Venerdì 23 Agosto 2019 | 07:07

NEWS DALLA SEZIONE

Il provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
Dai Cc
Brindisi, arrestato tassista di migranti: sconterà 4 anni e 9 mesi di carcere

Brindisi, arrestato tassista di migranti: sconterà 4 anni e 9 mesi di carcere

 
Un 21enne
Villa Castelli, non vuole lavorare e picchia i familiari per i soldi: arrestato

Villa Castelli, non vuole lavorare e picchia i familiari per i soldi: arrestato

 
Controlli nel Brindisino
Rosa Marina, Cc in discoteca: 19 lavoratori in nero. Il gestore: "Tutto sanato"

Rosa Marina, Cc in discoteca: venti lavoratori in nero. Il gestore: «Tutto sanato»

 
Poi donato in beneficienza
Brindisi, pesce troppo piccolo: sequestrati 120 kg dalla Guardia Costiera

Brindisi, pesce troppo piccolo: sequestrati 120 kg dalla Guardia Costiera

 
I controlli
Falsi incidenti stradali, stretta dei cc: 36 denunce in 7 mesi nel Brindisino

Falsi incidenti stradali, stretta dei cc: 36 denunce in 7 mesi nel Brindisino

 
L'emergenza
S. Pancrazio Sal.no, Il Comune ingaggia un falco «anti-piccioni»

S. Pancrazio Sal.no, Il Comune ingaggia un falco «anti-piccioni»

 
La scoperta
Brindisi, dopo il restauro nel Duomo torna alla luce una cappella del ’500

Brindisi, dopo il restauro nel Duomo torna alla luce una cappella del ’500

 
Le minacce
Francavilla F.na, molestie ed estorsioni alla ex: arrestati un detenuto e padre 86enne

Francavilla F.na, molestie ed estorsioni alla ex: arrestati un detenuto e padre 86enne

 
Su Instagram
Flavia Pennetta di nuovo mamma: ad annunciarlo sui social è Fabio Fognini

Flavia Pennetta di nuovo mamma: ad annunciarlo sui social è Fabio Fognini

 
Maltrattamenti
Francavilla F.na, massacrava di botte i genitori per avere soldi per sigarette

Francavilla F.na, massacrava di botte i genitori per avere soldi per sigarette

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoInquinamento
Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

 
PotenzaInquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
FoggiaLa condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
BrindisiIl provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
LecceSalento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
MateraDalla Gdf
Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

 

i più letti

Litigarono per una sedia e un anziano fu ucciso Condannato ultrasettantenne

BRINDISI – La Corte d’assise di Brindisi ha condannato alla pena di 6 anni e 8 mesi di reclusione Domenico Giannoccaro, ambulante 72enne di Fasano (Brindisi), ritenuto responsabile dell’omicidio preterintenzionale di Vito Trisciuzzi. Il 75enne, affetto da difficoltà deambulatorie, fu colpito con uno schiaffo per una sedia contesa al bar l’11 giugno 2013 e morì in ospedale 15 giorni dopo
Litigarono per una sedia e un anziano fu ucciso Condannato ultrasettantenne
BRINDISI – La Corte d’assise di Brindisi ha condannato alla pena di 6 anni e 8 mesi di reclusione Domenico Giannoccaro, ambulante 72enne di Fasano (Brindisi), ritenuto responsabile dell’omicidio preterintenzionale di Vito Trisciuzzi. Il 75enne, affetto da difficoltà deambulatorie, fu colpito con uno schiaffo per una sedia contesa al bar l’11 giugno 2013 e morì in ospedale 15 giorni dopo, il 26 giugno.
Il pm Milto Stefano De Nozza aveva chiesto la condanna alla pena minima di 5 anni e 4 mesi, sostenendo che vi fosse stata volontarietà da parte di Giannoccaro nel colpire la vittima; per quanto riguarda poi l’epilogo, ossia la morte dell’uomo, il pm aveva ritenuto l’evento non contraddistinto dal dolo. La difesa sosteneva invece che si fosse trattato di una spinta del tutto accidentale, verificatasi durante la lite per il posto a sedere ai tavolini del bar.

La Corte (presidente Domenico Cucchiara, a latere Giuseppe Biondi) ha condiviso la tesi del pm. Questi aveva chiesto subito dopo l’interrogatorio di garanzia seguito all’arresto di Giannoccaro, nel dicembre scorso, il processo con giudizio immediato. Durante il dibattimento, gli stessi testimoni che durante le indagini avevano confermato di aver osservato l’imputato schiaffeggiare l’anziano – secondo accusa e difesa – hanno modificato la propria versione dei fatti. La Corte non ha però ritenuto l’invio degli atti alla procura per falsa testimonianza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie