Giovedì 20 Settembre 2018 | 21:17

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Sono due fasanesi le «menti» di Instature

Enrico Scianaro e Vito Arconzo finalisti al «Luiss Enlabs». L’App creata dai due brindisini rappresenta la nuova frontiera delle applicazioni informatiche. È un sistema che consente di ottenere una foto di un luogo o un evento specifico, anche a grandi distanze
Sono due fasanesi le «menti» di Instature
E’ la nuova frontiera delle applicazioni informatiche. Si chiama “Instature” ed è stata creata da due giovani “menti” brindisine: Enrico Scianaro e Vito Arconzi, entrambi di Fasano. “Instature” è una delle sei “start-up” selezionate per il quinto programma di accelerazione di Luiss Enlabs e proposte per l’investimento a “LVenture Group” per un importo pari a 60mila euro. La mission è quella di supportare le startup nel processo di crescita e sviluppo, per consentire loro di operare con successo nel settore di riferimento; le risorse finanziarie del programma di accelerazione sono fornite, come detto, da LVenture Group, una delle poche società al mondo quotate in Borsa nel settore del Venture Capital.

L’idea è venuta in mente a Scianaro che, da commercialista, si è “trasformato” in “star tupper”, venendo poi affiancato dal concittadino Arconzi. Ma in cosa consiste? Si tratta di una “App” con la quale è possibile inviare una richiesta per ottenere una foto in tempo reale di un luogo specifico del mondo. Una sorta di photo-reporter da portare sempre con sé. Basta, infatti, inviare una richiesta ed Instature invia immediatamente una notifica a tutti gli utenti che vengono geo-localizzati nel luogo di cui si desidera avere un’imma gine. A questo punto, chiunque riceve la notifica o visualizza la richiesta all’interno dell’ap p, può rispondere postando la foto richiesta, ricevendo in cambio una “ricompensa”. E magari apparire sulla prima pagina di un giornale. Come spesso accade, l’idea è arrivata in modo del tutto casuale.

«Ero a casa – racconta Enrico Scianaro - e necessitavo di una foto di un evento che si stava svolgendo a Roma, ma cercando tra i vari social e i diversi motori di ricerca non sono riuscito a trovarla. A quel punto mi sono domandato: perché non creare un sistema che permetta a chiunque di richiedere una foto di un luogo o di un evento specifico anche a centinaia di chilometri di distanza pur non conoscendo nessuno dei presenti?».
La App è nata pensando ai media e alla difficoltà che a volte incontrano nel trovare immagini in tempi rapidi. Con l’applicazione le testate potrebbero disporre di foto-reporter disponibili a qualsiasi ora e in qualsiasi luogo, a un costo molto contenuto. Un giornalismo sempre più partecipato che potrebbe però andare a scapito della professionalità.

«Quando parlo di fotoreporter – afferma Scianaro - intendo chiunque abbia uno smart-phone o un tablet. Per quanto riguarda i professionisti, anche loro potrebbero usare la nostra applicazione per farsi pubblicità». Il processo di acquisizione di materiale mediatico dai social verrebbe ribaltato: non più il giornalista che cerca nella rete, ma la community che si muove in base alle sue richieste. «Noi ce la stiamo mettendo tutta – dicono le due “eccellenze” originarie di Fasano –; in Italia è più difficile, perché ancora in pochi credono in questo tipo di progetti. Noi abbiamo avuto fortuna, adesso ci prepariamo al lancio dell’App previsto a fine settembre, e invitiamo tutti a catturare istanti per far vedere il mondo al mondo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Ritrovato pensionato scomparso a Brindisi: era nel Tarantino

Ritrovato pensionato scomparso a Brindisi: era nel Tarantino

 
Brindisi, picchia e deruba la madre poi tenta furto in chiesa: arrestato

Brindisi, picchia e deruba la madre poi tenta furto in chiesa

 
Brindisi, fermato aggressore del migrante 16enne: colpito per un saluto a una ragazza italiana

Brindisi, fermato aggressore di un migrante 16enne: pestato per aver salutato una ragazza

 
Brindisi, sequestrati nel porto 39mila peluche e 5mila motori per lavatrici

Brindisi, sequestrati nel porto 39mila peluche e 5mila motori per lavatrici

 
Pensionato scompare a Brindisi, ricerche in tutta la zona

Pensionato scompare a Brindisi, ricerche in tutta la zona

 
Ostuni, biglietteria chiusa, polemiche sulla stazione ferroviaria

Ostuni, biglietteria chiusa, polemiche sulla stazione ferroviaria

 
Brindisi, assicurazione Rca in picchiata: diminuisce il costo delle polizze auto

Brindisi, assicurazione Rca in picchiata: diminuisce il costo delle polizze auto

 
Brindisi, imbratta la porta del condominio: denunciato 19enne

Brindisi, imbratta porta del condominio: denunciato 19enne

 

GDM.TV

Palagiustizia, l'affondo di Bonafede«Falsità le accuse contro di me»

Palagiustizia, l'affondo di Bonafede
«Falsità le accuse contro di me»

 
Gli studenti del Poliba creano la PC5 2018 EVO: ecco la monoposto da corsa

Bari, la nuova monoposto da corsa
creata dagli studenti del Politecnico

 
I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: in arrivo la Red Bull Cliff Diving

I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: ecco la Red Bull Cliff Diving

 
La droga dal Marocco a Pisa per lo spaccio in tutta Italia fino a Bari

La droga dal Marocco a Pisa per lo spaccio in tutta Italia fino a Bari

 
Pesca a strascico, il grande fratello inchioda 11 barche: in cella comandante di peschereccio

Pesca a strascico, multate 11 barche
in cella comandante di peschereccio

 
Fiera: gli spazi più amati dai 260mila visitatori, Toti e Tata e l'allenamento "military style" con l'esercito

Fiera: 260mila visitatori, Toti e Tata e l'allenamento «military style»

 
Bari, il coro dei 600 tifosi in trasferta a Messina

Bari, il coro dei 600 tifosi in trasferta a Messina

 
Bari, anziano cade in un pozzoil salvataggio dei Vigili del fuoco

Bari, anziano cade in un pozzo
il salvataggio dei Vigili del fuoco Vd

 

PHOTONEWS