Giovedì 21 Marzo 2019 | 13:11

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
Centrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
L'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
Dopo due anni
Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

 
In pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
Al rione Bozzano
Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

 
Denunciato
Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

 
Ordinanza del Questore
San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

 
Indagano i Cc
Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

 
Maltrattamento di animali
Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

 
Il caso
Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

Materail «diplomificio» dello jonio
Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

 
LecceNel Leccese
Trepuzzi: furto al Comune nella notte, rubati 7 computer

Trepuzzi: furto al Comune nella notte, rubati 7 computer

 
BrindisiNel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
PotenzaRegionali 2019
Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

 
BatAnalisi e scenari
Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

 
FoggiaCieli aperti
Foggia, droni a go-go Amendola vuole più sicurezza

Foggia, droni a go-go Amendola vuole più sicurezza

 
TarantoNel tarantino
Castellaneta Marina, sequestrato ristorante sulla spiaggia completamente abusivo

Castellaneta Marina, sequestrato ristorante in spiaggia abusivo

 
BariL'inchiesta
Mercato nero della legna: un business malavitoso

Mercato nero della legna: un business malavitoso

 

Atti intimidatori in una scuola di Brindisi la preside in questura

BRINDISI – Si è recata in questura stamani, per formalizzare una denuncia contro persone non ancora identificate, la dirigente scolastica dell’Istituto magistrale 'Palumbò di Brindisi, Maria Oliva, in relazione al gesto 'intimidatoriò messo in atto ieri sera a scuola. Qualcuno ha versato liquido infiammabile in un corridoio e ha lasciato una lettera di minacce rivolta alla stessa preside: "Stia attenta perchè finisce male per la sua macchina"
Atti intimidatori in una scuola di Brindisi la preside in questura
BRINDISI – Si è recata in questura stamani, per formalizzare una denuncia contro persone non ancora identificate, la dirigente scolastica dell’Istituto magistrale 'Palumbò di Brindisi, Maria Oliva, in relazione al gesto 'intimidatoriò messo in atto ieri sera a scuola. Qualcuno ha versato liquido infiammabile in un corridoio e ha lasciato una lettera di minacce rivolta alla stessa preside: "Stia attenta perchè finisce male per la sua macchina" è il senso delle frasi conclusive del messaggio scritto a penna, in stampatello, in dieci righe. La firma generica apposta è "gli studenti". I vigili del fuoco hanno verificato ieri che nessuno aveva appiccato il fuoco.

"Nonostante la lievità delle conseguenze – scrive in una nota la dirigente – la scuola, con tutte le sue componenti riunitesi in assemblea in data odierna, ha fortemente stigmatizzato questo grave fatto intimidatorio, certamente frutto di una scelta isolata. Il liceo 'Palumbò, compatto, manifesta la volontà di proseguire nell’affermazione della cultura della legalità e del dialogo democratico all’interno della comunità scolastica, ritenendo che tale episodio potrà solamente rafforzare il quotidiano impegno profuso nell’affermazione del rispetto delle regole e dello sviluppo del senso di cittadinanza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400