Lunedì 27 Gennaio 2020 | 09:34

NEWS DALLA SEZIONE

L'aggressione
Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

 
In piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
Una 50enne romena
Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

 
Le dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
L'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
Nel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, trovati morti in casa: si sono uccisi a coltellate dopo una lite

 
Nel Brindisino
Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

 
L'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
nel brindisino
Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

 
Il caso
Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

 
Operazione della Polizia
Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato. Alle 15 la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLa novità
Cerignola, ragazze «curvy» in passerella: ecco l’altra moda

Cerignola, ragazze «curvy» in passerella: ecco l’altra moda

 
BatCultura
Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

 
BariLa novità
Bari, al Museo «c'è un morto»: ecco il gioco virtuale di 5 giovani informatici

Bari, al Museo «c'è un morto»: ecco il gioco virtuale di 5 giovani informatici

 
BariL'inchiesta
Valigia di cartone sostituita dal trolley, ma pugliesi e lucani restano emigranti

Valigia di cartone sostituita dal trolley, ma pugliesi e lucani restano emigranti

 
BrindisiL'aggressione
Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

 
TarantoL'inchiesta
Taranto, falsi steward allo stadio: chiesto giudizio per 68

Taranto, falsi steward allo stadio: chiesto giudizio per 68

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

Rapinatore punta pistola a 12enne: «Dammi i soldi o gli sparo alla testa»

di ANTONIO PORTOLANO
BRINDISI - «Dammi tutti i soldi o gli sparo». E punta la pistola alla testa di un ragazzino che era nel negozio per costringere le commesse a consegnare il miserrimo bottino contenuto in cassa. Il bandito «solitario», col maledetto vizio di rivolgere un arma contro i bambini, ha messo a segno un altra rapina. E questa volta in pieno giorno, in pieno centro e in un giorno di festa, incurante delle decine di telecamere presenti in zona e di cui è dotato il negozio preso di mira
Rapinatore punta pistola a 12enne: «Dammi i soldi o gli sparo alla testa»
di Antonio Portolano

BRINDISI - «Dammi tutti i soldi o gli sparo». E punta la pistola alla testa di un ragazzino che era nel negozio per costringere le commesse a consegnare il miserrimo bottino contenuto in cassa.

Il bandito «solitario», col maledetto vizio di rivolgere un arma contro i bambini, ha messo a segno un altra rapina. E questa volta in pieno giorno, in pieno centro e in un giorno di festa, incurante delle decine di telecamere presenti in zona e di cui è dotato il negozio preso di mira.

Nel mirino il negozio di abbigliamento «Alcott Los Angeles» ai civici 6A e 7 di piazza Vittoria, condotto da Cristiano Pescara. Sono circa le 9.45 circa quando il malvivente entra in azione. Il negozio aveva aperto i battenti un quarto d’ora prima. All’interno c’erano quattro commesse che stavano avviando l’attività e già qualche cliente aveva fatto capolino nell’attività commerciale. Tra questi un bambino tra i dodici e i tredici anni alla ricerca di qualche capo di abbigliamento. È a quel punto che il malvivente è piombato nel negozio spacciandosi come cliente. Per questo non aveva nemmeno il volto coperto. Ha chiesto ad una delle commesse di mostrarle una felpa da comprare per la sorella, ma non l’ha nemmeno guardata, era uno stratagemma per raggiungere la cassa. Poi ha tirato fuori una pistola rivolgendola contro la commessa per farsi consegnare l’incasso e una volta visto il ragazzino ha puntato l’arma (non è noto se vera o giocattolo) dritto alla tempia minacciando: «O mi dai tutti i soldi o gli sparo». Le commesse non hanno opposto alcuna resistenza consegnandogli i contanti arraffati i quali il malvivente è fuggito in direzione di via Cesare Battisti, facendo perdere le tracce, nonostante l’immediato intervento sul posto degli agenti della Sezione Volanti e dei Vigili urbani. Le ricerche sono scattate subito e non è escluso che a breve possa esserci una svolta nelle indagini. Il bottino ammonta a soli miserabili 90 euro. Le telecamere del negozio e quelle circostanti hanno ripreso il malvivente. Non è escluso, visto il modus operandi, che possa trattarsi dello stesso rapinatore che il 18 ottobre scorso assaltò il supermercato Metà di via Marconi per 50 euro. Anche in quell’occasione puntò una pistola contro la testa di un bambino e si perse nella fuga all’altezza di piazza mercato. Il malvivente parla con accento brindisino è alto circa un metro e sessantacinque centimetri. Durante la rapina indossava un giubbotto scuro, un paio di jeans e uno scaldacollo nero che nemmeno ha tirato sul volto. Sarebbe una faccia nota che si vede spesso per le vie del centro della città.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie