Sabato 20 Aprile 2019 | 06:12

NEWS DALLA SEZIONE

Il batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
A Ostuni
Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

 
Nel Brindisino
Fasano, GdF sequestra 570mila euro di beni a ex contrabbandiere

Fasano, GdF sequestra 570mila euro di beni a ex contrabbandiere

 
Operazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 
3 denunce
Porto Brindisi, GdF sequestra 57mila paia di infradito Havaianas false

Porto Brindisi, GdF sequestra 57mila paia di infradito Havaianas false

 
Il caso
Mesagne, non c'è assistenza: negata gita a bimbo disabile

Mesagne, non c'è assistenza: negata gita a bimbo disabile

 
Junior 54 Kg
Boxe, il brindisino Iaia convocato in Nazionale

Boxe, il brindisino Iaia convocato in Nazionale

 
Nel Brindisino
San Michele Salentino, calci e pugni agli anziani genitori: arrestato

San Michele Salentino, calci e pugni agli anziani genitori: arrestato

 
Con Easyjet
Brindisi vola alla scoperta di Bristol: dal 3 luglio nuovo collegamento estivo

Brindisi vola alla scoperta di Bristol: dal 3 luglio nuovo collegamento estivo

 
L'operazione della Gdf
Ostuni, non versa ritenute Irpef: maxi sequestro di beni a titolare supermarket

Ostuni, non versa ritenute Irpef: maxi sequestro di beni a titolare supermarket

 
A Brindisi
Ruba farmaci da reparti, licenziato dipendente Sanitaservice

Ruba farmaci da reparti, licenziato dipendente Sanitaservice

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl caso
Cerignola, beccato mentre smontava delle auto: arrestato 41enne

Cerignola, beccato mentre smontava delle auto: arrestato 41enne

 
LecceLa decisione
Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

 
BrindisiIl batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
TarantoA grottaglie (Ta)
Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

 
Materavittima un materano
Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

 
PotenzaL'annuncio
Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

 
BatÈ incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 

Denuncia a Brindisi «Ci ammaliamo per l'inquinamento»

BRINDISI – Un esposto è stato presentato in procura a Brindisi da sei cittadini malati di tumore, principalmente del sangue, che sostengono esiste un nesso di causalità tra inquinamento e le loro malattie e chiedono un approfondimento investigativo sulla questione in relazione alla presenza di grossi insediamenti industriali nella zona di Brindisi
Denuncia a Brindisi «Ci ammaliamo per l'inquinamento»
BRINDISI – Un esposto è stato presentato in procura a Brindisi da sei cittadini malati di tumore, principalmente del sangue, che sostengono esiste un nesso di causalità tra inquinamento e le loro malattie e chiedono un approfondimento investigativo sulla questione in relazione alla presenza di grossi insediamenti industriali nella zona di Brindisi. I sei firmatari della denuncia hanno nominato come consulente il primario di radiologia dell’ospedale di Brindisi, Maurizio Portaluri, che ha curato numerosi studi in materia. Nella documentazione allegata alla denuncia si rileva che la presenza di arsenico, rame, mercurio, cadmio, vanadio, zinco, nichel, alcuni idrocarburi, il benzene e infine le polveri sottili (Pm10) nelle aree adiacenti allo stabilimento petrolchimico e nell’intera area Sin (sito di interesse nazionale perchè inquinato) oltre che nell’area di fanghi industriali 'Micorosà ha provocato "uno stato di gravissimo inquinamento e vastissima contaminazione delle risorse naturali".

Inoltre, si sostiene che "il danno sanitario patito dai firmatari, nonchè dai prossimi congiunti deceduti, tutti residenti in aree prossime al Petrolchimico di Brindisi", sarebbe "con alto grado di probabilità, conseguenza diretta dell’esposizione cronica" alle sostanze in questione. Nell’esposto, inoltre, si sottolinea come "con alto grado di probabilità, l’inquinamento metta in pericolo la pubblica incolumità" e che "gli eventi indicati siano diretta conseguenza delle società che negli anni hanno gestito, amministrato o detenuto gli impianti industriali del Petrolchimico, tutte facenti parte dei gruppi industriali Eni ed Edison". Nell’esposto è riportato un elenco di altre esperienze processuali già avviate in Italia e si fa cenno anche a una possibile responsabilità per la mancata vigilanza da parte degli Enti locali. Secondo i denuncianti sarebbero ravvisabili condotte di lesioni gravissime, omicidio colposo, strage e disastro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400