Domenica 26 Gennaio 2020 | 00:14

NEWS DALLA SEZIONE

Le dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
L'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
Nel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, 2 cadaveri trovati in una casa: dopo una furiosa lite, le vittime si sono accoltellate a vicenda

 
Nel Brindisino
Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

 
L'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
nel brindisino
Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

 
Il caso
Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

 
Operazione della Polizia
Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

 
Nel Brindisino
Fasano, ha il divieto di avvicinamento e incendia auto degli amici dell'ex compagna: arrestato

Fasano, incendiava auto degli amici dell'ex compagna: arrestato stalker

 
sulla ss 379
Auto esce fuori strada e finisce contro alberi nel Brindisino: grave 18enne di Ostuni

Ostuni, auto finisce fuori strada e si schianta contro alberi: grave 18enne

 
Intimidazione
Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

 

Il Biancorosso

serie c
Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLe dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
FoggiaIl furto
San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

 
BatNel Nordbarese
Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

 
Tarantoil caso
Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

Latiano, cittadini contro traffico caos. Polizia Urbana scrive all'Arpa

LATIANO - Via all’indagine sul traffico- caos. La petizione dei cittadini per monitorare i livelli di inquinamento atmosferico da traffico veicolare lungo via Oria/Francavilla-Mesagne, ha avuto successo. Ieri, il comandante della polizia Urbana Vitamaria Pepe ha chiesto ufficialmente al direttore scientifico dell’Arpa Puglia, prof. Giorgio Assennato l’installazione di una centralina di monitoraggio della qualità dell’aria. L’impianto, verrà installato gratuitamente dall’Azienda regionale, mentre toccherebbe al Comune accollarsi i costi di funzionamento (cioè il semplice allaccio alla rete elettrica)
Latiano, cittadini contro traffico caos. Polizia Urbana scrive all'Arpa
LATIANO - Via all’indagine sul traffico- caos. La petizione dei cittadini per monitorare i livelli di inquinamento atmosferico da traffico veicolare lungo via Oria/Francavilla-Mesagne, ha avuto successo. Ieri, il comandante della polizia Urbana Vitamaria Pepe ha chiesto ufficialmente al direttore scientifico dell’Arpa Puglia, prof. Giorgio Assennato l’installazione di una centralina di monitoraggio della qualità dell’aria.

L’impianto, aveva spiegato il direttore dell’Arpa, verrebbe installato gratuitamente dall’Azienda regionale, mentre toccherebbe al Comune accollarsi i costi di funzionamento (cioè il semplice allaccio alla rete elettrica).

La raccolta di firme organizzata dall’Associazione «L’Isola che non c’è» e consegnata nei giorni scorsi al sindaco ha ottenuto dunque questo primo importante risultato.

L’obiettivo è quello di tenere sotto osservazione il traffico veicolare lungo la strada che collega via Oria-Francavilla con via Mesagne.

Una arteria lungo la quale insistono una scuola elementare, un centro per anziani e decine di attività commerciali (la maggior parte delle quali bar-caffetterie), compresa una banca, due chiese (qui con un restringimento della carreggiata inferiore ai 4metri e 50); e poi panifici, fruttivendoli, macellerie, venditori ambulanti, un distributore di carburante.

La strada più trafficata in assoluto del paese, attraversata ogni giorno non solo dalle auto degli abitanti, ma anche dai forestieri provenienti da Oria che devono raggiungere Brindisi o Torre Santa Susanna (e viceversa).

A questo si aggiunge il traffico (in questo periodo deviato per lavori) dei mezzi pesanti, compresi i tir «da» e «per» Torre Santa Susanna, Mesagne, San Vito e San Michele; oltre alle decine di pullman.

La petizione, presentata nelle scorse settimane al sindaco, all’Arpa, ma anche alle Autorità competenti, ha come obiettivo il «monitoraggio, del livello di inquinamento causato al traffico».

Grazie all’iniziativa dell’Associazione e alla disponibilità del nuovo comandante Pepe si potrà adesso conoscere senza ombra di dubbio se esiste un pericolo per la salute dei cittadini.

Nelle ultime settimane, grazie alla decisione di deviare i mezzi pesanti (camion e autobus di linea) si è registrato un lieve miglioramento del traffico. Resta irrisolto il problema della sosta selvaggia in alcuni tratti dove la strada si restringe.

La scelta definitiva (se continuare a deviare i mezzi pesanti e i bus o revocare quel provvedimento) scaturirà dalla lettura dei dati di misurazione registrati della centralina che l’Arpa metterà a disposizione del Comune al quale toccherà solo l’onere dell’allaccio alla rete elettrica pubblica.

Quei risultati scientifici dovrebbero servire per decidere se vietare per sempre (anche dopo la fine dei lavori) il transito ai mezzi pesanti e ai bus. Una scelta «coraggiosa» (rispetto alle pressioni contrarie di alcuni) nel nome dell’ambiente e della salute.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie