Venerdì 22 Febbraio 2019 | 23:24

NEWS DALLA SEZIONE

Furto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
No all'omofobia a scuola
Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

 
A ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili VD

 
l'emergenza
Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

 
Il caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaVerso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
LecceSalento
Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa un passo indietro e ritira l'interrogazione

Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa retromarcia e ritira interrogazione

 
BariLa sentenza
Bari, offese tra ragazzi via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

Bari, offese tra ragazzini via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

 
HomeIl siderurgico
Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

Latiano, «Salviamo la casa di Bartolo Longo», Al Bano e la Regione con i cittadini Leggi il documento della Regione

LATIANO - «Salviamo la casa natale di Bartolo Longo», il beato fondatore della basilica di Pompei. Con questo obiettivo lunedì prossimo i cittadini di Latiano costituiranno con atto notarile, un Comitato per la raccolta simbolica di fondi necessari ad aiutare il Comune ad acquistare il palazzo Bartolo Longo messo in vendita dai proprietari
Latiano, «Salviamo la casa di Bartolo Longo», Al Bano e la Regione con i cittadini Leggi il documento della Regione
LATIANO - «Salviamo la casa natale di Bartolo Longo», il beato fondatore della basilica di Pompei. Con questo obiettivo lunedì prossimo i cittadini di Latiano costituiranno con atto notarile, un Comitato per la raccolta simbolica di fondi necessari ad aiutare il Comune ad acquistare il palazzo Bartolo Longo messo in vendita dai proprietari.

L’idea della mobilitazione è stata lanciata dallo stesso Al Bano Carrisi che nei giorni scorsi ha partecipato ad un convegno sul tema «Latiano, città turistica», organizzato dall’associazione l’«Isola che non c’è», insieme all’assessore regionale al Turismo, Silvia Godelli, il direttore generale di Puglia Promozione, al direttore generale di Aeroporti di Puglia, Marco Franchini, al vice presidente di Federalberghi-Puglia, Pierangelo Argentieri (presidente del premio), al sindaco di Latiano, Antonio De Giorgi; il padre priore del santuario di Cotrino, don Antonio Semerano; il vice presidente di Apulia Film Commission, De Luca.

Domani, lunedì (alle 18) nella sala Flora del palazzo Imperiali, su iniziativa dell'"Isola che non c'è", interverranno alla costituzione del Comitato, oltre al maestro Al Bano, il notaio Michele Errico, il direttore d’orchestra Alterisio Paoletti (devoto del Beato al quale Al Bano chiederà di accettare la presidenza del Comitato); il presidente di Federalberghi, Pierangelo Argentieri; il direttore generale della Banca di Credito Cooperativo di San Marzano, Emanuele Di Palma (che metterà a disposizione gratuitamente i servizi del suo Istituto di credito); il segretario generale della Uil Puglia, Aldo Pugliese; il sindaco di Latiano De Giorgi. Il sindaco di Cisternino, Donato Baccaro ha annunciato l'adesione ufficiale del suo Comune a questa iniziativa per la raccolta di fondi e la presenza domani a Latiano del vice sindaco della città.

Saranno presenti anche i consiglieri comunali: Giovanni Bruno, Antonio Gioiello, Gabriele Argentieri, Mauro Vitale, Angelo Caforio, Cosimo Rubino, Pasquale Caliolo, Roberto Forleo, Daniele Pascariello e Antonio Delli Fiori. Eppoi il presidente dell’associazione «Circolo Cattolico Bartolo Longo», Vincenzo Pizzi; il tour operator Giampiero Urso, il presidente dell’Associazione l’«Isola che non c’è», Tiziano Fattizzo; ma anche imprenditori: Crocifisso Deserto, Antonio Locorotondo, Marcello Caforio, Pietro Donativo, Antonio Donativo, Franco Fasano; l'artista e scultore Carmelo Conte; ex amministratori: Palmiro De Nitto, Ada Spina e Oronzo D'Angela, Giuseppe Caforio.

L’obiettivo - spiega Al Bano Carrisi - è quello di coinvolgere i cittadini di Latiano, della Regione, ma anche tutti gli italiani sull’importanza di questa figura che deve restare patrimonio dell’intero Paese, a partire dalla tutela della casa natale del beato». Al Bano per il momento non vuole aggiungere altro in merito ad un’altra iniziativa che potrebbe essere realizzata proprio sulla straordinaria vita di Bartolo Longo che da ex satanista è diventato Beato e presto santo.

A favore dell’iniziativa interviene anche il presidente del Consiglio regionale Onofrio Introna il quale dichiara: «La casa di Bartolo Longo é un pezzo di storia. Smarrendola saremmo tutti più poveri. Il consiglio regionale é al fianco di quanti si battono per una causa giusta».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400