Mercoledì 15 Luglio 2020 | 01:37

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Brindisi, la denuncia della Lega: «In arrivo 100 migranti positivi al Covid»

Brindisi, la denuncia della Lega: «In arrivo 100 migranti, tra loro anche positivi al Covid»

 
La protesta
Brindisi, disperazione tra i lavoratori sul futuro della Revisud

Brindisi, disperazione tra i lavoratori sul futuro della Revisud

 
Trasporti
Brindisi, «Disservizi per navi e passeggeri. Si apra tavolo di concertazione»

Brindisi, stagione crocieristica: dopo luglio cancellati anche attracchi di agosto

 
l'arresto
Francavilla Fontana, alla veneranda età di 87enne evade dai domiciliari e finisce ai...domiciliari

Francavilla Fontana, alla veneranda età di 87enne evade dai domiciliari e finisce ai...domiciliari

 
nel Brindisino
Marijuana e hashish in casa: arrestato 46enne a S.Vito dei Normanni

Marijuana e hashish in casa: arrestato 46enne a S.Vito dei Normanni

 
l'Incidente
Brindisi, ragazza punta da ago di siringa sulla spiaggia ingombra di detriti

Brindisi, ragazza punta da ago di siringa sulla spiaggia ingombra di detriti

 
Criminalità
Fasano, presto le ronde contro i furti nelle abitazioni

Fasano, presto le ronde contro i furti nelle abitazioni

 
Politica
Torchiarolo, sciolto il Consiglio. Viceprefetto Coluccia commissario

Torchiarolo, sciolto il Consiglio. Viceprefetto Coluccia commissario

 
Operazione «Long vehicle»
Assalto a portavalori sulla Brindisi-Lecce, sgominata la banda

Assalto a portavalori sulla Brindisi-Lecce, sgominata la banda: 8 in manette

 
maltrattamenti in famiglia
Ostuni, donna insultata, minacciata e colpita con un piatto dal marito per le vie del centro: arrestato 78enne

Ostuni, donna insultata, minacciata e colpita con un piatto dal marito per le vie del centro: arrestato 78enne

 
nel Brindisino
Tuturano, aggredisce e picchia la moglie davanti ai figli: arrestato 30enne

Tuturano, aggredisce e picchia la moglie davanti ai figli: arrestato 30enne

 

Il Biancorosso

calcio
Bari-Ternana 1-1 Biancorossi in semifinale play-off

Bari-Ternana 1-1 Biancorossi in semifinale play-off

 

NEWS DALLE PROVINCE

Materabasket
L'Olimpia Matera pronta per la stagione dei 60 anni

L'Olimpia Matera pronta per la stagione dei 60 anni

 
BariL'appello
Coronavirus in Puglia, Fitto: «I sanitari baresi in attesa dei test da 3-4 mesi»

Coronavirus in Puglia, Fitto: «I sanitari baresi in attesa dei test da 3-4 mesi»

 
HomeIl rogo
Incendio in un centro rifiuti di Barletta: a fuoco mezzi e bidoni

Incendio in un centro rifiuti di Barletta: a fuoco mezzi e bidoni

 
TarantoL'operazione dei cc
Taranto, bloccano strade con transenna per ripulire bancomat: il colpo fallisce

Taranto, bloccano strade con transenna per ripulire bancomat: il colpo fallisce

 
LecceIl caso
Lecce, «mio figlio positivo al Coronavirus»: caos al tribunale

Lecce, «mio figlio positivo al Coronavirus»: caos al tribunale

 
BrindisiIl caso
Brindisi, la denuncia della Lega: «In arrivo 100 migranti positivi al Covid»

Brindisi, la denuncia della Lega: «In arrivo 100 migranti, tra loro anche positivi al Covid»

 
Potenzain basilicata
Bella, bolletta Tim di 15 euro, la battaglia legale finisce in Cassazione

Per pagare la bolletta si spendono 15 euro: la battaglia legale di Bella finisce in Cassazione

 
Foggiamedicina
Foggia, ai «Riuniti» primo intervento su un paziente sveglio

Foggia, al «Riuniti» primo intervento su un paziente sveglio in Neurochirurgia

 

i più letti

Latiano, cassonetti sotto ai monumenti E dov'è l' eco-piazzola

LATIANO - «I cassonetti dove li metto»? Su questo «importante» interrogativo è nato a Latiano un nuovo hobby al quale partecipano da giorni cittadini e persino autorità chiamati a dare una risposta. Che però (così come accade per l’occupazione del suolo pubblico, per i concerti fino a tarda ora o addirittura per i fuochi d’artificio nel cuore della notte) non arriva.
Latiano, cassonetti sotto ai monumenti E dov'è l' eco-piazzola
LATIANO - «I cassonetti dove li metto»? Su questo «importante» interrogativo è nato a Latiano un nuovo hobby al quale partecipano da giorni cittadini e persino autorità chiamati a dare una risposta. Che però (così come accade per l’occupazione del suolo pubblico, per i concerti fino a tarda ora o addirittura per i fuochi d’artificio nel cuore della notte) non arriva.

Il problema è stato sollevato nei giorni scorsi dai cittadini residenti in via Spinelli (all’ altezza del vicolo di collegamento con la piazza) che da qualche settimana, in coincidenza con l’apertura di una nuova attività commerciale in piazza, si svegliano al mattino con una montagna di immondizia davanti alle proprie abitazioni. Cassonetti stracolmi (come si vede nella foto inviataci da alcuni residenti) che occupano via Spinelli (la strada restrostante la piazza Umberto) e fanno da cornice all’antico Palazzo degli Imperiali, il più importante monumento della città.

«Del problema - ha assicurato il comandante della Polizia Urbana Vitamaria Pepe - ci stiamo occupando e contiamo di risolverlo compatibilmente con il diritto dei commercianti che devono svolgere la propria attività per la quale pagano la tassa sui rifiuti e il diritto dei cittadini a non vedersi davanti casa quello spettacolo».

«La soluzione - aggiunge - potrebbe essere quella di anticipare l’orario di prelievo o aumentare nella stessa giornata gli interventi di raccolta».

Una ipotesi, questa, che però gli addetti definiscono «difficile da realizzare per la mancanza di una centro di raccolta dei materiali, che a Latiano non esiste».

Il calendario settimanale prevede, infatti, che la raccolta del vetro avvenga il mercoledì e il venerdi, mentre quella per la plastica, il giovedì. «Dove dovremmo depositare quei materiali nei giorni diversi da quelli previsti per il ritiro»? Ecco allora che i contenitori spesso traboccano creando disagi e proteste da parte dei residenti.

E allora? La «Monteco» (la società a cui è stata affidata la raccolta nel 2009), così come prevede il capitolato avrebbe già dovuto, da anni, realizzare la eco-piazzola di conferimento di alcuni tipi di rifiuti. A distanza di anni, nonostante l’azienda abbia trasmesso - pare - tutti gli atti all’ufficio tecnico comunale, l’autorizzazione a realizzare questa piattaforma - pare - non sarebbe stata concessa. Perchè? Eppure per questa opera fantasma i cittadini latianesi (e i commercianti) pagano con il tributo sui rifiuti. Un vero «giallo» che forse bisognerebbe risolvere accertando le eventuali responsabilità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie