Martedì 14 Luglio 2020 | 14:39

NEWS DALLA SEZIONE

La protesta
Brindisi, disperazione tra i lavoratori sul futuro della Revisud

Brindisi, disperazione tra i lavoratori sul futuro della Revisud

 
Trasporti
Brindisi, «Disservizi per navi e passeggeri. Si apra tavolo di concertazione»

Brindisi, stagione crocieristica: dopo luglio cancellati anche attracchi di agosto

 
l'arresto
Francavilla Fontana, alla veneranda età di 87enne evade dai domiciliari e finisce ai...domiciliari

Francavilla Fontana, alla veneranda età di 87enne evade dai domiciliari e finisce ai...domiciliari

 
nel Brindisino
Marijuana e hashish in casa: arrestato 46enne a S.Vito dei Normanni

Marijuana e hashish in casa: arrestato 46enne a S.Vito dei Normanni

 
l'Incidente
Brindisi, ragazza punta da ago di siringa sulla spiaggia ingombra di detriti

Brindisi, ragazza punta da ago di siringa sulla spiaggia ingombra di detriti

 
Criminalità
Fasano, presto le ronde contro i furti nelle abitazioni

Fasano, presto le ronde contro i furti nelle abitazioni

 
Politica
Torchiarolo, sciolto il Consiglio. Viceprefetto Coluccia commissario

Torchiarolo, sciolto il Consiglio. Viceprefetto Coluccia commissario

 
Operazione «Long vehicle»
Assalto a portavalori sulla Brindisi-Lecce, sgominata la banda

Assalto a portavalori sulla Brindisi-Lecce, sgominata la banda: 8 in manette

 
maltrattamenti in famiglia
Ostuni, donna insultata, minacciata e colpita con un piatto dal marito per le vie del centro: arrestato 78enne

Ostuni, donna insultata, minacciata e colpita con un piatto dal marito per le vie del centro: arrestato 78enne

 
nel Brindisino
Tuturano, aggredisce e picchia la moglie davanti ai figli: arrestato 30enne

Tuturano, aggredisce e picchia la moglie davanti ai figli: arrestato 30enne

 
E' ricoverato
Da Milano in vacanza a Villanova: turista va in ospedale, positivo al Covid

Da Milano in vacanza a Villanova: turista va in ospedale, positivo al Covid

 

Il Biancorosso

calcio
Bari-Ternana 1-1 Biancorossi in semifinale play-off

Bari-Ternana 1-1 Biancorossi in semifinale play-off

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantoil siderurgico
ArcelorMittal: a Taranto sciopero e presidio a oltranza dal 20 luglio

ArcelorMittal: a Taranto sciopero e presidio a oltranza dal 20 luglio

 
Foggiamedicina
Foggia, ai «Riuniti» primo intervento su un paziente sveglio

Foggia, al «Riuniti» primo intervento su un paziente sveglio in Neurochirurgia

 
Potenzatrasporti
Il Basilicata, il lavoro corre sui binari che collegano Nord-Sud

Il Basilicata, il lavoro corre sui binari che collegano Nord-Sud: parla il sottosegretario Margiotta

 
BrindisiLa protesta
Brindisi, disperazione tra i lavoratori sul futuro della Revisud

Brindisi, disperazione tra i lavoratori sul futuro della Revisud

 
Leccenel leccese
Galatone, colpi di pistola contro auto zia pregiudicato: indaga la polizia

Galatone, colpi di pistola contro auto zia pregiudicato: indaga la polizia

 
Materain zona san pardo
Matera, gestiva un'officina di riparazioni auto e moto totalmente abusiva: scoperto dai cc

Matera, gestiva un'officina di riparazioni auto e moto totalmente abusiva: scoperto dai cc

 

i più letti

La polemica

Fasano: «Siete mafiosi», rissa sfiorata in Consiglio

Il presidente è stato costretto a sospendere la seduta: il piano delle coste e gli impianti di antenne al centro di alcune delle discussioni più violente

Fasano, «Siete mafiosi», rissa sfiorata in Consiglio

FASANO - Più che un’aula di Consiglio comunale, un ring: si è sfiorato lo scontro fisico l’altra notte nell’aula di Palazzo di città dove si è tenuta una seduta fiume dell’assise civica che aveva all’ordine del giorno una serie di questione, alcune delle quali di grande interesse.

Il confronto, che già era stato duro e dai toni “maschi” per tutta la durata della riunione del Consiglio, si è ulteriormente infervorato quando la discussione è approdata alla installazione delle antenne telefoniche sul territorio fasanese. I consiglieri Raffaele Trisciuzzi e Maria Rosaria Olive hanno perso la pazienza e, dopo un duro attacco nei confronti del consigliere Franco Mastro, sono andati all’attacco frontale di maggioranza e sindaco, sovrapponendosi all’intervento di quest’ultimo. «Deve smetterla di prendere per il c…o i cittadini…», è la frase che Trisciuzzi ha detto al sindaco Zaccaria. E poi ha proseguito dando del “mafiosi!” a chi era seduto sui banchi della maggioranza. La situazione a quel punto è precipitata. E’ in questo momento che il consigliere Giuseppe Simone, presente in quel frangente tra i banchi dell’opposizione, si è avvicinato a Trisciuzzi chiedendo al collega di contenere i toni, usando frasi dialettali rivolte all’ex-grillino e ha minacciato di prenderlo a schiaffi ed il tutto accompagnato da un urlato «…mafiosi a chi?».

A documentare la bagarre esplosa nel cuore della notte nell’aula consiliare di Palazzo di città è un video che è stato postato dallo stesso consigliere Triusciuzzi. Video che ieri in poche ore è diventato virale in rete e ha collezionato migliaia di visualizzazioni.

A prescindere da chi avesse ragione e chi avesse torto e da eventuali strascichi di altra natura per quello che è successo nell’emiciclo consiliare, resta l’amaro in bocca per lo “spettacolo” che la massima assise cittadina ha offerto alla città. C’è chi, da decennale osservatore delle vicende politiche cittadine, ha lapidariamente sentenziato: «Un livello così basso in Consiglio comunale non lo si era mai visto».

Da aggiungere che, in conclusione della seduta-fiume dell’assise civica, quando il Consiglio ha esaminato la proposta di revoca della permuta, deliberata nella scorsa seduta dell’assise, di un terreno ubicato a Torre Canne, in assise si è vissuto un altro momento ad alta tensione. La consigliera Maria Rosaria Olive nel suo intervento ha affermato che nessuna minaccia, nessuna intimidazione fermerà le sue denunce. Ha aggiunto: «Sono se mi sparano in testa possono fermarmi». La professionista non ha detto se qualcuno l’ha concretamente minacciata (cosa che, se fosse accaduta, la diretta interessata avrebbe avuto il preciso dovere di denunciare alle competenti autorità).

Un fatto è certo: in questo clima amministrare la città in un particolare momento come quello che stiamo attraversando diventa ancora più difficile. Non solo. Le sedute del Consiglio comunale diventano l’occasione per sfogare veleni e il rischio che, così facendo, si perdano di vita i problemi reali della città è più che concreto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie