Giovedì 21 Marzo 2019 | 01:10

NEWS DALLA SEZIONE

Centrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
L'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
Dopo due anni
Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

 
In pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
Al rione Bozzano
Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

 
Denunciato
Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

 
Ordinanza del Questore
San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

 
Indagano i Cc
Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

 
Maltrattamento di animali
Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

 
Il caso
Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

 
Champions League
CR7, dopo la vittoria la festa nel locale del fasanese Ancona

CR7, dopo la vittoria la festa nel locale del fasanese Ancona

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraInfortunio sul lavoro
Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

 
LecceIl fatto nel 2015
Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

 
BariCassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
BatNel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
FoggiaNel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 

"Come evitare i veleni in agricoltura e salvare noi e la Madre Terra"

SAN MICHELE SALENTINO - L’amministrazione Comunale di San Michele Salentino con l’Associazione Terra dei veleni presenta il giorno 7 Novembre alle ore 17,30 presso la Pinacoteca S. Cavallo - Aula Consiliare – San Michele Salentino, una tavola rotonda dal titolo: Terra Libera dai Veleni. Un incontro per sensibilizzare l’opinione pubblica che l’uso dei diserbanti in agricoltura è un pericolo enorme. E’ dimostrata l’estrema tossicità e pericolosità di questi prodotti, in primo luogo su chi li usa, (spesso in modo indiscriminato, fuori da qualsiasi controllo), conseguentemente sulla catena alimentare, sulla flora e sulla fauna
"Come evitare i veleni in agricoltura e salvare noi e la Madre Terra"
SAN MICHELE SALENTINO - L’Amministrazione Comunale di San Michele Salentino con l’Associazione Terra dei veleni presenta il giorno 7 Novembre (alle 17,30 presso la Pinacoteca S. Cavallo - aula Consiliare – San Michele Salentino, una tavola rotonda dal titolo: Terra Libera dai Veleni. Un incontro per sensibilizzare l’opinione pubblica che l’uso dei diserbanti in agricoltura è un pericolo enorme. E’ dimostrata l’estrema tossicità e pericolosità di questi prodotti, in primo luogo su chi li usa, (spesso in modo indiscriminato, fuori da qualsiasi controllo), conseguentemente sulla catena alimentare, sulla flora e sulla fauna.

 

La tecnologia e l’esperienza forniscono ormai altri mezzi per mantenere i campi, coltivare in modo biologico, sostenibile e davvero pulito. È necessario allargare la visuale e considerare anche l’aspetto turistico dei nostri territori così apprezzati proprio per la loro particolare bellezza, che deriva da tradizioni antiche e grande rispetto dell’ambiente.
Un territorio che ha attraversato i secoli senza essere avvelenato.

La prima parte dell’incontro verterà sull’uso indiscriminato dei diserbanti e veleni in agricoltura.

 

Le relatrici saranno Martine Balance, Paola Betta, Alessandra Forti e Francesco Suma.


Questo secondo incontro segue il precedente del 30 Agosto 2014 tenutosi in occasione della XIII edizione della Fiera del Fico Mandorlato di San Michele Salentino nella Conferenza “Ambiente, Turismo e Sviluppo Rurale”.


Nel corso dell’incontro - spiega Pierangelo Argentieri Delegato della Promozione del Territorio -  il nostro obiettivo con questa iniziativa è quello di aprire gli occhi sui danni che questi prodotti causano alla nostra salute e le opportunità che la comunità può cogliere di rilanciare la nostra immagine complessiva del Paese del Fico Mandorlato in chiave ambientale e verde perché il futuro prossimo venturo sarà centrato sulla sostenibilità ambientale, come direbbe Goleman di “Intelligenza ecologica”, prossimo gradino evolutivo della specie umana.

E’ ora di riunire le forze, di fare del nostro meglio per avere un futuro più sano.


"Senza la Madre Terra non saremmo qui, eppure la stiamo uccidendo, stiamo 
distruggendo l'aria, l'acqua, stiamo prendendole tutti i suoi poteri naturali,
poteri che possono essere un elemento devastante per la nostra vita, non solo 
quella dei Lakota, ma quella di tutti gli esseri

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400