Domenica 29 Maggio 2022 | 09:58

In Puglia e Basilicata

L'ESEMPIO

Arriva a Cisternino l'albero del magistrato Falcone contro le mafie

Arriva a Cisternino l'albero del magistrato Falcone contro le mafie

L'albero del giudice Falcone a Palermo

Consegnate al liceo «Don Quirico Punzi» alcune gemme del famoso «Ficus» che cresce nei pressi della casa del giudice assassinato

30 Aprile 2022

Redazione online

BRINDISI - L’albero del giudice Giovanni Falcone giunge anche a Cisternino. Nelle scorse ore c'è stata la consegna all’interno del Liceo Polivalente «Don Quirico Punzi» di alcune gemme del famoso «Ficus macrophillacolumnarismagnoleides» che cresce nei pressi della casa del giudice assassinato nel 1992 dalla mafia. Un’iniziativa denominata «Un albero per il futuro», promossa dal Ministero della Transizione Ecologica, presentata, così, anche in provincia di Brindisi. Insieme ai carabinieri forestali anche una rappresentanza delle istituzioni cittadine di Cisternino.

«Si tratta di un forte segnale contro le mafie che viene dato ad una intera comunità per il tramite della scuola, dei ragazzi e della cultura, perché dove germoglia la cultura la mafia muore». Cosi l’assessore comunale Annalisa Canzio che ha partecipato alla cerimonia di consegna della piantina che simboleggia l'impegno sociale per il contrasto alle mafie, nel ricordo di Giovanni Falcone, ma anche l’importanza della tutela dell’ambiente. Le gemme sono state prelevate grazie alla collaborazione fra Carabinieri, Fondazione Falcone, Comune e Soprintendenza di Palermo e duplicate nel moderno Centro Nazionale Carabinieri per la biodiversità forestale (CNBF) di Pieve Santo Stefano (Arezzo) e sono state distribuite nel corso di questi mesi in oltre 1000 istituti scolastici italiani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725