Sabato 23 Febbraio 2019 | 02:39

NEWS DALLA SEZIONE

Furto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
No all'omofobia a scuola
Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

 
A ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili VD

 
l'emergenza
Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

 
Il caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaVerso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
LecceSalento
Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa un passo indietro e ritira l'interrogazione

Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa retromarcia e ritira interrogazione

 
BariLa sentenza
Bari, offese tra ragazzi via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

Bari, offese tra ragazzini via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

 
HomeIl siderurgico
Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

Latiano, Soprintendenza: "Sì al vincolo sulla casa natale di Bartolo Longo" InterventI di Al Bano e Introna Lettera del presidente della Regione

LATIANO - La Soprintendenza per i Beni culturali della Puglia ha chiesto ufficialmente al Comune di Latiano una relazione dettagliata sulla casa natale del Beato Bartolo Longo «al fine di avviare la procedura di vincolo del bene». Ad annunciarlo alla Gazzetta il Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Lecce, Architetto Francesco Canestrini. Un atto importantissimo dopo le iniziative avviate dal Comitato cittadino costituito nei giorni scorsi su iniziativa del maestro Al Bano Carrisi e la lettera inviata alla Soprintendenza regionale dal presidente del Consiglio regionale della Puglia, Onofrio Introna (nella foto la costituzione del Comitato cittadino alla presenza di Al Bano e del notaio Errico)
Latiano, Soprintendenza: "Sì al vincolo sulla casa natale di Bartolo Longo" InterventI di Al Bano e Introna Lettera del presidente della Regione
LATIANO - La Soprintendenza per i Beni culturali della Puglia ha chiesto ufficialmente al Comune di Latiano una relazione dettagliata sulla casa natale del Beato Bartolo Longo «al fine di avviare la procedura di vincolo del bene». Ad annunciarlo alla Gazzetta il Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Lecce, Architetto Francesco Canestrini. 

Un atto importantissimo dopo le iniziative avviate dal Comitato cittadino costituito nei giorni scorsi su iniziativa del maestro Al Bano Carrisi e la lettera inviata alla Soprintendenza regionale dal presidente del Consiglio regionale della Puglia, Onofrio Introna. Il quale si è detto «soddisfatto, soprattutto per la rapidità della risposta ricevuta. Adesso questa disponibilità dichiarata dalla Soprintendenza ci lascia ben sperare sull’esito finale dell’iniziativa portata avanti soprattutto dai cittadini e dal Comitato presieduto da Oronzo D’Angela e Elona Bunguri e dallo stesso Al Bano, presidente onorario). Resta sempre una causa giusta per cui spendersi».

Anche lo stesso Al Bano Carrisi nell’apprendere la notizia ha commentato: sono davvero contento. E se posso dire: meno male che la reazione dell’istituzione deputata alla salvaguardia di un bene storico e architettonico è stata rapida. Sarebbe stato grave se un monumento del genere fosse passato in mani sbagliate. La casa natale del Beato Bartolo Longo è un bene universale. In quell palazzo è nato un grande uomo del quale non si parla ancora come dovremmo. Un uomo che da satanista è diventato Beato rappresenta un esempio unico nella storia della Chiesa. E tutto ciò che ha lasciato deve restare patrimonio di tutti». Poi Al Bano lancia una idea: «Io credo che ora si dovrebbe istituire a Latiano una festa proprio nel giorno della nascita del Beato. Insieme alle feste di Santa Margherita (protettrice di Latiano), del Santissimo Crocifisso e della Madonna di Cotrino, ci dovrebbe essere anche anche quella di Bartolo Longo».

L’annuncio della Sovrintendenza rappresenta un risultato straordinario anche il presidente dell’associazione l’«Isola che non c’è», Tiziano Fattizzo. «Un atto - dice - che dà ragione ai cittadini di Latiano che hanno a cuore la memoria dell’illustre concittadino Bartolo Longo».

Per Ada Spina (ex assessore provinciale) componente del neo Comitato «la reazione della Soprintendenza è un fatto straordinario e un risultato che appartiene a tutta la comunità ed importante anche per l’ente comunale». L’ex sen. Giuseppe Caforio considera questo atto un fatto positivo che raffredda interessi diversi da quelli della pura salvaguardia di un bene storico architettonico che appartiene a tutta la comunità»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400