Giovedì 25 Aprile 2019 | 11:43

NEWS DALLA SEZIONE

Dai Carabinieri
Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

 
Stalking
Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

 
Sventata truffa
Ceglie Messapica, anziana mette in fuga finto maresciallo e finto avvocato

Ceglie M., anziana mette in fuga finto maresciallo e finto avvocato

 
La denuncia
Brindisi, si faceva inviare video hard da sua allieva di 12 anni

Brindisi, si faceva inviare video hard da sua allieva di 12 anni

 
Vento forte
Brindisi, maltempo blocca nel porto traghetto per Valona

Brindisi, traghetto bloccato dal vento nel porto: era diretto a Valona

 
L'ordinanza
Brindisi, Sì alle spiagge «plastic-free» ma materiale sostitutivo è carente

Brindisi, Sì alle spiagge «plastic-free» ma materiale sostitutivo è carente

 
Molestie in famiglia
Turturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

Tuturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

 
I controlli su strada
S. Pancrazio Salentino, beccato con mazza da baseball in auto: denunciato

S. Pancrazio Salentino, beccato con mazza da baseball in auto: denunciato

 
Stalking
Brindisi, molestava l'ex compagna e la figlioletta: arrestato 48enne

Brindisi, molestava l'ex compagna e la figlioletta: arrestato 48enne

 
Curiosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 
L'incidente
Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLa decisione
Maresciallo ucciso, San Severo gli intitola una piazza

Maresciallo ucciso, San Severo gli intitola una piazza

 
BrindisiDai Carabinieri
Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

 
GdM.TVSan Paolo
Bari, cinghiali e cinghialetti fanno spuntino tra i rifiuti

Bari, cinghiali e cinghialetti fanno spuntino tra i rifiuti

 
LecceAperta inchiesta
Ugento, botte al doposcuola: indagata la maestra

Ugento, botte al doposcuola: indagata la maestra

 
PotenzaLa situazione
Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

 
BatL'appuntamento
Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 

Brindisi, chi coprì il parroco? Una madre denunciò in Curia ma fu cacciata

BRINDISI - Fare piena luce sui presunti abusi sessuali che don Giampiero Peschiulli avrebbe compiuto nei confronti di alcuni minori - stando al reato ipotizzato dalla Procura della Repubblica nell’avviso di garanzia notificato al sacerdote mercoledì mattina - non è l’unico obiettivo delle indagini in atto, già da alcune settimane, da parte dei Carabinieri del Nucleo investigativo di Brindisi e dalla stessa Procura brindisina. Qualche anno fa decine di genitori decisero di ritirare, quasi simultaneamente, i propri figli dai corsi di catechismo per la prima comunione. in quel periodo una madre, proprio in que giorni, provò a riferire dei presunti abusi di don Peschiulli direttamente ai piani alti della Curia
LA CRONACA DI IERI
Brindisi, chi coprì il parroco? Una madre denunciò in Curia ma fu cacciata
BRINDISI - Fare piena luce sui presunti abusi sessuali che don Giampiero Peschiulli avrebbe compiuto nei confronti di alcuni minori - stando al reato ipotizzato dalla Procura della Repubblica nell’avviso di garanzia notificato al sacerdote mercoledì mattina - non è l’unico obiettivo delle indagini in atto, già da alcune settimane, da parte dei Carabinieri del Nucleo investigativo di Brindisi e dalla stessa Procura brindisina.

Pare infatti - sebbene ogni aspetto della vicenda sia avvolto dal massimo riserbo - che gli investigatori stiano acquisendo ogni elemento utile a chiarire, o a scongiurare, anche l’ipotesi che i presunti abusi di don Peschiulli possano aver beneficiato di una eventuale copertura da parte dei suoi diretti superiori in seno alle gerarchie ecclesiastiche locali.

Una verifica doverosa, quella che gli investigatori stanno attuando in questo senso, soprattutto in considerazione del fatto che certe voci, su presunti atteggiamenti equivoci del sacerdote, giravano già da diversi anni. Una circostanza - quella delle voci che lo accompagnavano nelle diverse parrocchie brindisini in cui ha svolto le sue funzioni - tornata subito alla mente dei tanti che, pochi giorni fa, hanno appreso dell’indagine e del blitz compiuto dagli inviati della trasmissione «Le Iene».

«Ma si sapeva da un pezzo, anche se nessuno parlava!», è stato il commento unanime circolato sui social network già poco dopo la notifica dell’avviso di garanzia al prete e le perquisizioni domiciliari eseguite in parrocchia e nella casa di don Peschiulli, e addirittura presso la Curia.

Un commento corale - quello della gente circa la notorietà di quegli atteggiamenti - che ha indotto l’attuale vescovo, mons. Domenico Caliandro, a chiarire un fatto già nelle ore immediatamente successive la sortita dei militi in Curia: «Dall’inizio del mio mandato ad oggi, mai mi era capitato di sentir dire alcunché sul conto di quel sacerdote». L'articolo completo sulla Gazzetta di oggi in edicola

[a. neg.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400