Giovedì 20 Settembre 2018 | 02:05

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Uccisa dall’epatite dopo una trasfusione famiglia risarcita

di ANTONIO PORTOLANO
BRINDISI - Morì, dopo anni di sofferenze, per le conseguenze di una trasfusione infetta effettuata nell’ex ospedale di Summa. Dopo una lunga vicenda giudiziaria il Tribunale di Lecce (foto) ha accolto la richiesta di risarcimento del danno dei familiari, sostenuto dall’avvocato Giuseppe Giordano (del foro di Brindisi), condannando il Ministero della Salute ad un maxirisarcimento da oltre un milione di euro (complessivamente) in favore del marito e dei tre figli della signora Cosima C. di Brindisi
Uccisa dall’epatite dopo una trasfusione famiglia risarcita
di Antonio Portolano

BRINDISI - Morì, dopo anni di sofferenze, per le conseguenze di una trasfusione infetta effettuata nell’ex ospedale di Summa. Dopo una lunga vicenda giudiziaria il Tribunale di Lecce, giudice monocratico Maurizio Rubino, ha accolto la richiesta di risarcimento del danno dei familiari, sostenuto dall’avvocato Giuseppe Giordano (del foro di Brindisi), condannando il Ministero della Salute ad un maxirisarcimento da oltre un milione di euro (complessivamente) in favore del marito e dei tre figli della signora Cosima C. di Brindisi.

Un calvario durato oltre un decennio quello della donna che, affetta da favismo, il 6 maggio del 1976 si sottopose ad una trasfusione nell’ex ospedale di Brindisi, contraendo il virus dell’epatite «B» che poi con l’andare del tempo degenerò in «epatite C» procurandole alla fine la morte in conseguenza dell’«epatopatia cronica evoluta con ipertensione portale e varici esofagee».

Nel corso della lunga vicissitudine giudiziaria il tribunale ha riconosciuto il nesso eziologico tra le «emotrasfusioni e la patologia contratta», il «nesso di causalità materiale e giuridica tra la condotta omissiva del Ministero e le conseguenze lesive che sono derivate a danno» della signora. Il Ministero della Salute è stato condannato per l’omissione dei controlli che sebbene non fossero quelli dei giorni nostri erano comunque previsti.

«Nessuno ha mai fornito - spiega l’avvocato Giordano - nonostante siano stati ripetutamente richiesti anche dal giudice i documenti dei controlli effettuati sul sangue». Mano «pesante» del giudice in termine di risarcimento nonostante l’età della donna che morì all’età di 76anni. «Al di là di altri calcoli - prosegue il legale della famiglia - è stato preso in considerazione se la signora non avesse contratto l’epatite avrebbe potuto vivere potenzialmente altri venti anni e passa, come dimostra anche la longevità di molti suoi familiari». Accogliendo la richiesta dei familiari il giudice ha quindi condannato ad un maxi risarcimento da oltre un milione di euro, in totale, nei confronti del marito e dei tre figli della donna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Brindisi, sequestrati nel porto 39mila peluche e 5mila motori per lavatrici

Brindisi, sequestrati nel porto 39mila peluche e 5mila motori per lavatrici

 
Pensionato scompare a Brindisi, ricerche in tutta la zona

Pensionato scompare a Brindisi, ricerche in tutta la zona

 
Ostuni, biglietteria chiusa, polemiche sulla stazione ferroviaria

Ostuni, biglietteria chiusa, polemiche sulla stazione ferroviaria

 
Brindisi, assicurazione Rca in picchiata: diminuisce il costo delle polizze auto

Brindisi, assicurazione Rca in picchiata: diminuisce il costo delle polizze auto

 
Brindisi, imbratta la porta del condominio: denunciato 19enne

Brindisi, imbratta porta del condominio: denunciato 19enne

 
Brindisi contro le barriere architettoniche: associazioni in piazza

Brindisi contro le barriere architettoniche: associazioni in piazza

 
Brindisi, rimosso manifestioffensivi contro Salvini

Brindisi, rimosso manifesto
offensivo contro Salvini

 
Brindisi, saccheggiata sededella Protezione civile

Brindisi, saccheggiata sede
della Protezione civile

 

GDM.TV

I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: in arrivo la Red Bull Cliff Diving

I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: ecco la Red Bull Cliff Diving

 
La droga dal Marocco a Pisa per lo spaccio in tutta Italia fino a Bari

La droga dal Marocco a Pisa per lo spaccio in tutta Italia fino a Bari

 
Pesca a strascico, il grande fratello inchioda 11 barche: in cella comandante di peschereccio

Pesca a strascico, multate 11 barche
in cella comandante di peschereccio

 
Fiera: gli spazi più amati dai 260mila visitatori, Toti e Tata e l'allenamento "military style" con l'esercito

Fiera: 260mila visitatori, Toti e Tata e l'allenamento «military style»

 
Bari, il coro dei 600 tifosi in trasferta a Messina

Bari, il coro dei 600 tifosi in trasferta a Messina

 
Bari, anziano cade in un pozzoil salvataggio dei Vigili del fuoco

Bari, anziano cade in un pozzo
il salvataggio dei Vigili del fuoco Vd

 
Bari, il raduno dei bikers:moto, birra e tanta musica IL VIDEO

Bari, il raduno dei bikers: moto,
birra e tanta musica fino a sera

 
Grave incidente in via Barisano da Trani: motociclista in codice rosso

Grave incidente in via Barisano da Trani: motociclista in codice rosso

 

PHOTONEWS