Venerdì 22 Febbraio 2019 | 23:18

NEWS DALLA SEZIONE

Furto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
No all'omofobia a scuola
Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

 
A ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili VD

 
l'emergenza
Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

 
Il caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaVerso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
LecceSalento
Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa un passo indietro e ritira l'interrogazione

Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa retromarcia e ritira interrogazione

 
BariLa sentenza
Bari, offese tra ragazzi via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

Bari, offese tra ragazzini via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

 
HomeIl siderurgico
Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

Brindisi, operaio morì sul lavoro, condanna e maxi-risarcimento

BRINDISI – Il giudice del Tribunale di Brindisi Vittorio Testi ha condannato per omicidio colposo un imprenditore edile, Alessandro Turi, di 65 anni, a due anni di reclusione (pena sospesa), per la morte di un operaio sul luogo di lavoro. Assolto, invece, Luigi Termite, 63 anni, committente di lavori edili presso uno stabile a San Vito dei Normanni (Brindisi)
Brindisi, operaio morì sul lavoro, condanna e maxi-risarcimento
BRINDISI – Il giudice del Tribunale di Brindisi Vittorio Testi ha condannato per omicidio colposo un imprenditore edile, Alessandro Turi, di 65 anni, a due anni di reclusione (pena sospesa), per la morte di un operaio sul luogo di lavoro. Assolto, invece, Luigi Termite, 63 anni, committente di lavori edili presso uno stabile a San Vito dei Normanni (Brindisi).

I fatti risalgono all’agosto del 2011. Un manovale, Vincenzo Petrarolo, morì un mese dopo in ospedale per le ferite riportate in una caduta da una altezza di quattro metri causata, secondo quanto venne accertato, dalla rottura di un ponteggio sul quale stava lavorando per realizzare pilastri. Il titolare della ditta, nonchè responsabile della sicurezza, alle cui dipendenze lavorava la vittima, dovrà risarcire dei danni subiti, da determinarsi in separata sede, cinque famigliari del manovale costituitisi parte civile. A ciascuna delle parti civili il giudice ha riconosciuto una provvisionale di 40.000 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400