza Raffaello, al rione Sant'Elia, dove ci fu la sparatoria, si sono recati i Ris dei carabinieri per ulteriori rilievi.

Nell’ambito della stessa inchiesta sono state arrestate, e sono attualmente ai domiciliari, due persone, conviventi di Francesco Coffa, che rispondono di favoreggiamento. I carabinieri cercano inoltre due uomini, per ora irreperibili, che risultano iscritti nel registro degli indagati per i reati di concorso in omicidio e tentato omicidio: si tratta di Andrea Romano, 31 anni, e di Alessandro Polito, 28 anni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400