Martedì 15 Ottobre 2019 | 18:58

NEWS DALLA SEZIONE

nel Brindisino
Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

 
L'inchiesta
Brindisi, ceneri delle centrale di Enel per cemento: chiesto processo per 18

Brindisi, ceneri delle centrale di Enel per cemento: chiesto processo per 18

 
tragedia sfiorata
Tenta di strangolare la compagna: 37enne arrestato a Brindisi

Tenta di soffocare la compagna: 37enne arrestato a Brindisi

 
il giallo
Società sponsorizza «Meraviglioso Natale» a Ostuni, il sindaco: «Mai autorizzati, li diffido»

Società sponsorizza Meraviglioso Natale a Ostuni, il sindaco: «Mai autorizzati, li diffido»

 
nel Brindisino
Erchie, tormenta l'ex moglie per convincerla a lasciare la casa coniugale: divieto di avvicinamento

Erchie, tormenta l'ex moglie per convincerla a lasciare la casa coniugale: divieto di avvicinamento

 
nel Brindisino
Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

 
Fasano, auto in fiamme: rogo danneggia sede azienda mensa scolastica

Fasano, rogo distrugge centro cottura Ladisa: prepara pasti per scuole fasanesi e di Martina

 
nel brindisino
Mesagne, droga nascosta nel vano dell'autoradio: arrestato 35enne

Mesagne, droga nascosta nel vano dell'autoradio: arrestato 35enne

 
nel Brindisino
Erchie, droga nascosta sotto i tappetini dell'auto: due arresti

Erchie, droga nascosta sotto i tappetini dell'auto: due arresti

 
Il caso nel Brindisino
Mesagne, diventa mamma a 65 anni e reclama il «bonus bebè»

Mesagne, diventa mamma a 65 anni e reclama il «bonus bebè»

 
Il progetto
S. M. Salentino, addio piatti e posate di plastica: la mensa diventa plastic free

S. M. Salentino, addio piatti e posate di plastica: la mensa diventa plastic free

 

Il Biancorosso

Lega pro
Metamorfosi Bari: una rinascita sotto il segno di Vivarini

Metamorfosi Bari: una rinascita sotto il segno di Vivarini

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantonel tarantino
Castellaneta, infermiere aggredito fuori da ospedale da familiare di un paziente

Castellaneta, infermiere aggredito fuori da ospedale da familiare di un paziente

 
Barisanità
Bari, inaugurata nuova risonanza magnetica all'ospedale San Paolo

Bari, inaugurata nuova risonanza magnetica all'ospedale San Paolo

 
Materamorirono in 2
Matera, palazzina crollò nel 2014: chieste 8 condanne

Matera, palazzina crollò nel 2014: chieste 8 condanne

 
Brindisinel Brindisino
Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

 
Leccenel Leccese
Maglie, piante di marijuana in un terreno e droga in casa: denunciato 32enne

Maglie, piante di marijuana in un terreno e droga in casa: denunciato 32enne

 
Foggianel foggiano
San Severo, polizia sequestra terreno con 30 piante di marijuana

San Severo, polizia sequestra terreno con 30 piante di marijuana

 
Batl'iniziativa
«Barletta non è una città accessibile»: il flash mob 'La rivolta delle carrozzine'

«Barletta non è una città accessibile»: il flash mob 'La rivolta delle carrozzine'

 
PotenzaI dati
Criminalità, per il Sole 24 Ore la Basilicata è «quasi tranquilla»

Criminalità, per il Sole 24 Ore la Basilicata è «quasi tranquilla»

 

i più letti

Madre porta via la figlia da centro di accoglienza Bimba trovata all'estero

BRINDISI - E' stata trovata in Germania, dopo circa una settimana di ricerche, la bimba di due anni che la madre aveva sottratto con uno stratagemma alla casa famiglia di Ostuni (Brindisi) dove viveva, in attesa di essere assegnata temporaneamente ad un’altra famiglia. Il ritrovamento è stato fatto da agenti del commissariato di polizia Ostuni in collaborazione con i servizi centrali della polizia di Stato. Il sequestro ripresa dalle telecamere a circuito: la donna ha prima lanciato la bimba da una finestra tra le braccia del compagno, che era in bilico in piedi sul cofano dell’auto, poi si è lanciata lei stessa dalla finestra
Madre porta via la figlia da centro di accoglienza Bimba trovata all'estero
OSTUNI (BRINDISI) – Un’azione fulminea ripresa dalle telecamere di un centro per minori di Ostuni (Brindisi): un’auto viene parcheggiata in corrispondenza di un balcone, un uomo sale sul cofano e afferra una bambina di due anni che viene lasciata cadere da una finestra. Dopo di lei una donna, incinta, cade pesantemente di schiena sull'auto, si rialza ed entra nella vettura per cominciare una fuga durata due settimane e terminata il 3 novembre scorso in Germania con l’intervento della polizia.

In pochi secondi di filmato è contenuto il racconto del tentativo disperato di una giovane madre di riavere accanto a sè la figlioletta, nonostante la decisione del Tribunale dei minori di sottrargliela. I fatti risalgono al 20 ottobre scorso. Alla donna, 23enne e salentina e che vive in un contesto che ha convinto l’autorità giudiziaria a separarla dalla propria bambina, era stato concesso un permesso straordinario per un incontro in attesa che venissero definite le procedure di affido.

Approfittando dell’occasione la giovane mamma, con la complicità del compagno 61enne, ha fatto di tutto per riavere sua figlia. E’ riuscita a distrarre la psicologa che presenziava all’incontro, ha contattato al cellulare l’uomo che ha spostato l'auto proprio sotto il balcone della stanza in cui si trovavano le due. Il resto è stato ripreso in un video. Le indagini hanno inizialmente portato la polizia in provincia di Lecce dove i fuggitivi erano rimasti per qualche giorno, prima di partire verso il Brennero con un’auto a noleggio e varcare il confine diretti in Germania a Wiesbaden. Con la collaborazione della polizia tedesca è stata localizzata l’abitazione in cui i tre si erano trasferiti ed è stato programmato un intervento che si è concluso con il rimpatrio in Italia della bimba che, al fianco di assistenti sociali e psicologi, tornerà probabilmente già domani a vivere in un’altra struttura, in una località segreta.

La mamma, una giovane con un passato difficile anche per via di un brutale ferimento, e l’uomo che l’ha aiutata sono stati denunciati, per il momento, per violazione di un provvedimento dell’autorità giudiziaria. Le indagini sono coordinate dalla procura ordinaria di Brindisi e da quella per i minorenni di Lecce. Gli investigatori ritengono che i due siano stati aiutati da altre persone sulle quali sono in corso indagini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie