Sabato 25 Gennaio 2020 | 22:12

NEWS DALLA SEZIONE

Le dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
L'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
Nel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, 2 cadaveri trovati in una casa: dopo una furiosa lite, le vittime si sono accoltellate a vicenda

 
Nel Brindisino
Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

 
L'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
nel brindisino
Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

 
Il caso
Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

 
Operazione della Polizia
Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

 
Nel Brindisino
Fasano, ha il divieto di avvicinamento e incendia auto degli amici dell'ex compagna: arrestato

Fasano, incendiava auto degli amici dell'ex compagna: arrestato stalker

 
sulla ss 379
Auto esce fuori strada e finisce contro alberi nel Brindisino: grave 18enne di Ostuni

Ostuni, auto finisce fuori strada e si schianta contro alberi: grave 18enne

 
Intimidazione
Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

 

Il Biancorosso

serie c
Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLe dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
FoggiaIl furto
San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

 
BatNel Nordbarese
Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

 
Tarantoil caso
Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

Federico II torna per il Palio nella sua Oria

ORIA (BRINDISI) - Tutto è pronto. Oria torna ad indossare i panni della sua storia antica e glorioso offrendo ai turisti di tutta la Puglia il grande evento dell’estate. Sabato e domenica, la città si trasforma in un borgo medievale grazie ai vessili dei quattro rioni che già da giorni adornano le principali strade. E all’ombra del castello, atleti e cavalieri «affilano» le armi per la contesa cavalleresca al termine della quale sarà assegnato l’ambito Palio
Federico II torna per il Palio nella sua Oria
ORIA (BRINDISI) - Tutto è pronto. Oria torna ad indossare i panni della sua storia antica e glorioso offrendo ai turisti di tutta la Puglia il grande evento dell’estate. Sabato e domenica, la città si trasforma in un borgo medievale grazie ai vessili dei quattro rioni che già da giorni adornano le principali strade. E all’ombra del castello, atleti e cavalieri «affilano» le armi per la contesa cavalleresca al termine della quale sarà assegnato l’ambito Palio.

Le manifestazioni federiciane avranno inizio venerdì sera: prima con la benedizione del palio e poi con l’ante prima Torneo intorno alle 23: quando in piazza Manfredi saranno presentate le ultime novità legate alla rievocazione storica ma sarà presentato anche l’attore Lorenzo Flaherty, che torna ad indossare i panni di Federico II come aveva già fatto agli inizi della sua carriera. Nel corso della serata, previsto anche il concorso per scegliere la capodama della Corte Imperiale tra le ragazze più belle della cittadina e dei paesi limitrofi che si sono iscritte al concorso.

Poi, sabato, l’imponente Corteo Storico con oltre settecento figuranti tra nobili e dame, cavalieri, sbandieratori, armati, crociati, giullari, dotti e uomini di corte. Il Corteo, come di consueto, si concluderà nella piazza principale con la presentazione del palio: offerto quest’anno dalla città di Lucera.
«È il momento più suggestivo della rievocazione - afferma il presidente della Pro Loco, l’avvocato Giovanni Pomarico -. Tutto il Corteo arriverà in piazza dando vita ad una bellissima coreografia e ad uno spettacolo di luci e sensazioni davvero unico».

Domenica, infine, l’atteso Torneamento tra i quattro rioni: Castello, Judea, Lama e Santo Basilio. Saranno prima i cavalieri - coordinati dal costumento e maestro d’armi Lucio Epifani - a cimentarsi in alcune prove medievali: ma si tratta di prove a cavallo non valide per l’assegnazione del palio ma importanti per riscaldare i contradaioli sugli spalti. Saranno poi gli atleti a cimentarsi nelle gare utili per fare punteggio e cercare di conquistare l’«ambito palio». A coordinare la rievocazione sarà Antonio Carone mentre gli aspetti logistici e organizativi sono curati dal consigliere comunale Emilio Pinto. Fondamentale l’apporto anche del testoriere Mario Zecca e di Cosimimo Gimson Patisso e il vice presidente Andrea Almiento per l’org anizzazione generale.

«Un gruppo di lavoro formato anche da tanti altri amici e dai quattro rioni - afferma sempre Pomarico - che è sempre basato sul volontariato. Solo con grandi sacrifici, anche personali, questo gruppo riesce a mantenere una tradizione importante non solo per Oria ma per l’intera regione che ha nei castelli fridericiani e nella sua storia medievale uno dei suoi punti di forza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie