Venerdì 22 Marzo 2019 | 09:01

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
Centrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
L'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
Dopo due anni
Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

 
In pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
Al rione Bozzano
Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

 
Denunciato
Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

 
Ordinanza del Questore
San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

 
Indagano i Cc
Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

 
Maltrattamento di animali
Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

 
Il caso
Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

 

Il Biancorosso

LA NOTIZIA
Vi ricordate lo steward della Turris?Condannato a cinque anni di Daspo

Vi ricordate lo steward della Turris?
Condannato a cinque anni di Daspo

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaL'omicidio
Mattinata, ammazzata a fucilate vicino casa boss del clan Romito

Mattinata, boss clan Romito ammazzato a fucilate vicino casa

 
BariComune
Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

 
TarantoIl siderurgico
Taranto, da Regione corsi di riqualificazione per i lavoratori ex Ilva

Taranto, da Regione corsi di riqualificazione per i lavoratori ex Ilva

 
LecceEmergenza batterio killer
Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

 
PotenzaLa foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
Materail «diplomificio» dello jonio
Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

 
BrindisiNel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
BatAnalisi e scenari
Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

 

Arrivati 718 migranti 500 restano a Brindisi altri a Bari e Foggia Il vescovo: aiutiamoli

BRINDISI – Sono sbarcati stamattina a Brindisi i 718 migranti tratti in salvo nei giorni scorsi nell’operazione 'Mare nostrum' dalla fregata Aliseo della Marina militare. Si tratta di stranieri soccorsi a largo della Libia in tre distinte operazioni. Sulle nazionalità, in particolare 250 hanno dichiarato di essere siriani e 50 palestinesi. Tutti trasferiti in serata: in 500 saranno smistati in quattro punti di accoglienza nel brindisino, tra cui una scuola del capoluogo, una struttura alberghiera di Carovigno, il Cara di Restinco e un altro punto allestito in zona. Gli altri andranno a Bari, Foggia, Campobasso, Firenze (un momento dello sbarco, foto Maurizio Matulli)
Arrivati 718 migranti 500 restano a Brindisi altri a Bari e Foggia  Il vescovo: aiutiamoli
BRINDISI – Sono sbarcati stamattina a Brindisi i 718 migranti tratti in salvo nei giorni scorsi nell’operazione 'Mare nostrum' dalla fregata Aliseo della Marina militare. Si tratta, a quanto riferito dal comandante della nave, Massimiliano Siracusa, di stranieri soccorsi a largo della Libia in tre distinte operazioni. Sulle nazionalità, in particolare 250 hanno dichiarato di essere siriani e 50 palestinesi.

I migranti vengono alloggiati temporaneamente nei capannoni ex Montecatini a ridosso della banchina di Sant'Apollinare, nel porto interno di Brindisi. Nel gruppo  vi è una donna incinta. Le operazioni di sbarco a Brindisi sono state coordinate dalla Capitaneria di porto; personale della questura provvederà all’identificazione. Numerosi volontari della Croce rossa italiana hanno prestato le prime cure agli extracomunitari. I bimbi sono stati accolti da un operatore con le bolle di sapone.

Saranno tutti trasferiti entro le 20: in 500 saranno smistati in quattro punti di accoglienza nel brindisino, tra cui una scuola del capoluogo, una struttura alberghiera di Carovigno, il Cara di Restinco e un altro punto allestito in zona. Gli altri andranno a Bari, Foggia, Campobasso, Firenze.

I cinque casi di presunta scabbia sono stati trattati con una profilassi in loco. Nessuno fra i migranti salvati durante l'operazione Mare Nostrum e giunti a Brindisi ha avuto bisogno  di cure in ospedale. In sessanta potrebbero essere rimpatriati perchè maggiorenni e non provenienti da Paesi in cui vi sono situazioni che consentono di richiedere asilo politico.

Tra i profughi ci sono numerosi bambini, scesi sulla banchina di Sant'Apollinare, nel porto interno di Brindisi, in braccio ai genitori. All’arrivo sono stati accolti dagli operatori della Croce rossa italiana che hanno strappato a ognuno di loro un sorriso anche con giochi e bolle di sapone. Alle loro spalle un lungo viaggio, i barconi, e il mare aperto oltre che la paura di morire: i 718 che hanno diverse nazionalità sono stati tratti in salvo in tre diverse operazioni a largo della Libia. Non è escluso che tra i migranti vi siano anche gli scafisti: le operazioni di identificazione sono gestite dalla questura e coordinate dalla prefettura di Brindisi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400