Sabato 23 Febbraio 2019 | 00:24

NEWS DALLA SEZIONE

Furto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
No all'omofobia a scuola
Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

 
A ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili VD

 
l'emergenza
Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

 
Il caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaVerso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
LecceSalento
Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa un passo indietro e ritira l'interrogazione

Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa retromarcia e ritira interrogazione

 
BariLa sentenza
Bari, offese tra ragazzi via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

Bari, offese tra ragazzini via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

 
HomeIl siderurgico
Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

In gravi condizioni dopo mangiata di funghi

BRINDISI - E’ in gravi condizioni l’uomo rimasto intossicato domenica dai funghi raccolti al Bosco del Compare. Il 60enne, F.B. le sue iniziali e residente al rione Perrino, è stato trasferito d’urgenza al Policlinico di Bari e necessita ora di un trapianto del fegato, analogamente a ciò che accadde alcuni anni fa ad una ragazzina. Resta alto l’allarme del Centro di Controllo Micologico dell’Asl per i tanti casi registratisi
In gravi condizioni dopo mangiata di funghi
BRINDISI - Funghi-killer nel Bosco del Compare. Si sono, infatti, seriamente aggravate le condizioni del 60enne - F.B. le iniziali dell’uomo residente al rione Perrino - rimasto intossicato domenica sera dopo aver ingerito dei funghi raccolti nel bosco contiguo al territorio di Brindisi. Dal reparto di Medicina dell’ospedale “Perrino”, il paziente è stato trasferito d’urgenza al Policlinico di Bari e versa in pericolo di vita. A quanto pare, si rende ora necessario un trapianto del fegato, irrimediabilmente compromesso dalle sostanze tossiche sprigionate dai funghi mangiati qualche ora prima.

I familiari dell’uomo hanno descritto il tipo di fungo ingerito, ma i micologi dell’Asl sono convinti che ci sia un errore. Con ogni probabilità, F.B ha mischiato gli esemplari raccolti nel bosco e, tra essi, ce n’era sicuramente uno non commestibile. L’uomo non ha dunque seguito il monito del Centro di Controllo Micologico dell’Asl di Brindisi che, appena qualche giorno fa, aveva lanciato l’allarme sui molteplici casi di intossicazione riscontrati in quest’avvio di stagione.
Un allarme che ha indotto le forze dell’ordine deputate al controllo ad intensificare l’attività di vigilanza in tema di vendita (i vigili urbani) e di raccolta (Corpo Forestale dello Stato). Sotto quest’ultimo aspetto, si correrà di certo ai ripari in relazione al Bosco del Compare, dove evidentemente i funghi velenosi fanno, talvolta, “tappa”.

Qualche anno fa, fu proprio lì che una donna raccolse dei funghi che poi preparò e fece mangiare alla nipotina, provocando un intossicazione così grave da costringere la piccola a sottoporsi ad un urgente trapianto del fegato che, in pratica, le salvò la vita. Operazione alla quale, come detto, dovrà presumibilmente ora sottoporsi anche il 60enne del rione Perrino presso il presidio sanitario del capoluogo regionale. [p. potì]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400